cerca CERCA
Venerdì 22 Ottobre 2021
Aggiornato: 23:19
Temi caldi

Max Mara

alternate text

La ribelle borghese veste Max Mara

Si ispira al romanzo cult 'Bonjour tristesse' di Françoise Sagan la ragazza che veste Max Mara per la primavera-estate 2022. Il capolavoro letterario, capace di scuotere lo status quo della società dell’epoca e poi il film cult tratto dal libro, diretto da Otto Preminger, fa da filo rosso alla collezione tratteggiata da Ian Griffiths. La donna Max Mara è una Cécile de nos jours, una ribelle borghese che veste easy beatnik chic, con abiti che rimandano ai classici del workwear: la blusa da pescato...

alternate text

Le young queen di Max Mara

Una fanfara, un giubileo, un'incoronazione. E' la regina moderna vestita Max Mara, che celebra con uno show in digitale i 70 anni della sua fondazione. Di strada, del resto, la donna Max Mara ne ha fatta: era 1951 quando Achille Maramotti fondò il suo brand pensando alle “mogli dei notai e dei dottori”. Quelle donne, forti e determinate, che si sarebbero affermate nel mondo del lavoro e alle quali Max Mara sarebbe sempre stata al loro fianco.

alternate text

Moda: Max Mara, Rinascimento à porter

Rinascita, rinnovamento, ricostruzione. Tre pilastri che indicano la via. E' quella scelta da Max Mara per la spring-summer 2021 presentata nel cortile della Pinacoteca di Brera. Protagoniste le eroine indomabili, tratteggiate da Ian Griffiths per ricostruire un mondo nuovo. Per questa stagione lo stilista si è ispirato al lavoro di Corin Sworn, vincitrice dell’edizione 2013-15 del Max Mara Art Prize for Women, che per l'installazione multimediale 'Silent Sticks' ha preso spunto dalla Commedia de...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza