cerca CERCA
Domenica 17 Ottobre 2021
Aggiornato: 11:49
Temi caldi

Mafia Capitale

alternate text

Mafia capitale, appello bis: chiesti 11 anni per Carminati e 12 anni per Buzzi

Condannare Massimo Carminati a undici anni e un mese e Salvatore Buzzi a 12 anni, 8 mesi e 20 giorni di reclusione. E’ questa la richiesta del procuratore generale Pietro Catalani nel processo d'Appello Bis per rideterminare le pene per 20 imputati nel processo ‘Mafia Capitale’, dopo che la sentenza della Cassazione del 22 ottobre dello scorso anno ha fatto cadere per tutti gli imputati il 416 bis, l’accusa di associazione mafiosa.

alternate text

Mafia Capitale, Cassazione assolve Venafro

L'ex capo di Gabinetto della Regione Lazio e braccio destro di Zingaretti era stato assolto con formula piena in primo grado e condannato in appello a un anno con pena sospesa

alternate text

Mondo di Mezzo, Buzzi presenta libro: "Non fu mafia, la cooperativa è fallita dopo"

Presentato all’Arena Farnesina di Roma il libro di Salvatore Buzzi, 'Se questa è mafia'. Il volume, curato da Stefano Liburdi (Il Tempo) e pubblicato dalla Casa editrice Mincione, ripercorre la vicenda giudiziaria che ha sconvolto gli equilibri istituzionali e politici della Capitale nel dicembre del 2014. E’, in particolare, un racconto minuzioso dell’esperienza processuale e carceraria dell’autore. A Buzzi, condannato a 18 anni e 8 mesi dalla corte d’appello di Roma, nell’ambito delle inchieste...

alternate text

Buzzi: "Liberazione notizia inaspettata, sono felice"

Tra i protagonisti dell’inchiesta ‘Mafia Capitale’, è stato scarcerato per decorrenza dei termini di custodia cautelare: "Porterò mia figlia a prendere gelato, aspetto con serenità appello bis per rideterminare pene"

alternate text

Mafia Capitale, Buzzi a Radio Radicale: "Io grande corruttore? Erano già corrotti"

"Sono stato dipinto come il 'grande corruttore', ma le persone non le ho corrotte, erano corrotte di loro. La sentenza della Cassazione che certifica l'entità delle corruzioni ammontano a 65mila euro, su un fatturato di 180 milioni. Allora dico, non è giusto corrompere, pagare tangenti, ma se io pago 65mila euro di tangenti su un fatturato di 180 milioni di fatturato sono stato bravo e lo rivendico. Tutti mi chiedevano soldi, favori, assunzioni: è la realtà imprenditoriale a Roma, lo abbiamo vist...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza