cerca CERCA
Lunedì 28 Novembre 2022
Aggiornato: 16:49
Temi caldi

Strada e street art protagonisti del concept Cappellini per l'allestimento Salone 2014

11 aprile 2014 | 17.04
LETTURA: 3 minuti

alternate text

La strada e la street art sono i nuovi protagonisti del concept Cappellini per l'allestimento Salone 2014. Cap Town è un allestimento che ricorda, nella forma e nei colori, le architetture destrutturate e irregolari di diversi villaggi del sud del mondo. Materiali grezzi e colori ruvidi che contrastano i canoni dell'estetica e della bellezza tradizionale, che si oppongono alla visione di un mondo estetizzato a tutti i costi e lasciano spazio a manifestazioni individuali.

Un insieme di scatole poste lungo il perimetro dello stand raccontano un mondo concreto ma vivace dove i prodotti Cappellini trovano una collocazione silenziosa e allo stesso tempo vitale. Dieci involucri orizzontali e verticali che mettono in scena tono su tono ambienti domestici e spazi lounge: una zona living, una camera da letto, una sala da pranzo, uno studio, una sala di attesa e prodotti con un carattere molto accentuato che grazie alla propria personalità si distinguono dal gusto medio e standardizzato che tende ad appiattire e a semplificare l'abitare contemporaneo.

Tra le novità molte sono firmate Nendo, come Peg Sofa: dalla poltroncina Peg presentata ad aprile 2013, nasce una collezione di ampie sedute composta da divano a due posti, divano a tre posti e chaise-longue con bracciolo destro o sinistro, caratterizzata da linee morbide ed elementi arrotondati.

Jasper Morrison firma Orla, collezione è composta da divano a tre posti, divano a due posti e poltrona. Rivestimento fisso per la struttura e sfoderabile per i cuscini, nei tessuti e pelli di collezione. Questo imbottito dalla forma contemporaneamente classica e contemporanea, è caratterizzato da un guscio di spessore sottile che contiene ampi e confortevoli cuscini. Sempre di Morrison Lotus Comfort, una collezione completa di poltrone composta da bassa e media, con o senza braccioli, con quattro o cinque razze, con o senza ruote e con un movimento a dondolo ad altezze variabili. Inoltre presenta anche una nuova base a slitta.

Piero Lissoni firma Lochness, un contenitore laccato o in essenza pensato per la zona living e l'ufficio su base in legno o laccata, con anta unica con vassoio amovibile. Dalla collaborazione decennale Shiro Kuramatacon, e successivamente con la fondazione Shiro Kuramata, nasce un nuovo oggetto semplice ed intuitivo. Disegnato nel 1968, Steel Pipe è un carrello dove forma e funzione sono immediati ma contraddistinti dalla raffinatezza estetica , con un chiaro accenno alle curve della poltrona '''Sofa with arms'.

Proposto nelle coloriture bianco/nero che caratterizzano la maggior parte dei suoi progetti, Steel Pipe ha una struttura in ferro verniciato a polvere epossidica nera opaca, ripiano in laminato bianco, carter nero e ruote in plastica grigia.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza