cerca CERCA
Domenica 22 Maggio 2022
Aggiornato: 16:43
Temi caldi

Strage nella sala giochi ad Altamura, confiscati al mandante villa di lusso e altri beni /Video

19 giugno 2016 | 16.14
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Beni per un valore di circa un milione di euro sono stati confiscati ad Altamura (Bari) e Policoro (Matera) nei confronti dell'uomo arrestato il 20 giugno dello scorso anno poiché ritenuto il mandante della strage della sala giochi ''Green Table'', commessa il 5 marzo 2015, in cui ha perso la vita Domenico Martimucci e sette giovani sono rimasti feriti.

Il Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Bari ha eseguito, in base alla normativa del ''codice antimafia'', una misura di prevenzione patrimoniale emessa dal Tribunale di Bari (Sezione Misure di Prevenzione). I beni erano sotto sequestro dallo scorso mese di ottobre dopo un'indagine patrimoniale dei Carabinieri che ha accertato che l'indagato, a fronte di modesti redditi dichiarati, dispone di un rilevante patrimonio, intestato a familiari e prestanome, grazie al reimpiego di presunti illeciti profitti.

La misura di prevenzione riguarda un appartamento di circa 100 metri quadrati, un magazzino ed un garage ad Altamura, una lussuosa villa al mare a Policoro, un'autovettura di grossa cilindrata, varie disponibilità finanziarie, due quote societarie relative ad altrettante società di costruzioni.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza