cerca CERCA
Sabato 03 Dicembre 2022
Aggiornato: 16:24
Temi caldi

Canale Suez, Ever Given liberata: la nave si muove

29 marzo 2021 | 07.09
LETTURA: 2 minuti

La portacontainer, bloccata da martedì nel Canale, si rimette in marcia

alternate text
(Fotogramma)

La nave Ever Given è stata disincagliata e ha iniziato a muoversi nel canale di Suez, dove era bloccata da martedì. L'Autorità del Canale di Suez ha confermato la svolta.. "L'ammiraglio Osama Rabie, presidente dell'Autorità del Canale di Suez, ha annunciato la ripresa della navigazione nel canale", ha detto la Sca in un comunicato. Il consigliere del presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi, Mohab Mamish, ha detto al canale 'Extra News' che verrà raddoppiato l'orario di lavoro dello staff dell'Autorità del Canale di Suez in modo da permettere il prima possibile il passaggio delle imbarcazioni in attesa, 321 secondo la Sca.

In precedenza, le operazioni avevano consentito di disincagliare la gigantesca nave, inizialmente "riorientata dell'80% nella giusta direzione". "La poppa - aveva reso noto la Suez Canal Authority (Sca)- si è mossa a 102 metri dalla sponda". Il lavoro delle squadre intervenute è stato agevolato dalle condizioni durante la notte: luna piena e alta marea hanno consentito di disincagliare la portacontainer che è stata "rimessa a galla con successo alle 4:30" di questa mattina.

La portacontainer dovrebbe raggiungere un'area più ampia del canale per essere sottoposta a controlli tecnici. Dal capo della Sca, Osama Rabie, è anche arrivato un plauso a tutti coloro che hanno compiuto "l'impresa eroica" e agli addetti che hanno svolto il loro "dovere nazionale" in modo "impeccabile".

Rabie ha poi spiegato che una volta sbloccata la situazione, ci vorranno "circa tre giorni e mezzo" per un ritorno al normale traffico marittimo, con centinaia di navi ferme alle due estremità del Canale in attesa di transito. "Il canale tornerà a funzionare 24 ore su 24 immediatamente" dopo il "salvataggio" della Ever Given, ha detto Rabie, aggiungendo però che ci vorranno "circa tre giorni e mezzo" perché le navi in attesa possano "attraversare il Canale".

Secondo la Suez Canal Authority (Sca), ci sono oltre 320 navi, comprese 25 petroliere, bloccate alle due estremità del Canale di Suez in attesa di transito. E con lo stop l'Egitto perde circa 13-14 milioni di dollari di entrate ogni giorno e ieri il presidente Abdel Fattah al-Sisi aveva ordinato di avviare i preparativi per la possibilità di alleggerire il carico della Ever Given nel tentativo di facilitare le operazioni.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza