cerca CERCA
Domenica 22 Maggio 2022
Aggiornato: 09:53
Temi caldi

Su Taiwan la furia del supertifone Soudelor. Salgono a sei le vittime

08 agosto 2015 | 11.20
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Xinhua)

Salgono a sei i morti e quattro i dispersi. A Taiwan si contano i danni del supertifone Soudelor che si è abbattuto sull'isola nella tarda serata di venerdì con violente piogge e venti che hanno superato i 200 chilometri all'ora. Secondo quanto hanno riferito le autorità di Taiwan tra le vittime vi sono anche una donna e sua figlia, trascinate in mare, mentre nell'elenco dei dispersi risulta una bambina di 8 anni. Il tifone ha anche causato il ferimento di oltre 100 persone, mentre 7.500 abitanti dei aree montagnose e costiere sono state evacuate in zone più sicure.

Circa 2 milioni di abitazioni sono rimaste senza elettricità ed altre 80mila senza acqua a causa dei danni provocati dal tifone. Piogge torrenziali e forti mareggiate con onde giganti, fino a 11 metri di altezza, lungo la costa orientale, mentre i passeggeri restano bloccati negli aeroporti e nelle stazioni ferroviarie, a causa della sospensione dei servizi.

Per l'agenzia meteorologica sono ancora 15 le città a rischio e su cui si possono abbattere precipitazioni intense fino a 350 mm in 24 ore, mentre sul resto dell'isola si prevedono piogge 130 mm di pioggia o più. Chiusi tutti gli uffici e le scuole e almeno per oggi anche le grandi catene di negozi di Taiwan hanno annunciato la sospensione dell'attività. Il tifone Soudelor è considerato il più potente del 2015, paragonabile a un uragano di categoria 3. Secondo le previsioni del servizio meteorologico, dovrebbe spostarsi verso lo stretto di Taiwan a ovest nel corso della giornata odierna.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza