cerca CERCA
Venerdì 20 Maggio 2022
Aggiornato: 00:07
Temi caldi

Tabaccaia uccisa ad Asti, un fermo. Ha confessato

24 luglio 2015 | 18.08
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Fiori per l'omicidio davanti alla tabaccheria di Asti - ASTI 7-07-2015 Fiori e bigliettini per la signora Maria Luisa Fassi, una tabaccaia 54enne di Asti trovata gravemente ferita il 4 luglio e deceduta poi in serata per diverse coltellate. - INFOPHOTO

I carabinieri hanno fermato un uomo, Pasqualino Folletto di 46 anni, per l'omicidio di Maria Luisa Fassi, la tabaccaia uccisa con oltre 40 coltellate nel suo negozio lo scorso 4 luglio ad Asti. L’uomo, un magazziniere astigiano, ha confessato.

Il 40enne è stato individuato dalle indagini portate avanti dai carabinieri di Asti insieme ai colleghi del Reparto Crimini Violenti del Ros di Roma e al personale del Ros di Torino e Milano, supportati dai Carabinieri del Reparto Analisi Criminologiche Sezione Psicologia Investigativa del Racis di Roma e dai colleghi del Ris di Parma.

L'arresto ''è frutto di un meticoloso incrocio di numerosi elementi investigativi: immagini estratte dalle telecamere cittadine, attività tecniche e di sorveglianza dinamica nonché numerosissime escussioni testimoniali''.

L'uomo, interrogato dalla tarda mattinata in caserma, ha poi confessato il delitto intorno alle 16.30.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza