cerca CERCA
Giovedì 20 Gennaio 2022
Aggiornato: 00:16
Temi caldi

Francia

Strage Parigi, Bob Dylan continua il tour ma chiede guardie armate in sala

17 novembre 2015 | 11.33
LETTURA: 2 minuti

alternate text
- INFOPHOTO

Mentre U2, Foo Fighters, Motorhead, Marilyn Manson, Coldplay e tanti altri artisti internazionali hanno deciso di interrompere le tournée dopo la strage al Bataclan di Parigi, Bob Dylan ha deciso di andare avanti, ma a una condizione: la presenza di guardie in sala durante i concerti.

Il re del folk ha infatti chiesto di avere a disposizione 3 guardie armate all'esterno e almeno 12 all'interno del teatro Manzoni di via de' Monari il 18 novembre a Bologna, prima delle 4 date italiane del tour "Highway 61". Il concerto segna il ritorno di Dylan nel capoluogo emiliano dopo le esibizioni del 1991 al Parco Nord e del 1997 davanti a Giovanni Paolo II.

Il cantautore di Duluth bisserà nel capoluogo emiliano giovedì 18, per poi spostarsi al Teatro degli Arcimboldi di Milano il 21 e il 22 novembre. Il direttore artistico della sala bolognese Giorgio Zagnoni ha così commentato: "Vista la situazione, dopo i fatti di Parigi, riteniamo che la richiesta di Dylan sia più che comprensibile".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza