cerca CERCA
Lunedì 05 Dicembre 2022
Aggiornato: 16:45
Temi caldi

Svizzera: referendum per salario minimo, 3.200 euro al mese per tutti

18 maggio 2014 | 11.25
LETTURA: 1 minuti

Gli elettori svizzeri sono chiamati oggi alle urne per decidere con un referendum l'introduzione di un salario minimo per i lavoratori di 22 franchi svizzeri l'ora, circa 18 euro, che trasformerebbe la Svizzera nel Paese con gli stipendi più alti al mondo. Su base mensile si tratterebbe di circa 4mila franchi, come stipendio minimo per tutti, vale a dire 3.270 euro. Cifre inimmaginabili anche per la ricca Germania, che dal 2017 introdurrà un salario minimo di 8,50 euro l'ora o per gli Stati Uniti, dove Barack Obama ha proposto di alzare la soglia del salario minimo a 10,10 dollari l'ora.

Come riportano i media locali, i sindacati, che appoggiano il referendum, sostengono che l'innalzamento del salario minimo è necessario per consentire a ogni cittadino svizzero di vivere dignitosamente, dopo che le statistiche hanno indicato un crescente disagio tra le fasce meno privilegiate della popolazione.

Le difficoltà, sostengono i promotori del referendum, sono dovute agli alti costi delle abitazioni, per le spese mediche e il cibo in città come Ginevra e Zurigo. Secondo i sondaggi più recenti, la proposta potrebbe essere respinta dagli elettori.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza