cerca CERCA
Venerdì 14 Maggio 2021
Aggiornato: 22:01
Temi caldi

Successo in Valtellina per il "Progetto Scuola" di Edison e FIR che promuove il rugby tra i più giovani

18 maggio 2015 | 17.13
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Il rugby invade gli istituti scolastici di Sondrio con lezioni in classe e sul campo da gioco per insegnare ai ragazzi i valori cardine della palla ovale: rispetto delle regole e gioco di squadra

Edison porta in Valtellina il "Progetto Scuola" della Federazione Italiana Rugby per promuovere tra i più giovani il gioco della palla ovale e i suoi valori. I ragazzi degli istituti di Sondrio (scuola primaria Paini e Triangia), di Berbenno, Colorina, Fusine e del Liceo Scientifico Donegani si sono allenati tutto l'anno sotto la supervisione del tecnico Fir Roberto Dal Toè nella palestra della scuola e sul campo da rugby per prepararsi ai tornei contro le altre scuole provinciali e regionali.

Ogni settimana, durante le lezioni di educazione fisica, i ragazzi hanno imparato le regole del rugby e i principi che ne ispirano il fair play. E hanno sperimentato che la squadra fa più strada del singolo e raggiunge prima la meta se avanza compatta; il tutto nel rispetto dell'avversario e delle regole.

Grazie al Progetto Scuola del Rugby l'istruttore della Federazione spiega il gioco ai ragazzi attraverso lezioni in classe, in cui illustra la storia di questo sport, e naturalmente attraverso l'attività fisica in palestra. Dopo una prima fase di allenamenti, iniziano i Campionati Studenteschi (Under 10, Under 11 e Under 12 miste, Under 14 e Under 16 maschili o femminili) che culminano con il torneo di Jesolo (per il Nord Italia), di Fano (per il Centro Italia) e di Ragusa (per il Sud Italia). Campionati studenteschi che riprenderanno nuovamente, grazie al notevole successo e alla partecipazione degli istituti scolastici coinvolti, con i primi tornei provinciali e interregionali d'autunno.

Il rugby incarna i valori del rispetto e dello spirito di squadra, della lealtà e generosità, del sacrifico, dell’altruismo ed è un eccellente strumento educativo per la crescita dei ragazzi. È una disciplina che più di altre è sinonimo di energia, senso di appartenenza. Tutti valori che Edison ha da sempre nel suo dna e che desidera trasmettere anche ai più giovani. Nasce da questa comunione di valori il Progetto Scuola che porta il gioco della palla ovale in 2300 scuole coinvolgendo 600 mila ragazzi in tutta Italia.

"Se si vuole cambiare il Paese, bisogna ripartire dalla scuola. E il rugby è uno sport fantastico per i valori che insegna. - dice Andrea Prandi, Direttore delle Relazioni Esterne e della Comunicazione di Edison -. Con questo progetto Edison dà il proprio contributo, mettendosi al fianco de #labuonascuola, l'iniziativa del governo per il rilancio dell'istruzione".

Il Progetto conferma il tradizionale impegno di Edison nello sport come strumento formativo e si inserisce in un percorso che ha visto l'azienda promuovere iniziative sportive come "Soft Rugby", realizzato con ASR Rugby Milano, e dedicato alle scuole elementari e medie milanesi. Sempre più spesso Edison abbina la propria immagine a progetti che abbiano una valenza contemporaneamente sportiva e benefica. E' questo il caso dell'iniziativa "Sport all'Opera", un progetto in collaborazione con la Fondazione Cannavò rivolto ai detenuti del carcere di Opera di Milano, e "L'Ovale al Beccaria" che ha portato il rugby dell'ASR Rugby Milano nell'Istituto minorile Cesare Beccaria di Milano e nella Casa di Reclusione di Bollate.

Ecco il video de il "Progetto Scuola" della FIR - Federazione Italiana Rugby in Lombardia con Edison

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza