cerca CERCA
Sabato 03 Dicembre 2022
Aggiornato: 00:07
Temi caldi

Strage Texas, genitori bimbi feriti fanno causa a madre di Ramos

07 giugno 2022 | 16.19
LETTURA: 2 minuti

Chiesti 100 milioni di dollari di danni, ma il vero obiettivo dei legali delle famigli potrebbero essere i produttori di armi

alternate text
(afp)

I genitori di quattro bambini feriti nella strage della scuola elementare di Uvalde, in Texas, hanno fatto causa a Salvador Ramos, il 18enne che il mese scorso ha ucciso altri 19 bambini e due insegnanti nella Robb Elementary. "Ha intenzionalmente ferito questi bambini, sottratto loro l'innocenza e cambiato per sempre le loro vite" si legge nel ricorso in cui si chiedono 100 milioni di dollari di danni ad Adriana Reyes, la madre di Ramos, rimasto ucciso nel conflitto a fuoco con la polizia.

Ma in realtà il legale delle famiglie, Thomas J. Henry, ha fatto capire che l'obiettivo finale del ricorso potranno essere i produttori delle armi d'assalto usate nelle strage. "Questo ricorso iniziale ci permetterà di avere accesso alle prove e possibilmente ampliare, se necessario, il ricorso: ci concentreremo sul sistema scolastico, sulle forze dell'ordine, i social media ed i produttori di armi e munizioni", si legge in comunicato in cui si sottolinea che si stanno esplorando "tutte le possibili azioni legali per le parti responsabili di possibili violazioni dei diritti costituzionali e delle leggi sul controllo delle armi".

La notizia arriva dopo che la scorsa settimana i genitori di Amerie Jo Garza, una bambina di 10 anni uccisa nella strage, hanno segnalato l'intenzione di avviare un'azione legale contro Daniel Defense, che ha prodotto l'arma usata da Ramos nella strage.

In particolare, il legale della coppia, Josh Koskoff - che rappresenta anche le famiglie delle vittime di Sandy Hook che hanno ottenuto un accordo da 73milioni di dollari con la Remington Arms, ora in bancarotta, che produsse il fucile usato nella strage nella scuola di Newton in cui furono uccise 26 persone, tra le quali 21 bambini - ha chiesto a Daniel Defense delucidazioni sulle sue strategie di marketing verso gli adolescenti, come era Ramos che aveva acquistato l'arma appena compiuti 18 anni a metà maggio.

"Daniel Defense ha detto che prega per le famiglie di Uvalde, dovrebbe dar seguito alle preghiere con azioni significative - ha dichiarato Koskoff - se sono veramente sinceri nel desiderio di sostenere queste famiglie, ci forniscano le informazioni". Il giorno prima della strage di Uvalde, Daniel Defense ha pubblicato una pubblicità online con un bambino piccolo con un fucile Ar-15 in mano e la scritta che fa riferimento ad un detto biblico: "alleva un bambino nel modo giusto e quando sarà grande non lo abbandonerà".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza