cerca CERCA
Giovedì 25 Febbraio 2021
Aggiornato: 09:21
Temi caldi

Banca d'Italia

alternate text

Banche, titoli Stato in portafoglio ai massimi da 20 anni

Lo stock di titoli di Stato italiani in portafoglio ha raggiunto l’11 per cento del totale delle attività finanziarie del sistema bancario, il valore più elevato degli ultimi venti anni. A segnalarlo è Bankitalia nel rapporto ''I conti economici e finanziari durante la crisi sanitaria del covid-19''.

alternate text

Sofferenze bancarie calano del 12%

A novembre le sofferenze bancarie sono diminuite del 12,0% sui dodici mesi. A ottobre la riduzione era stata del 14,1%. Lo rende noto la Banca d'Italia nel suo rapporto ''Banche e moneta: serie nazionale', specificando come "la variazione può risentire dell’effetto di operazioni di cartolarizzazione".

alternate text

Bruno Editore lancia Alex D’Alessandro e Luca Losco, Proteggiti Dalle Crisi Finanziarie: il Bestseller su come investire in tempi di crisi

Milano, 01.12.2020 – Il nostro, si sa, è un Paese di grandi risparmiatori. Secondo i dati della Banca d’Italia, i risparmi delle famiglie italiane hanno superato quota 1.000 miliardi nel mese di settembre. A dimostrazione quindi che, con l’arrivo della pandemia, questa tendenza si è andata ancor di più consolidando. Una cosa è certa. A fronte di questo incredibile dato, tenere fermi i propri risparmi non è la scelta migliore nel lungo periodo a causa della perdita del potere d’acquisto di anno in...

alternate text

Bankitalia: "Nel 2021 ripresa più lenta del previsto"

''Nel 2021 ripresa sarà verosimilmente più lenta del previsto''. Lo afferma il capo del dipartimento Economia e statistica della Banca d'Italia, Eugenio Gaiotti, nel corso dell'audizione sulla legge di bilancio 2021, nelle commissioni Bilancio di Camera e Senato.

alternate text

Tajani: "Dare 5G ai cinesi è come cedergli Bankitalia..."

"Mettere le mani sui dati è come mettere le mani sulla Banca d’Italia''. Lo dice il vicepresidente di Fi, Antonio Tajani, parlando a 'Formiche.net' del caso della Tim che ha deciso di escludere Huawei dalle gare 5G in Italia e in Brasile. ''I dati - spiega - sono un bene preziosissimo, hanno un valore sul mercato enorme. Dare la rete 5G in mani cinesi sarebbe come cedergli la Banca d’Italia: non possiamo farlo. Il problema è il valore dei dati di cui possono impossessarsi. Ma non c’è solo Huawei....

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza