cerca CERCA
Martedì 21 Settembre 2021
Aggiornato: 12:36
Temi caldi

Cossiga

alternate text

Cossiga, Macaluso: "Indecifrabile, in decine di lettere i suoi sfoghi"

"E' stato un personaggio molto importante per il nostro Paese ma anche molto contraddittorio, questa è la mia valutazione. Ha avuto momenti di grande lucidità e momenti in cui ha preso posizioni decisamente discutibili. Anche da Capo dello Stato". Con queste parole all'Adnkronos, Emanuele Macaluso, storico esponente del Pci, ricorda Francesco Cossiga a dieci anni dalla scomparsa.

alternate text

Cossiga, Meloni: "Con il piccone contro la cattiva politica"

"Il Brigadiere a titolo onorifico dell'Arma dei carabinieri Francesco Cossiga non era un conformista, non si allineava al pensiero unico e tantomeno al politically correct e restano indimenticabili alcune sue dichiarazioni e apparizioni tv. 'Facevo il matto per farmi ascoltare dal mondo politico' raccontò in un libro'". Lo dice all'Adnkronos Giorgia Meloni, leader di Fdi, ricordando Francesco Cossiga a dieci anni dalla scomparsa.

alternate text

Cossiga, Zanda: "Grande personaggio scena politica che oggi rimpiangiamo"

"Ho lavorato con Cossiga in momenti molto difficili della storia d'Italia, quando era Presidente del Consiglio e ministro dell'Interno, e sono rimasto suo amico fino alla sua morte. Ho un ricordo molto affettuoso, sia personale che pubblico e politico della sua figura. Credo sia stato uno dei grandi personaggi che hanno animato la scena politica italiana in quegli anni molto difficili che però oggi rimpiangiamo perché esprimevano una qualità che oggi è difficilmente riscontrabile". Così all'Adnkr...

alternate text

Cossiga, Stefania Craxi: "Sue intuizioni per uscire dal caos italiano"

"Ricordare ogni anno Francesco Cossiga significa poter attingere a una sorta di enciclopedia della storia repubblicana, recuperarne pagine intense e significative che, a distanza di decenni, sono ancora foriere di indicazioni importanti. Di lui, della sua personalità e del suo impegno, molto si è detto, anche nel corso di questi ultimi mesi, quando alcune vicende che hanno investito l’ordine giudiziario, hanno riportato a galla certe sue affermazioni dei primi anni della cosiddetta seconda Repubb...

alternate text

Cossiga, Luttwak: "Sua visione globale, avrebbe riconosciuto minaccia Cina"

Francesco Cossiga "aveva una visione globale, pensava a livello globale, e avrebbe riconosciuto che la Cina rappresenta la minaccia strategica di questa generazione". E' il ricordo che, a dieci anni dalla morte, il politologo americano Edward Luttwak fa dell'ex presidente e della sua dimensione 'internazionale'. "Cossiga non era un provinciale - dice, parlando con l'Adnkronos - avrebbe capito quanto la Cina rappresenti una minaccia contro la libertà di tutti. Avrebbe riconosciuto che il president...

alternate text

Cossiga, cardinal Bertone: "Grande pensatore amico di Papi e teologi"

"Come si vede Cossiga fu un grande pensatore non solo un politico, che ricoprì importanti cariche nello Stato Italiano, ma anche un amico di filosofi, teologi, di papi e quindi uno che raccoglieva in se stesso e si ispirava al pensiero di sommi testimoni della cultura e della fede". Il cardinale Tarcisio Bertone, segretario di Stato Vaticano emerito, ricorda così con l'Adnkronos Francesco Cossiga nel decennale della sua scomparsa.

alternate text
L'anniversario

Cossiga, dieci anni fa la morte del 'picconatore'

Il 17 agosto del 2010 si spegneva un presidente unico nel suo genere. "Mi dimetto per servire la Repubblica", l'addio di Cossiga al Quirinale. L'eredità riformatrice: "Serve democrazia compiuta e governante". Marra: "10 anni fa già sapeva come sarebbe stato il mondo di oggi". Il figlio Giuseppe: "Su Csm direbbe che aveva ragione". Mattarella: "Patrimonio democratico da trasmettere ai più giovani". Casini: "Scomodo e difficile, ma capace di leggere i tempi". Il cardinal Bertone: "Grande pensatore ...

alternate text

Cossiga: l'ex Br, 'le sue lettere da sconfitto, vinse lotta armata ma non emergenza giudiziaria'

"Cossiga graziando Curcio con motivazioni dichiaratamente politiche voleva aprire la stagione dell’amnistia e chiudere con l’emergenza giudiziaria". Lo scrive l'ex Br Paolo Persichetti sul suo blog Insorgenze.net, postando un recente articolo di Giovanni Bianconi che racconta la corrispondenza privata, resa pubblica dalla Camera dei deputati, che l’ex Presidente della Repubblica Francesco Cossiga ebbe con alcuni esponenti delle Brigate rosse dal 1991 fino al 2002.

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza