cerca CERCA
Sabato 18 Settembre 2021
Aggiornato: 22:21
Temi caldi

Mario Cerciello Rega

alternate text

Omicidio Cerciello, "agli americani mostrammo i distintivi"

"Quando abbiamo bloccato i due americani a Trastevere durante uno scambio di droga mostrammo i distintivi e ci qualificammo dicendo che eravamo carabinieri". Lo ha detto Pasquale Sansone, maresciallo della caserma di piazza Farnese, sentito oggi in udienza a porte chiuse in tribunale a Roma per il processo per l'omicidio del vicebrigadiere dei Carabinieri Mario Cerciello Rega, avvenuto lo scorso 26 luglio. Presenti in aula anche i due imputati, Christian Natale Hjort e Finegan Lee Elder.

alternate text

Omicidio Cerciello, "vicebrigadiere aveva con sé manette e distintivo"

Mario Cerciello Rega aveva con sé le manette e il distintivo la sera in cui è stato ucciso. Lo ha riferito il colonnello Lorenzo D’Aloia, comandante del Nucleo investigativo dei carabinieri di Roma, ascoltato dalle parti nell’udienza della scorsa settimana al processo per l’omicidio del vicebrigadiere dei Carabinieri, avvenuto lo scorso 26 luglio nella Capitale. Sul banco degli imputati, con le accuse di concorso in omicidio, lesioni e  tentata estorsione, ci sono i due giovani americani Finegan ...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza