cerca CERCA
Domenica 28 Febbraio 2021
Aggiornato: 08:22
Temi caldi

Cnr

alternate text

Cambiamento climatico, "un'arma in più dalle nuove piante"

L'avvento di una nuova generazione di piante a basso contenuto di clorofilla potrebbe essere un'arma in più nella lotta al cambiamento climatico. È quello che sostengono i ricercatori Lorenzo Genesio, Franco Miglietta (Istituto per la bioeconomia del Cnr) e Roberto Bassi (Università di Verona) nell’Opinion paper appena pubblicato sulla rivista Global Change Biology.

alternate text

Pandemia e cambiamenti climatici, studio Cnr: "Dinamiche simili"

Uno studio mostra come pandemia e climate change, fenomeni apparentemente diversi, abbiano invece dinamiche simili. La ricerca di Antonello Pasini e Fulvio Mazzocchi, rispettivamente dell’Istituto sull’inquinamento atmosferico (Cnr-Iia) e dell’Istituto di scienze del patrimonio culturale (Cnr-Ispc), pubblicata su Global Sustainability, analizza le evoluzioni temporali dei due fenomeni.

alternate text

Alluvioni e trombe d'aria in Italia, "tra le cause il mare più caldo"

Sette anni dopo, un’altra alluvione nel nuorese, in Sardegna: tre le vittime stavolta. Colpite da alluvioni e trombe d’aria anche Calabria e Sicilia. La zona mediterranea, spiega Greenpeace in una nota, è considerata dagli scienziati un 'hot spot' climatico, e in particolare la permanenza di anticicloni africani consente un maggior soleggiamento e un maggiore riscaldamento delle temperature superficiali del mare.

alternate text

Riscaldamento globale, "protossido di azoto crescente minaccia"

Negli ultimi decenni le emissioni di protossido di azoto, potente gas serra causato principalmente dall’uso di fertilizzanti in agricoltura, stanno crescendo a ritmi sostenuti con il rischio di compromettere gli obiettivi climatici dell’accordo di Parigi. È quanto dimostra uno studio pubblicato su Nature, coordinato dalla Auburn University (Alabama, Usa), sotto l'egida del Global Carbon Project e della International Nitrogen Initiative, che ha coinvolto scienziati di 14 Paesi e 48 Istituti di ric...

alternate text

Terremoto: in acque sotterranee Appennino segnali di sisma di altri continenti

Le acque sotterranee dell’Appennino segnalano terremoti che avvengono molto lontano, anche dall’altra parte del mondo. La scoperta è il frutto di un nuovo studio che ha rilevato alcune variazioni del livello delle acque di falda in Italia centrale, riconducibili a terremoti avvenuti persino in altri continenti.

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza