cerca CERCA
Lunedì 02 Agosto 2021
Aggiornato: 23:40
Temi caldi

Dpcm

alternate text

Gassman: "Sui bus gente stipata come sardine, nostri sacrifici resi inutili"

"Tutti insieme facciamo il nostro dovere- distanza, mascherina, igiene mani... ma i trasporti pubblici così sono evidentemente IL problema!! Gente stipata nei mezzi come sardine, NON può essere! Rende tutto inutile". A scriverlo su Twitter è Alessandro Gassmann, che commenta così la situazione dei trasporti nel nostro Paese e i rischi che comporta legati alla pandemia.

alternate text

Decreto ristori, cosa ha detto Conte alla Camera

Giuseppe Conte fa il punto sul decreto ristori, intervenendo alla Camera dopo l'approvazione del provvedimento. "In merito al quesito posto vorrei richiamare gli interventi salienti contenuti nel decreto-legge approvato durante il Consiglio dei Ministri di ieri, martedì 27 ottobre, che contiene interventi per 5,4 miliardi di euro in termini di indebitamento netto", ha detto il premier esordendo in Aula.

alternate text

Sgarbi e la cena di gruppo: "Dpcm qui non vale"

Vittorio Sgarbi come sindaco di Sutri non sembra intenzionato ad adeguarsi alle disposizioni dell'ultimo Dpcm. "Nell’autoproclamata Repubblica del Sutristan, i Dpcm di Conte non hanno alcuna efficacia. Per questo al ristorante “Da Giuseppi” (inaugurato proprio oggi) si cena ben oltre la mezzanotte...", scrive su Facebook il parlamentare, postando la foto di una cena a cui partecipano 8 persone.

alternate text

Decreto ristori, bozza: ecco chi avrà gli aiuti

Nel testo visionato dall'Adnkronos previsti rimborsi del 400% per discoteche, sale da ballo e night club, del 150% per ristoranti e del 100% per gelaterie e bar. Conte: "Risorse in tempi record a categorie penalizzate"

alternate text

Pregliasco: "Lockdown a Milano e Napoli? Aspettare 15 giorni"

Lockdown inevitabili a Milano, Napoli e forse anche Roma? Se "è vero che esiste un tema 'grandi città e Covid', è anche vero che il Dpcm ha fatto il possibile in questo contesto, bilanciando il più possibile le esigenze della salute e quelle dell'economia. Aspettiamo 15-20 giorni per valutare gli effetti".

alternate text

Decreto ristori, Gualtieri: "Contributi a fondo perduto entro 15 novembre"

Contributi a fondo perduto da erogare in tempi record entro 15 novembre a tutte le categorie interessate della stretta prevista dall'ultimo Dpcm. E' questo il 'pezzo forte' degli interventi previsti dal dl ristori che il Governo si prepara a varare. A indicarlo, secondo quanto s'apprende, sarebbe stato il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, nel corso del suo intervento in videoconferenza all'incontro con le categorie.

alternate text

Palù: "Si rischia di morire di lockdown più che di Covid"

"C'è più rischio di morire di lockdown, di chiusura, di fame che di covid-19". Sono le parole del virologo Giorgio Palù a Quarta Repubblica. "Oggi abbiamo 237mila persone positive. Di queste, 1200 sono ricoverate in terapia intensiva, lo 0,54%. In ospedale sono ricoverate 12.000 persone, circa il 5%. Il 20% non è grave, ha pochi sintomi. Al di fuori delle strutture ospedaliere abbiamo il 94% di persone asintomatiche o paucisintomatiche, con un colpo di tosse, con un po' di raffreddamento, con un ...

alternate text

Dpcm, in maggioranza tutti contro tutti su chiusure

Il giorno dopo è un tutti contro tutti. Matteo Renzi che attacca, il Pd che risponde a brutto muso, il M5S alle prese con le tensioni interne e l'ira verso gli alleati di maggioranza. Il Dpcm con la nuova stretta anti-Covid fa tremare il governo Conte, che intanto corre contro il tempo per varare il decreto coi ristori in fretta: la mission è il disco verde non più tardi di domani.

alternate text

Coronavirus: lo chef Pesce, ‘Dpcm sopruso e altro duro colpo, governo ci mette in ginocchio’

Ristoratori e chef in rivolta dopo il Dpcm che chiude le loro attività alle 18. Dopo i mesi di lockdown ecco un altro duro colpo da incassare. "Il discorso è semplice. Non ci sono evidenze scientifiche - ma nemmeno nelle palestre o piscine - che gli esercizi commerciali abbiano causato impennate di contagi. Niente di niente. Anzi, da quando abbiamo riaperto, e quindi da fine maggio, non si è verificato nulla che potesse far pensare ad un simile provvedimento, a un simile sopruso. Abbiamo lavorato...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza