cerca CERCA
Sabato 25 Settembre 2021
Aggiornato: 15:37
Temi caldi

Covid scuola

alternate text

Scuola, Vaia: "Vaccinare insegnanti e personale"

"Dobbiamo approfittare di questi giorni per poter mettere in atto azioni per aprire con maggior sicurezza le scuole. Oltre al potenziamento dei trasporti e alla sicurezza degli spazi comuni, oggi potrebbe significare poter vaccinare il personale scolastico sia docente che non docente per creare un ambiente il più possibile immune". Lo suggerisce il direttore sanitario dell’Inmi Spallanzani di Roma, Francesco Vaia, facendo il punto sul prossimo 7 gennaio quando dovrebbero riaprire le scuole. Per f...

alternate text

Scuola 7 gennaio, da zona rossa a orari: dubbi su riapertura

Riapertura della scuola il 7 gennaio tra tasso di positività che sale e dubbi che aumentano. Dal 7 gennaio in teoria, con la fine delle regole anti-Covid previste dal decreto Natale, l'Italia torna al sistema diversificato di colori (zona rossa, arancione e gialla) in base a contagi e dati. E su questi, governo e regioni decideranno misure e ordinanze ad hoc da applicare di volta in volta. Sul fronte dell'istruzione sembrava certo che, per quanto riguarda le superiori, in ogni istituto sarebbe st...

alternate text

Scuola 7 gennaio, Bonaccini: "Governo convochi regioni"

"Noi come regione siamo favorevoli alle riaperture delle scuole il 7 gennaio e saremo pronti per quella data. Gli studenti italiani stanno pagando un prezzo altissimo. Detto questo, condivido le preoccupazioni dei miei colleghi e sarebbe giusto che il governo ci riconvocasse per prendere una decisione definitiva. Se c'è timore visti i numeri, ci si ritrova, si discute e si decide. Noi avremo 500 mezzi di trasporto in più nelle strade rispetto a prima". Lo ha detto il presidente della Conferenza R...

alternate text

Scuola 7 gennaio, Ordine medici: "Riapertura ok solo in zona rossa"

"Se facciamo la zona rossa possiamo mandare i ragazzi a scuola. Se davvero tutti stanno a casa, riducendo così la pressione sui trasporti, e se i ragazzi non possono aggregarsi fuori, i sistemi di tutela messi a punto all'interno delle scuole possono funzionare. Diversamente abbiamo visto che il sistema non ha funzionato, e che aprire le scuole comporta un aumento della diffusione del virus". Lo afferma all'Adnkronos Salute il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici e degli...

alternate text

Scuola, presidi Lazio: "7 gennaio non si riapre, mancano condizioni"

"Le scuole nel Lazio non riapriranno" il 7 gennaio "se le istituzioni che si interessano di trasporti, sanità e ordine pubblico non garantiranno quanto di loro competenza". A parlare è il presidente dell'Associazione nazionale presidi per il Lazio, Mario Rusconi, che all'Adnkronos spiega: "Ad oggi manca nella Regione ancora il piano trasporti. D'Amato afferma che le superiori non possono tornare in presenza il 7 gennaio perché sa che il Lazio non è in grado di garantire le condizioni di sicurezza...

alternate text

L'idea di Crisanti: "Sussidio per mascherina Ffp2"

"Con tutti i soldi che abbiamo speso, ma perché non facciamo un sussidio per la mascherina Ffp2", che in alcuni contesti "andrebbe indossata?". A porre a questione è stato il virologo Andrea Crisanti, oggi a 'Un giorno da pecora' su Rai Radio 1.

alternate text

Scuola, Bucci: "Non ha colpe per seconda ondata, lo dicono i numeri"

"Non vi è un eccesso di contagi nelle scuole italiane rispetto ad altre situazioni: i casi si sono diffusi nelle aule esattamente come in altri contesti sociali". E' quanto dimostra uno studio condotto da Enrico Bucci, professore di Biologia alla Temple University di Philadelphia, e da altri ricercatori riuniti nel Patto trasversale per la scienza. I dati mostrano come le aule non abbiano rappresentato la scintilla per i focolai autunnali. O comunque non più di altri posti di lavoro o di svago. "...

alternate text

Scuola, Moige: "Sì ad apertura fino a 30 giugno"

"Condividiamo appieno la proposta della ministra Azzolina sull'allungare l'apertura della scuola fino al 30 giugno o ai primi di luglio. Noi come Moige da anni siamo in prima linea per la riduzione delle vacanze estive che sono un tempo troppo lungo". Così all'Adnkronos Antonio Affinita, direttore generale del Moige, Movimento italiano genitori.

alternate text

Scuola, Azzolina: "Possibili ulteriori scaglionamenti ma no domenica"

"Su ulteriori scaglionamenti" per gli ingressi degli studenti negli istituti scolastici dopo il 7 gennaio "la scuola non si tirerà indietro". Lo ha detto la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, a L’Aria di domenica su La7. Ma la proposta di aprire la scuola anche la domenica "non credo che sia percorribile", ha aggiunto, spiegando che "potrebbe essere possibile allungare un po' il calendario" delle lezioni nel caso di sospensioni dovute all'emergenza coronavirus, ma "è una competenza regiona...

alternate text

Covid e scuola, cosa succede dal 7 gennaio

Dal 7 gennaio primo ciclo in presenza al 100 per cento, superiori al 75 per cento. Lo prevede il decreto del presidente del Consiglio dei ministri che contiene le nuove misure per il contenimento della diffusione del Covid-19, firmato ieri. Il ministero dell’Istruzione, nelle sue articolazioni centrali e territoriali, accompagnerà, come sempre, le Istituzioni scolastiche nell’attuazione delle nuove disposizioni. E oggi ha pubblicato sul proprio sito la sintesi delle misure previste per la scuola....

alternate text

Scuola Piemonte, Cirio: "Chiusura medie decisa su dati scientifici"

Scuole medie, seconda e terza, ancora in Piemonte nonostante il passaggio da zona rossa a zona arancione. "Ho ascoltato la piazza dei ragazzi ma anche le relazioni dei nostri epidemiologici medici e pediatri: quando a un governatore vengono forniti dati ed elementi oggettivi che dimostrano che con una riapertura delle seconde e terze medie per soli 12 giorni si rischiava di aumentare nuovamente il contagio che poi sarebbe stato portato a casa durante le vacanze di Natale ho preso la decisione di ...

alternate text

Covid e scuola, i presidi: "7 gennaio data probabile rientro"

"Il 7 gennaio è la data probabile del rientro a scuola. Ma è già importante che oggi siano rientrati gli studenti di quelle regioni passate da zone rosse ad arancioni". Così Antonello Giannelli, presidente dell'Associazione nazionale presidi, intervenuto a Sky Tg 24, nella quale ha comunque sottolineato "l’importanza della Dad. Ma la scuola è in presenza, è anche crescita psicologia, che si può ottenere soltanto in presenza".

alternate text

Scuola, Bonaccini: "Credo si tornerà i primi di gennaio"

"Io penso si aprirà i primi di gennaio perché la quasi totalità delle regioni preferisce così. La cosa che mi interessa non è qualche settimana in più o in meno: a me interessa che al più presto i nostri ragazzi tornino a scuola, che sia al 50% o all’80%". Così il presidente dell’Emilia-Romagna e della Conferenza delle regioni, Stefano Bonaccini, intervistato dal Tg3 regionale, riguardo alla riapertura delle scuole.

alternate text

Scuola aperta domenica, no dei presidi: "Irrealistico"

"Ritengo irrealistico pensare di allungare la settimana scolastica anche alla domenica mentre il sabato, per moltissimi istituti, è già giornata di lezione”. Lo ha affermato il presidente dell'Associazione nazionale presidi, Antonello Giannelli.

alternate text

Scuola, Azzolina: "Fare tesoro emergenza per futuro più digitale"

L'epidemia da Covid come occasione per il rilancio della scuola: "Questo momento difficile ha rappresentato per la scuola un motore di accelerazione enorme. Dobbiamo farne tesoro affinché da questa emergenza nasca una scuola migliore e più digitale. Oggi si parla di Dad, ma domani la didattica digitale dovrà essere fatta in classe". Lo dice la ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina, intervenendo a Bergamo agli stati Generali della Scuola digitale e comunicando la propria "emozione" per il colleg...

alternate text

Scuola, Andreoni: "Riapertura è rischio, potremmo pentircene"

Sulla possibile riapertura delle scuole "ci sono dei rischi e questo è certo, tutto ciò che è creare assembramento aumenta il pericolo di diffusione di Sars-CoV-2". Lo afferma all'Adnkronos Salute Massimo Andreoni, direttore scientifico della Simit (Società italiana di malattie infettive e tropicali) e primario di Infettivologia al Policlinico Tor Vergata di Roma. "Riaprire tutte gli istituti è una scelta politica, io come medico sono preoccupato - avverte - e mi schiero dalla parte di coloro che...

alternate text

Scuola, pediatri: "Urgente riapertura, rischio crisi sociale-educativa"

"E’ urgente l’apertura delle scuole per evitare che alla crisi sanitaria ed economica se ne aggiunga una educativa e sociale dalle conseguenze pesanti per tutti i bambini. Lo Stato può intervenire, sulla parte economica, con ristori, ma non può sostituire i benefici portati dalla frequenza scolastica. Un bambino di 6 anni non avrà più 6 anni e ciò che perde in questi mesi lo avrà perso per sempre. E' importante valutare, in modo razionale, i costi benefici. E sappiamo con certezza che non usufrui...

alternate text

Bassetti: "Scuola va riaperta, in Ue nessuno l'ha chiusa"

"Sono sempre stato dell'idea che le scuole non andavano chiuse, basta vedere il resto d'Europa" dove "nessuno le ha chiuse. O pensiamo di essere i più furbi, o dovremmo guardare a chi fa meglio di noi. Io credo si debba tornare a scuola con tutte le misure di sicurezza. Nelle scuole secondarie i ragazzi sanno che indossare la mascherina è fondamentale". Lo sottolinea all'Adnkronos Salute Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova e membro de...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza