cerca CERCA
Lunedì 21 Giugno 2021
Aggiornato: 15:29
Temi caldi

Suarez punito per il morso: nove turni e quattro mesi di stop

26 giugno 2014 | 16.41
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Xinhua)

La Fifa ha squalificato l’attaccante dell’Uruguay Luis Suárez per nove partite e quattro mesi, per il morso al difensore italiano Giorgio Chiellini. L’attaccante sarà quindi fuori da tutto il Mondiale di Brasile 2014.

Suarez, secondo la Commissione disciplinare della Fifa, ha violato l’articolo 48 (condotta violenta e aggressiva) e l’articolo 57 (condotta antisportiva nei confronti di un avversario) del Codice di disciplina. Il centravanti comincerà a scontare la sanzione dalla sfida che l’Uruguay giocherà sabato contro la Colombia negli ottavi di finale di Brasile 2014. Se la Celeste venisse eliminata, l’attaccante resterà fuori nei prossimi 8 match ufficiali.

Lo stop di 4 mesi, invece, prevede il divieto di partecipare ad ogni attività, amministrativa o sportiva, collegata al calcio, come prevede l’articolo 22 del Codice di disciplina. In base all’articolo 21, durante la squalifica Suarez non potrà accedere agli stadi nei quali sarà impegnato l’Uruguay. Al giocatore, infine, è stata comminata anche un’ammenda di 100.000 franchi svizzeri.

“Un simile comportamento non può essere tollerato su nessun campo di calcio e in particolare ai Mondiali, quando gli sguardi di milioni di persone sono puntati sulle stelle che giocano”, ha detto Claudio Sulser, presidente della Commissione disciplinare della Fifa.

La squalifica non è la prima macchia sul curriculum del ‘pistolero’. Nel 2013, Suarez è stato squalificato per 10 partite per il morso rifilato a Branislav Ivanovic, difensore del Chelsea. Già nel 2010, quando militava nell’Ajax, l’attaccante si era fatto notare per un gesto riprovevole: aveva addentato la spalla di Otman Bakkal, centrocampista del PSV Eindhovhen, ed era stato fermato per 7 gare. Per insulti razzisti a Patrice Evra, esterno del Manchester United, nel 2011 è arrivata invece una squalifica di 8 match decretata dalla Football Association. Suarez, in questa vicenda, ha sempre respinto le accuse.

Il Liverpool, si legge in una dichiarazione di Ian Ayre, Ceo del club inglese, aspetterà di "visionare la relazione della Commissione disciplinare della Fifa prima di fare ulteriori commenti".

Le 9 giornate di squalifica comminate dalla Fifa a Luis Suarez sono un record assoluto per i Mondiali. La sanzione comminata al centravanti cancella il primato detenuto da 20 anni da Mauro Tassotti. L'ex difensore rimediò uno stop di 8 gare per la gomitata rifilata allo spagnolo Luis Enrique nei quarti di finale di Usa '94.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza