cerca CERCA
Domenica 28 Novembre 2021
Aggiornato: 18:48
Temi caldi

Super green pass, Sileri: "Anche in zona bianca"

24 novembre 2021 | 16.13
LETTURA: 2 minuti

"Nell'evoluzione della zona in giallo o arancione l'essere vaccinati darà dei vantaggi"

alternate text
(Foto Fotogramma)

"Il Super green pass" ci sarà "già in zona bianca" e "nell'evoluzione della zona in giallo o arancione l'essere vaccinati darà dei vantaggi", cioè il "poter accedere a tutte le attività che altrimenti sarebbero precluse. Quindi tutto rimane aperto, ma è precluso a coloro che non hanno la vaccinazione o non sono guariti". Pierpaolo Sileri, sottosegretario alla Salute, a 'Timeline' su Sky Tg24 ha risposto alle domande sul decreto che definirà il Super green pass.

Leggi anche

"In bianco al momento restrizioni non vi sono - ha anticipato Sileri - vi sarà sovrapposizione tra il bianco e il giallo, nel senso che l'unica cosa che vi sarà di diverso tra il bianco e il giallo - ha affermato il sottosegretario - è l'utilizzo della mascherina all'aperto". Perché per esempio "la regola che prevedeva che in zona gialla al ristorante al chiuso al tavolo dovesse esserci un massimo di 4 persone non varrà chiaramente per chi è vaccinato".

Capitolo vaccino 5-11 anni: "E' verosimile che venga anticipata" la decisione dell'Ema. Comunque "era attesa per il 29 che è lunedì, quindi è chiaro che è imminente" e "direi che per i primi di dicembre sarà disponibile il vaccino per la fascia di età 5-11 che per ora non è coperta e per la quale, sottolineo, al momento non è previsto Green pass o altro obbligo".

"Avere il vaccino disponibile tra i 5 e gli 11 anni - ha sottolineato Sileri - è una possibilità che viene offerta per garantire sicurezza a questa fascia di età. Bisogna vaccinare i bambini perché - ha ammonito - se si ammalano c’è il rischio che abbiano complicanze che durano nel tempo, alcune reversibili altre purtroppo più o meno reversibili. Questo è il Long Covid" che "purtroppo si verifica anche nei bambini con una percentuale che dagli studi scientifici è impressionante: anche del 10-12%. Il che significa - ha insistito il sottosegretario - che su 100 bambini che si infettano con il Covid, 12 potrebbero avere dei sintomi di Long Covid che possono interessare vari organi e apparati: sistema nervoso centrale, cuore".

"Si parla tanto di miocarditi e pericarditi per il vaccino, ma nel bambino si possono avere miocarditi e pericarditi per colpa del Covid e rimangono anche dopo che hai passato il Covid. Attenzione - ha concluso Sileri - perché oggi è quello il grosso problema: vi è una pandemia nella pandemia che è la gestione delle complicanze che il Covid dà. Ecco perché è importante la vaccinazione".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza