cerca CERCA
Sabato 27 Novembre 2021
Aggiornato: 11:48
Temi caldi

Strage Dacca, Copasir: "Nostri analisti presenti per affiancare indagini"

03 luglio 2016 | 17.45
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Afp) - AFP

"Nelle aree di crisi noi dobbiamo essere presenti e avere i nostri analisti. Già da qualche hanno i nostri servizi e apparati di sicurezza stanno facendo con altri Paesi accordi bilaterali e di affiancamento nelle indagini". Giuseppe Esposito, vicepresidente del Copasir, risponde così, interpellato dall'Adnkronos sulla strategia del governo italiano nella lotta al terrorismo islamico dopo l'attentato di Dacca. "Non posso confermare o negare presenza dei nostri 007 in Bangladesh - precisa Esposito - queste cose sono coperte da accordi segreti tra i due Paesi".

"Di solito sono indagini preventive, in questo caso si tratta di capire la dinamica dell'attentato", spiega il vicepresidente del Copasir, che ricorda "in altre situazioni di attentati siamo arrivati per analizzare alla stessa maniera. L'analisi è lo strumento più importante per evitare cose peggiori in futuro, serve a migliorare la risposta e ad aumentare la prevenzione. Dopo gli attentati in Belgio, ad esempio - conclude Esposito - ci ha aiutato a capire come attrezzarci meglio negli aeroporti".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza