cerca CERCA
Martedì 26 Gennaio 2021
Aggiornato: 00:09

Fortune Italia

alternate text

La missione di Biden, non basta cancellare Trump

Se ne va il peggiore di tutti. Il peggiore di sempre, Donald Trump. E arriva alla Casa Bianca un presidente, Joe Biden, che ha un compito essenziale: riportare alla normalità una democrazia profondamente lacerata da anni di decisioni sbagliate, di strappi e di oltraggi, culminati nell’assalto a Capitol Hill. La missione del nuovo Presidente passa da una premessa, cancellare Trump, ma deve avere un orizzonte più ambizioso, fare i conti con il trumpismo e dare le risposte che servono per tornare su...

alternate text

Sostenibilità, Chinni (Ucb Italy): 'Ecco la nostra strategia'

"Ucb ha abbracciato i Sustainable Development Goals delle Nazioni Unite, in particolare su due: il 3 (buona salute e benessere per le persone) e il 17 (partnership per gli obiettivi). Su questi abbiamo individuato delle aree tematiche. La prima è l'innovazione scientifica: l'idea di Ucb è di orientare la propria ricerca verso malattie che oggi non hanno ancora trovato una cura e verso le malattie rare, avendo anche come target finale la terapia genica. Per fare questo, serve una percentuale molto...

alternate text

Coronavirus: Baretta, 'lavorare su ristrutturazioni industriali e su sociale'

"Ristrutturazioni industriali e nuova composizione dei ceti sociali e della distribuzione del reddito" sono "le due principali emergenze che dovremo affrontare nel medio-lungo periodo, sono i due terreni sui quali affrontare una strategia basata su soluzioni strutturali". Così Pierpaolo Baretta, sottosegretario al Mef, nel suo intervento al III Forum Sostenibilità di Fortune Italia.

alternate text

Rinnovabili, La Camera: 'Più competitive, transizione già in atto prima del Covid'

"La transizione energetica era già in atto ancor prima del Covid. Per cui negli ultimi 7-8 anni la capacità installata di energie rinnovabili ha progressivamente superato la capacità installata con gli impianti a combustibili fossili e la distanza fra i due percorsi è aumentata anno dopo anno". Lo afferma Francesco La Camera, direttore generale Irena, intervenendo al Forum Sostenibilità di Fortune Italia.

alternate text

Energia: La Camera, 'per transizione globale 2 trilioni di dollari in 3 anni'

"Noi abbiamo pubblicato un'agenda per far sì che questa tragedia si trasformi in opportunità. Secondo le nostre stime occorrono globalmente 2 trilioni di dollari di investimenti nella transizione energetica nel triennio dal 2021 al 2023. Si tratta di duplicare gli sforzi nel triennio per poi passare ad una media 4,9 trilioni di dollari di investimenti fino al 2030; e poi 130 trilioni al 2050". Lo afferma Francesco La Camera, direttore generale Irena, intervenendo al Forum Sostenibilità di Fortune...

alternate text

Sostenibilità: Insenga (Fortune Italia), 'strada obbligata per competitività'

"La sostenibilità oggi ha assunto un ruolo diverso: è stata percepita negli anni soprattutto come un'opzione, legata quasi esclusivamente agli aspetti green del cambiamento climatico e del rispetto dell'ambiente. Oggi crediamo sia qualcosa di diverso e che non sia più un'opzione, che la sostenibilità sia una strada obbligata e che sia la strada da percorrere per poter tornare ad essere competitivi nonostante la situazione difficile che stiamo vivendo". Così Fabio Insenga, direttore Fortune Italia...

alternate text

Da energia a finanza, a Forum Sostenibilità di Fortune Italia tutti i nuovi scenari

Getting serious about sustainability, prendere sul serio la questione della sostenibilità non è solo un claim nato nel periodo pre pandemico pensato per sottolineare l’importanza di compiere una trasformazione nel modo di lavorare, vivere e pensare, ma è diventato oggi una necessità accelerata dalla pandemia. Dell’urgenza di questo cambio di paradigma e dell’impatto che questo potrà avere sui mercati e sulle imprese se ne discuterà il 25 e il 26 novembre durante la terza edizione del Forum Sosten...

alternate text

Coronavirus, si fatica a chiamarli governatori

Vorrebbero decidere, sempre. Ma senza assumersi la responsabilità di prendere le decisioni più difficili. I governatori, anche se si fatica a chiamarli governatori, stanno diventando l’anello più debole della catena di comando che deve trasmettere al Paese le regole di comportamento indispensabili per affrontare la seconda ondata dell’epidemia del Coronavirus. (continua a leggere)

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza