cerca CERCA
Martedì 21 Settembre 2021
Aggiornato: 08:11
Temi caldi

Ibm

alternate text

OpeNet, un'intelligenza artificiale per i medici di famiglia

Monitorare il paziente anche a distanza seguendo l'evoluzione del suo stato di salute grazie all'aggiornamento in tempo reale dei dati delle cartelle cliniche, garantendo le migliori cure grazie alla possibilità di fare consulti online e al supporto formativo sulle patologie croniche, sempre a disposizione del medico. Dopo la lezione della pandemia di Covid-19, la sanità si ridisegna puntando su un'assistenza territoriale indirizzata verso la domiciliarità e sulla telemedicina. E in aiuto dei med...

alternate text

Tracciabilità prodotto, arriva la carta d'identità virtuale del tonno

Chi è che oggi non si è chiesto da dove provenga il cibo che porta ogni giorno in tavola? Spesso le informazioni che si trovano sui prodotti non sono sufficienti a dare una risposta a tutte le nostre domande e a dare consapevolezza a tutto tondo del prodotto che ci stiamo apprestando a comprare o a consumare. Da oggi i consumatori del tonno Rio Mare, leader italiano nel settore delle conserve ittiche e presente in tutto il mondo con i suoi prodotti, avranno a disposizione una 'carta d’identità' v...

alternate text

Dalla cattura di CO2 alle nuove batterie, le predizioni di Ibm

La cattura e la trasformazione di CO2 presente in atmosfera; la disponibilità di batterie prive di cobalto e nichel; l’impiego di semiconduttori più efficienti tramite l’uso di nuovi composti chimici fotoresistenti; il sostegno alla medicina volto a fronteggiare le minacce virali su larga scala; la conversione dell’azoto presente nel suolo in fertilizzante ricco di nitrati, come avviene in natura: sono le cinque "predizioni" che secondo Ibm "cambieranno le nostre vite nel successivo quinquennio"....

alternate text

Cineca, il Marconi100 con tecnologia Ibm e Nvidia accelera la ricerca europea

Ibm e Cineca, il Consorzio Interuniversitario per l’High Performance Computing formato dal Ministero per l’Università e la Ricerca Scientifica, 69 atenei italiani e 11 Istituzioni pubbliche nazionali, consolidano la propria pluriennale collaborazione con il progetto Marconi100, il 9° più potente supercomputer a livello globale, e 2° a livello europeo, come attesta l’ultima edizione della classifica Top500.

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza