cerca CERCA
Giovedì 06 Maggio 2021
Aggiornato: 00:47
Temi caldi

Conte news

alternate text

Crisi governo, Conte non va al Quirinale stasera

Il premier Giuseppe Conte non salirà al Quirinale questa sera. Il presidente del Consiglio ha avuto un incontro con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella prima della conferenza stampa nella quale Matteo Renzi ha annunciato l'uscita della delegazione di Italia Viva dal governo.

alternate text

Governo, Bellanova a Conte: "Atti politici o esperienza archiviata"

Il premier compia "atti politici". E' il messaggio che la capodelegazione di Italia Viva, Teresa Bellanova, affida ad un lungo post su Facebook. "Come sono fatta, nel bene e nel male, un po’ l’avete intuito. Ed avete intuito quali sarebbero state le mie reazioni di istinto alle vicende di queste ultime settimane. Per uscire serve discontinuità. Radicale discontinuità, nei metodi e nel merito. Ed il compito di metterla in campo, ben oltre qualche post Facebook ma con atti politici, non spetta a me...

alternate text

Conte: "Sì a confronto per governo più solido"

La "premessa imprescindibile è rafforzare la coesione della maggioranza e, quindi, la solidità alla squadra di governo". E' un passaggio del lungo post che il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, scrive su Facebook. "Non è mai venuta e mai verrà meno, da parte mia, l’apertura al confronto e all'ascolto delle forze che sostengono il governo. Ho sempre lavorato per raccogliere tutte le proposte migliorative su ogni tema o provvedimento sin qui adottato e così sarà anche in futuro, perché è que...

alternate text

Governo, D'Alema e la stoccata a Renzi

"Non credo che possa passare per la mente di nessuno l’idea di mandare via da Palazzo Chigi l’uomo più popolare del Paese per fare un favore a quello più impopolare". Massimo D'Alema, in un colloquio con Repubblica, si esprime così sull'ipotesi di una crisi di governo. Il riferimento è al presidente del Consiglio Giuseppe Conte e dall'altra parte a Matteo Renzi. D'Alema evidenzia l'importanza del ruolo politico della figura di Goffredo Bettini: "E' uno serio e responsabile. Per fortuna a cercare ...

alternate text

Governo, Zanda: "Conte non può sottrarsi a chiarimento vero"

"Al punto in cui sono arrivate le cose è difficile che si vada avanti senza un chiarimento vero, nei contenuti e sulla struttura del governo". Ad affermarlo, in un'intervista al 'Corriere della Sera', è il senatore del Pd Luigi Zanda sottolineando che il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte "avrebbe dovuto aprire la verifica mesi fa" perché ora, con i tempi strettissimi del Recovery fund, è tutto più rischioso.

alternate text

Governo, Lonardo: "Pronta ad accogliere appello a Responsabili"

"Se in Parlamento il presidente del Consiglio Conte dovesse rivolgere un appello ai 'Responsabili' per andare avanti certamente sarei pronta ad accoglierlo, perché aprire una crisi al buio in questo momento sarebbe un atto di grande, grande irresponsabilità". Lo dice all'Adnkronos la senatrice Sandra Lonardo, eletta in Forza Italia e ora al Gruppo Misto.

alternate text

Meloni: "Pronti a aiutare Italia ma mai con Pd-M5S-Iv e Leu"

Far cadere il governo Conte "è una nostra priorità" e poi portare il Paese al voto. Giorgia Meloni lo ribadisce in un'intervista al "Corriere della Sera", nella quale rinnova la disponibilità di Fdi a collaborare in Parlamento ma esclude la possibilità che possa entrare a far parte di un esecutivo di transizione. "Non farei mai il ministro in un governo del quale fossero parte organica forze di sinistra, M5S, Pd, Leu, Renzi. Ma non ho bisogno di fare il ministro per dare una mano all'Italia, lo a...

alternate text

Conte: "Restare coesi, è il tempo dei costruttori"

"Esprimo il mio più vivo apprezzamento per le parole del Presidente Mattarella, dalle quali traspare il grande orgoglio per la strada che la nostra comunità è riuscita a percorrere insieme in un periodo così buio e difficile, ma anche l’importante richiamo ad avere 'memoria di quel che abbiamo vissuto' per onorare le vite dei nostri cari e per porre le basi della ripresa". Lo afferma il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, dopo il discorso del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

alternate text

Conte: "2021 deve essere anno del riscatto"

Il 2020 è stato "un anno difficilissimo", ma il "dolore" provato "non offusca la luce della speranza". Usa un tono di ottimismo il premier Giuseppe Conte in un post su Facebook per fare gli auguri agli italiani per il 2021.

alternate text

Conte 'respinge' ultimatum: "Se c'è crisi vado in Parlamento"

Un 'duello' in corso restituito anche dalla regia della giornata con Matteo Renzi che interviene in Senato appena prima la conferenza stampa di fine anno del premier Giuseppe Conte. Con tanto di botta e risposta a distanza a colpi di citazioni di Aldo Moro. "Il governo decida cosa vuole fare da grande", ha detto Renzi da palazzo Madama rilanciando sul Mes e la delega sui Servizi. Due punti su cui è arrivata la risposta del presidente del Consiglio. E non è stata un'apertura.

alternate text

Conte e conferenza fine anno, cosa ha detto oggi

Verifica di governo, Recovery Plan, emergenza coronavirus, vaccino covid, scuola. Sono gli argomenti che oggi il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, affronta nella conferenza stampa di fine anno.

alternate text

Conte: "Non possiamo galleggiare, acceleriamo su Recovery"

"Non possiamo permetterci di galleggiare, in questo clima di azione sospesa. Ci confronteremo sulle priorità e tutti saremo chiamati ad assumerci le rispettive responsabilità". Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte si esprime così sulla verifica di governo rispondendo alle domande nella conferenza di fine anno. Poi aggiunge: "Gli ultimatum non appartengono al mio bagaglio culturale e politico. Nel suo ultimo discorso ai gruppi parlamentari della Dc nel febbraio 1978, Moro disse che gli ultim...

alternate text

Legge elettorale, 2020 si chiude in stallo: Conte e leader cercano accordo

Al numero 10 del programma in 29 punti del governo Conte 2, c'erano le riforme e la legge elettorale. Il pacchetto di contrappesi - frutto di lunga trattativa - per rendere organica la riforma del taglio del numero dei parlamentari, fu uno dei pilastri dell'accordo dell'esecutivo giallorosso. Il Pd aveva sempre votato contro la 'norma bandiera' dei 5 Stelle. Il pacchetto di contrappesi era la garanzia di 'potabilità' per i dem.

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza