cerca CERCA
Domenica 07 Agosto 2022
Aggiornato: 18:24
Temi caldi

Massimo Galli

alternate text

Vaccino covid, Galli: "Medici rifiutano? Devono cambiare mestiere"

Medici e infermieri non dovrebbero dire no al vaccino contro il coronavirus. E' netta la posizione del professor Massimo Galli, direttore del reparto malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano. "Chi fa una professione di ordine sanitario e ha incarichi di pubblico servizio non può permettersi di essere riluttante. Chi si rifiuta di fare una cosa di questo genere, deve fare un passo indietro e cambiare mestiere", dice intervenendo a L'aria di domenica.

alternate text

Covid, Galli: "Guzzini dice cose che pensano anche altri"

"Le parole di Guzzini fanno riferimento ad una visione che non è nella testa di pochi. Questa situazione non può essere superata senza un patto sociale. Se non si interviene, i guai diventano grossi". Il professor Massimo Galli, responsabile di malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano, commenta così le parole di Domenico Guzzini: il presidente di Confindustria Macerata, in un evento andato in scena lunedì, ha sottolineato la necessità di far ripartire l'economia: "Anche se qualcuno morirà...

alternate text

Lockdown Natale, Galli: "Curva contagi tornerà a salire"

"E' una situazione pericolosa e fa prevedere, con assoluta certezza, che il trend si ribalti nuovamente verso l'alto". Il professor Massimo Galli, responsabile di malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano, si esprime così sull'evoluzione del quadro dell'epidemia di coronavirus in Italia. A 10 giorni da Natale, si profila il varo di misure più rigide con un lockdown alle porte. "Una serie di segnali hanno fatto sì che i colleghi del Cts abbiano dovuto mandare un segnale di allarme. L'ultimo...

alternate text

Galli: "Terza ondata scontata senza precauzioni"

Una terza ondata di Covid-19 dopo le feste di Natale e Capodanno "non l'ha necessariamente ordinata il dottore", quindi va fatto il possibile per scongiurarla. Ma "se non prendiamo tutte le necessarie precauzioni, e non continuiamo a mantenerle, non posso che accodarmi alle posizioni già espresse da alcuni miei illustri colleghi e dire che la ripresa della malattia a gennaio è un fatto quasi scontato". Parola di Massimo Galli, primario infettivologo dell'ospedale Sacco di Milano e docente all'uni...

alternate text

Vaccino covid, Galli: "Mattarella e virologi testimonial ideali"

"I testimonial per il vaccino? Il presidente della Repubblica è una personalità di prestigio, lo hanno già tirato in ballo altri e lo tiro anche io. Anche i virologi dovrebbero farlo in diretta tv. Non si mandano avanti gli altri e te scappa da ridere". Il professor Massimo Galli, responsabile di malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano, a Otto e mezzo individua i testimonial ideali per la campagna di vaccinazione contro il coronavirus.

alternate text

Terza ondata ci sarà? Cosa dicono Crisanti, Capua e Galli

La terza ondata della pandemia di coronavirus ci sarà? Dobbiamo prepararci a mesi terribili segnati dal Covid? Gli ultimi giorni sono stati caratterizzati dalle dichiarazioni di vari esperti -da Walter Ricciardi a Andrea Crisanti, da Ilaria Capua a Massimo Galli-, tutti sintonizzati sulla stessa lunghezza d’onda, con qualche parziale variazione sul tema. "Siamo ancora nel pieno della seconda ondata di Sars-CoV-2, dicembre e gennaio saranno terribili per due motivi: per i problemi nell'accesso ai ...

alternate text

Covid, Galli: "Politici pagheranno dazio, giusto così"

"Se la memoria rimarrà buona negli elettori, i politici che hanno fatto una pessima figura pagheranno dazio e sarà giusto così". Il professor Massimo Galli si accalora quando parla delle responsabilità della politica nella gestione della sanità e in particolare dell'emergenza coronavirus. "Siamo un paese vecchio, che ha una serie di meccanismi farraginosi e tortuosi. Hanno creato difficoltà quando si è trattato di dare risposte pronte", dice il responsabile di malattie infettive dell'ospedale Sac...

alternate text

Covid, Galli: "Si potevano evitare 20mila morti"

"Abbiamo avuto 20mila morti che avremmo potuto evitare". Sono le parole del professor Massimo Galli, responsabile di malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano, ad Agorà. "Se si riesce a stabilire una tendenza favorevole significa che le misure danno risultati. Ma questo non significa che dobbiamo abbassare la guardia, per non ripetere gli errori fatti in estate. Abbiamo avuto 20mila morti che avremmo potuto evitare", evidenzia, affermando che "la sicurezza di tutti comincia dai comportamen...

alternate text

Covid, 'virologi star' bocciati: troppe informazioni e poca chiarezza

I virologi, infettivologi, microbiologi e i medici italiani, divenuti con la pandemia vere 'star' dei media e del web, hanno dato ai cittadini-spettatori-utenti troppe informazioni spesso incoerenti e contrastanti fra loro. Il verdetto non proprio positivo sulla comunicazione degli 'esperti' in materia di Covid-19 arriva da un'indagine di Reputation Science, società specializzata nell'analisi e gestione della reputazione, che ha esaminato centinaia di dichiarazioni pubbliche di scienziati e medic...

alternate text

Lombardia zona arancione, Galli: "Ormai scelte politiche"

Massimo Galli è cauto sulla Lombardia 'zona arancione'. "Non ho voglia di parlare di scale cromatiche, sono scelte di tipo politico a questo punto", dice a Otto e Mezzo, su La7, il primario infettivologo dell'ospedale Sacco di Milano e docente all'Università Statale del capoluogo lombardo. "Quelli che dovevano parlare come esperti hanno parlato a suo tempo, non mi risulta che siano stati interpellati. La mia opinione è chiara, io ritengo che se non si manterranno tutta una serie di precauzioni an...

alternate text

Vaccino Covid, Galli: "Arriva a fine gennaio? Ne dubito..."

"Tre vaccini disponibili dalla fine di gennaio? Dubito che ci sia un vaccino disponibile dalla fine di gennaio". Il professor Massimo Galli, responsabile del reparto malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano, non nasconde lo scetticismo sulle tempistiche relative al vaccino contro il coronavirus. "C'è la realtà e ci sono le dichiarazioni, che sono una cosa diversa. Questo paese non è stato in grado di garantire una decente copertura vaccinale per i bambini. Se parliamo di adulti e anziani,...

alternate text

Galli: "Effetti vaccino tra 10 anni? Impossibile escluderli, vale per ogni farmaco"

"Non c'è farmaco e non c'è vaccino su cui possiamo dire a priori 'non mi farà male tra 10 anni'. La penicillina ha molte più probabilità di avere effetti collaterali rispetto ad un vaccino. Appena sarà disponibile il vaccino contro il coronavirus, lo farò". Il professor Massimo Galli, responsabile di malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano, a Uno Mattina risponde così alle domande sui vaccini contro il coronavirus.

alternate text

Vaccino covid, Galli: "Effetti collaterali tra 10 anni? Impossibile escluderli"

"Non c'è farmaco e non c'è vaccino su cui possiamo dire a priori 'non mi farà male tra 10 anni'. La penicillina ha molte più probabilità di avere effetti collaterali rispetto ad un vaccino. Appena sarà disponibile il vaccino contro il coronavirus, lo farò". Il professor Massimo Galli, responsabile di malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano, a Uno Mattina risponde così alle domande sui vaccini contro il coronavirus (Video).

alternate text

Vaccino Covid, Galli difende Crisanti: "Da Pfizer pochi dati"

Massimo Galli spezza una lancia a favore di Andrea Crisanti nella 'bufera vaccino'. Crisanti, come è noto, ha dichiarato che non si sottoporrebbe al vaccino anticovid a gennaio in assenza di dati. "Andrea Crisanti è uno scienziato di valore perfettamente in grado di difendersi da sé. Ho l’impressione che si sia lasciato trascinare da un carattere fumantino. Tutte le persone serie sono seccate dal fatto che Pfizer sia avara di dati ma prodiga di dichiarazioni pubbliche", dice Galli, responsabile d...

alternate text

Galli: "Lockdown nazionale funziona, silenzio stampa su Natale"

"Il lockdown nazionale è stato sperimentato e funziona contro la diffusione del coronavirus, ma non lo sto evocando. Il tentativo attuale ci auguriamo funzioni. Natale? Non ne parlo più". Per il professor Massimo Galli, direttore malattie infettive del Sacco di Milano, bisogna attendere per verificare l'efficacia della strategia di suddivisione delle regioni in zone rosse, arancioni e gialle. "Potrebbe sembrare di sì, ma bisogna verificare tempi e modi, non è detto che i tempi per ottenere risult...

alternate text

Covid, Galli: "Terapie intensive si svuotano per decessi"

"Purtroppo vedremo altri morti, le infezioni in cammino producono anche questo. Siamo vicini alla soglia dei 4000 pazienti in terapia intensiva: le rianimazioni, se si svuotano, hanno un ricambio più con i decessi che con le dimissioni". E' la riflessione del professor Massimo Galli, direttore di malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano, che interviene ad Agorà commentando le ultime news e i dati più recenti sull'emergenza coronavirus in Italia.

alternate text

Covid, cure a casa: no idrossiclorochina e antibiotici

Niente idrossiclorochina. E niente antibiotici a meno che non sia accertata una polmonite di origine batterica. Nel vademecum per la cura dei pazienti Covid non ospedalizzati - messo a punto dall'infettivologo dell'ospedale Sacco di Milano Massimo Galli e dalla Federazione regionale Ordini dei medici della Lombardia, e diffuso online per guidare i dottori di famiglia nell'assistenza domiciliare - si invita espressamente a evitare l'uso di alcuni medicinali fra cui il farmaco antimalarico ormai sc...

alternate text

Lockdown, Galli: "Chiusure inevitabili se contagio non cala"

"Se nelle prossime settimane non ci sarà una reale diminuzione dei nuovi casi, nuove chiusure saranno inevitabili". E' il quadro che il professor Massimo Galli, direttore del reparto malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano, delinea al Messaggero. "Ciò che succederà nei prossimi 15 giorni, in termini di ricoveri e sofferenza degli ospedali, è inevitabile. I segnali di flessione dei contagi ci sono, flebili. Ma gli effetti su una minore pressione sugli ospedali li vedremo, eventualmente, p...

alternate text

Zangrillo e 'l'appello a Galli': "Non dobbiamo farci la guerra"

"Non dobbiamo farci la guerra". Il professor Alberto Zangrillo, prorettore dell'Università San Raffaele, si esprime così a Accordi e Disaccordi, sul Nove, dopo i recenti botta e risposta con il professor Massimo Galli. I due medici sono stati protagonisti di stoccate a distanza in diverse trasmissioni televisive. Sollecitato da Andrea Scanzi e Luca Sommi, Zangrillo torna sul tema legato ai dissidi e le polemiche che nascono tra i medici, diventati centrali nel dibattito televisivo nell'emergenza ...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza