cerca CERCA
Mercoledì 29 Giugno 2022
Aggiornato: 13:22
Temi caldi

FestivalFuturo

alternate text

"InterAzioni", a FestivalFuturo 2021 la forza delle connessioni

Torna a novembre FestivalFuturo, l’appuntamento di Altroconsumo volto a indagare sui cambiamenti in atto nella nostra società attraverso momenti di discussione e confronto con esperti, professionisti e rappresentanti di diversi settori. Fil rouge di quest’anno, come recita anche il titolo dell’evento, saranno le InterAzioni - Ripartiamo, con la forza delle connessioni fra i diversi soggetti della società.

alternate text

Mobilità, Nicotera (IrenGo): "Sistema complesso che richiede soluzioni diverse"

"Io credo che la mobilità debba essere considerata un sistema complesso che richiede diverse soluzioni che vanno a integrarsi fra di loro a maggior ragione nelle città che sono organismi complessi e dove non si può individuare una soluzione univoca per la mobilità del cittadino". Così Mario Nicotera, responsabile servizi IrenGo, nel suo intervento durante il panel ‘(Con)vivere con una nuova idea di mobilità’ di FestivalFuturo 2020.

alternate text

Genova, ass. Campora: "In questi mesi passi avanti su ciclabili"

"Questo periodo ci ha dato la possibilità di accelerare determinati processi e di farci avere un po' più di coraggio di quello che normalmente hanno le amministrazioni nell'affrontare i temi della mobilità". Così Matteo Campora, assessore ai Trasporti, Mobilità Integrata, Ambiente, Rifiuti, Animali, Energia del Comune di Genova, nel suo intervento durante il panel ‘(Con)vivere con una nuova idea di mobilità’ di FestivalFuturo 2020, ricordando che in città come Genova "la viabilità è complicata".

alternate text

Adt (Confida): "Plastic free per alcuni è marketing"

Prima del Coronavirus "la spinta ambientalistica si è concentrata sulla plastica senza considerare se la sua sostituzione fosse o meno più sostenibile. C'è stata una forte pressione che ha portato molte aziende a cavalcare l'onda trasformando il plastic free in occasione marketing". Così Michele Adt, direttore Confida, in occasione dell'incontro "Cambiare abitudini e scegliere packaging sostenibili" organizzato nell'ambito di FestivalFuturo di Altroconsumo.

alternate text

Pascarelli (Coop): "Covid cambia la spesa, non attenzione a sostenibilità"

"Durante la prima ondata, e anche adesso, i consumatori hanno cambiato abitudini di spesa e preferito i prodotti confezionati. Non è però successo quello che temevamo: dalle nostre ricerche abbiamo visto che in realtà i temi della sostenibilità ambientale non sono stati dimenticati anzi, emerge un vissuto più solido, la sostenibilità è una delle tematiche che il consumatore pretende: il 36% degli italiani dichiara di voler acquistare sempre più prodotti alimentari sostenibili, che effettivamente ...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza