cerca CERCA
Venerdì 09 Dicembre 2022
Aggiornato: 00:06
Temi caldi

Cura

Bpco, nuove linee Gold cambiano la terapia

La doppia broncodilatazione è il nuovo standard per il trattamento della Bpco, la broncopneumopatia cronica ostruttiva. Solo la triplice associazione riduce la mortalità. Consigliate le terapie con un unico inalatore. Sono le principali raccomandazioni del nuovo report Gold (Global initiative on obstructive lung diseases), il documento più importante per la diagnosi, la prevenzione e il trattamento della Bpco, pubblicato in questi giorni e al centro di un incontro con la stampa promosso da Gsk ie...

alternate text

Bpco, nuove linee Gold cambiano la terapia

La doppia broncodilatazione è il nuovo standard per il trattamento della Bpco, la broncopneumopatia cronica ostruttiva. Solo la triplice associazione riduce la mortalità. Consigliate le terapie con un unico inalatore. Sono le principali raccomandazioni del nuovo report Gold (Global initiative on obstructive lung diseases), il documento più importante per la diagnosi, la prevenzione e il trattamento della Bpco, pubblicato in questi giorni e al centro di un incontro con la stampa promosso da Gsk og...

Malattie immuno-mediate e biosimilari, nasce il 'Manifesto sociale'

Le malattie immuno-mediate in Italia coinvolgono oltre 3 milioni di persone che avevano accolto l'arrivo dei farmaci biosimilari come un'opportunità per una maggiore equità di accesso alle cure. Si tratta infatti di prodotti che, consentendo un importante contenimento dei costi, avrebbero dovuto garantire un accesso equo e agevole alle terapie per una platea sempre più ampia di pazienti. Ma per gli esperti il biosimilare sta diventando motivo di incertezza per migliaia di malati. Per questo motiv...

alternate text

ONCOnnection: dagli Stati generali dell’oncologia del Sud le call to action dell’oncologia del prossimo futuro

Queste le nuove sfide per il Sud, per garantire un’assistenza adeguata ai pazienti oncologi: innovazione digitale, garanzia fissa e duratura dell’accesso alle terapie innovative, coinvolgimento del territorio (oggi molti pazienti oncologici, grazie alle cure innovative, diventano “cronici”), potenziamento delle attività di prevenzione, potenziamento dei servizi di psiconcologia ospedalieri e territoriali e dei team nutrizionali, potenziamento della promozione di rapporti con i pazienti e le loro ...

alternate text

Tumori gastrointestinali, ok da Aifa a nuove indicazioni immunoterapico

La terapia immuno-oncologica cambia la pratica clinica nel trattamento dei tumori gastrointestinali. L’Aifa (Agenzia italiana del farmaco) ha approvato la rimborsabilità di nivolumab, farmaco immunoterapico, in combinazione con la chemioterapia come trattamento di prima linea nell’adenocarcinoma dello stomaco, della giunzione gastro-esofagea e dell’esofago in pazienti Her2 negativi e PD-L1 con punteggio positivo combinato (CPS) ≥ 5. Nello studio registrativo CheckMate-649, la sopravvivenza global...

alternate text

Paga (Bms), 'estendere terapie immuno-oncologiche a beneficio pazienti'

“Il nostro obiettivo è estendere l’efficacia delle terapie immuno-oncologiche in diverse patologie tumorali a beneficio di sempre più pazienti per migliorare la loro sopravvivenza e qualità di vita. Siamo stati pionieri nella scoperta dell’immuno-oncologia, una nuova classe di farmaci che fa leva sul potenziale del sistema immunitario e che viene utilizzata nelle forme più avanzate di malattia metastatica, ma anche negli stadi iniziali del cancro come la terapia adiuvante, quando il sistema immun...

Tumori gastrointestinali, ok da Aifa a nuove indicazioni immunoterapico

La terapia immuno-oncologica cambia la pratica clinica nel trattamento dei tumori gastrointestinali. L’Aifa (Agenzia italiana del farmaco) ha approvato la rimborsabilità di nivolumab, farmaco immunoterapico, in combinazione con la chemioterapia come trattamento di prima linea nell’adenocarcinoma dello stomaco, della giunzione gastro-esofagea e dell’esofago in pazienti Her2 negativi e PD-L1 con punteggio positivo combinato (CPS) ≥ 5. Nello studio registrativo CheckMate-649, la sopravvivenza global...

Sclerosi multipla, ok Aifa a peginterferone beta-1a intramuscolo

L’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha approvato la via di somministrazione per iniezione intramuscolare (Im) di peginterferone beta-1a per il trattamento della sclerosi multipla recidivante-remittente (Smrr). Il farmaco, iniettato via intramuscolo, è l’unico interferone pegilato indicato per la cura della sclerosi multipla (Sm) con un profilo di efficacia e sicurezza ampiamente consolidato e con una frequenza di somministrazione ridotta rispetto ad altre terapie iniettive. Lo annuncia in una n...

Paga (Bms), 'estendere terapie immuno-oncologiche a beneficio pazienti'

“Il nostro obiettivo è estendere l’efficacia delle terapie immuno-oncologiche in diverse patologie tumorali a beneficio di sempre più pazienti per migliorare la loro sopravvivenza e qualità di vita. Siamo stati pionieri nella scoperta dell’immuno-oncologia, una nuova classe di farmaci che fa leva sul potenziale del sistema immunitario e che viene utilizzata nelle forme più avanzate di malattia metastatica, ma anche negli stadi iniziali del cancro come la terapia adiuvante, quando il sistema immun...

alternate text

Approvato in America il farmaco più costoso del mondo

Infrangendo ogni record stabilito in materia, la Federal Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti, l’ente preposto alla regolamentazione del settore farmaceutico, ha recentemente comunicato di aver approvato il farmaco più costoso del mondo, un nuovo trattamento per una rara malattia del sangue, l’emofilia B. Il costo di una singola dose si aggirerà infatti intorno ai 3,5 milioni di dollari, con i produttori che hanno giustificato l’ammontare della cifra invocando i benefici sociali della tera...

alternate text

Malattia di Crohn, Commissione Ue approva nuova terapia

La Commissione europea ha approvato risankizumab (600 mg per via intravenosa come dose d'induzione e 360 mg per via sottocutanea per il mantenimento), primo inibitore specifico dell'interleuchina-23 (IL-23) indicato per il trattamento della malattia di Crohn attiva da moderata a severa negli adulti che hanno avuto una risposta inadeguata, una perdita di risposta o una intolleranza alla terapia convenzionale o ai biologici. Lo annuncia Abbvie, azienda produttrice del farmaco che è già autorizzato ...

Rinnovata intesa Banco Farmaceutico-Egualia-Fofi per donazioni farmaci a bisognosi

Rinnovato per il 2023 il protocollo d’intesa tra Fondazione Banco Farmaceutico, Egualia e Federazione degli Ordini dei farmacisti (Fofi) a supporto del progetto della 'Rete dei presidi farmaceutici solidali' avviato nel 2021 per favorire la cura delle persone che vivono in stato di povertà attraverso un sostegno strutturale alle realtà che già offrono loro medicine e terapie gratuite. Obiettivi principali del protocollo: implementare e sostenere la creazione di una rete dei Presidi Farmaceutici S...

alternate text

Bonora (UniTo): 'Con terapia di 8 settimane 95% guarisce da epatite C'

"Dall'epatite C oggi è possibile guarire grazie a terapie innovative di breve durata, al massimo 8 settimane. Da qualche anno abbiamo a disposizione farmaci che, assunti per bocca, sono ben tollerati e a elevatissima efficacia. Basti pensare che oltre il 95% dei pazienti ottengono una guarigione completa, ovvero la scomparsa dell'infezione per il resto della loro vita e con un ciclo di terapia particolarmente breve. Impensabile in passato quando contro il virus Hvc occorrevano terapie della durat...

Cancro polmone, ok Aifa a nuova terapia target

E' disponibile da oggi (ieri, ndr) in Italia pralsetinib, nuova terapia target di Roche approvata un anno fa dall'Agenzia europea del farmaco Ema in monoterapia per il trattamento di adulti con tumore del polmone non a piccole cellule (Nsclc) in stadio avanzato positivo per la fusione del gene Ret, non precedentemente trattati con un inibitore di Ret. Il farmaco è ora rimborsato dall'Agenzia italiana del farmaco Aifa per questa popolazione di pazienti in linee successive alla prima.

Aifa pubblica Raccomandazioni su terapia infezioni resistenti

L’Agenzia italiana del farmaco pubblica sul portale istituzionale due documenti, rivolti ai medici ospedalieri (“Terapia mirata delle infezioni causate da batteri Gram negativi resistenti a multipli antibiotici nei pazienti ospedalizzati”) e ai medici di medicina generale (“Terapia mirata delle infezioni urinarie non complicate e complicate causate da batteri Gram negativi resistenti a multipli antibiotici per la Medicina Territoriale (incluse residenze sanitarie assistenziale)”, con raccomandazi...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza