cerca CERCA
Giovedì 30 Giugno 2022
Aggiornato: 09:53
Temi caldi

PIazza Affari

alternate text

I cinque titoli peggiori del Ftse Mib, scivola Saipem

Saipem affonda a Piazza Affari e guida la classifica dei cinque titoli peggiori del Ftse Mib. Il titolo del gruppo scivola del 16,94% dopo il via libera del cda all'aumento di capitale in via inscindibile per 2 miliardi di euro. Seguono Italgas, che cede il 4,68%, Tenaris (-4,67%) e A2A (-4,48%). Interpump chiude la classifica dei cinque titoli peggiori del Ftse Mib, con una flessione del 4,31%. Sempre sul paniere principale della Borsa di Milano registrano ribassi oltre i tre punti percentuali S...

alternate text

Piazza Affari positiva, Leonardo in rally

Chiusura positiva, anche se non lontana dai minimi intraday, per Piazza Affari, spinta nel corso della giornata dalle rassicurazioni arrivate da Christine Lagarde sullo scudo anti-spread.

alternate text

Le banche spingono Piazza Affari

Nonostante un effetto-dividendi stimato allo 0,29%, la settimana di Piazza Affari è iniziata con il segno più. Il merito è di un comparto bancario che, sin dalle prime battute, ha mostrato i muscoli: Banco Bpm ha terminato la giornata con un +4,31%, UniCredit ha segnato un +4,42%, Intesa Sanpaolo un +3,83% e Bper Banca un +1,79%.

alternate text

I cinque titoli migliori del Ftse Mib, brilla Unicredit

Unicredit guida la pattuglia dei cinque titoli migliori del Ftse Mib a Piazza Affari. Il titolo del gruppo di piazza Gae Aulenti balza del 4,40% a 10,23 euro e traina il buon andamento del comparto bancario. Forti rialzi anche per Banco Bpm (+4,31%), Intesa Sanpaolo (+4,15%) e Finecobank (+3,64%). Tim chiude la classifica dei cinque titoli migliori del Ftse Mib, con un progresso del 2,62%. Tonica anche Ferrari (+2,45%) e segnano progressi sopra il punto percentuale anche Bper, Iveco e Mediobanca....

alternate text

Bellini Nautica sbarca a Piazza Affari, l'ad: "Nostri asset opere d’arte"

Sbarcherà domani mattina a Piazza Affari Bellini Nautica, realtà fondata nel 1967 che opera nel settore della nautica di lusso e specializzata nel trading di imbarcazioni (nuove e usate), nel restauro e trading di 'Vintage Riva' e nell’offerta di un’ampia gamma di servizi correlati. La società è stata ammessa alle negoziazioni sul mercato Euronext Growth Milan, con un prezzo definitivo di collocamento degli strumenti finanziari fissato in 2,60 euro per azione, per una capitalizzazione a inizio ne...

alternate text

Venerdì nero per Piazza Affari, tonfo delle banche

Chiusura di settimana da incubo per il listino di Piazza Affari, spinto al tappeto da un doppio colpo da ko: prima l’esito del meeting della Bce di ieri, in cui è stata chiara la vittoria dei “falchi” a scapito di quei membri del board a favore di misure per calmierare l’allargamento degli spread sovrani, e poi dalle indicazioni arrivate dall’inflazione Usa.

alternate text

La settimana di Piazza Affari parte con il segno più

Il via libera delle autorità cinesi alle riaperture ha permesso alle borse europee di iniziare la settimana in solido rialzo. Indicazioni positive sono arrivate anche da Francoforte dove, secondo i ben informati, la Bce starebbe pensando ad un piano per calmierare i rendimenti dei titoli di Stato dei Paesi più indebitati (il rumor ha permesso allo spread Btp-Bund di chiudere in rosso di quasi il 2% a 209 punti base).

alternate text

La settimana di Piazza Affari si chiude in rosso, spread in deciso aumento

Nonostante le indicazioni positive arrivate dal mercato del lavoro Usa, la settimana di Piazza Affari si è chiusa con il segno meno. Su mercati già fiaccati dalle notizie in arrivo dall’Ucraina e da quelle relative il progressivo indebolimento dell’economia globale, indicazioni positive dal mercato del lavoro non fanno che rafforzare la volontà della Federal Reserve, e delle altre maggiori banche centrali, di normalizzare il prima possibile il costo del denaro.

alternate text

Piazza Affari in rosso, forte calo per lo spread

Partita positiva, Piazza Affari ha progressivamente perso terreno terminando la seduta in rosso. Dopo i dati relativi all’inflazione di Eurolandia, salita a livelli da record a maggio, oggi i listini continentali hanno dovuto fare i conti con un indice Pmi manifatturiero che nel mese che si è da poco concluso è sceso sui minimi da 18 mesi a 54,6 punti.

alternate text

Piazza Affari in rosso, preoccupa l’inflazione

Chiusura ai minimi intraday per le borse europee, spinte al ribasso nel corso della seduta dalle indicazioni relative l’andamento dell’inflazione di Eurolandia, salita a maggio al nuovo massimo storico dell’8,1%.

alternate text

Piazza Affari in rialzo, spread in calo

Grazie ad un’accelerazione nella seconda parte, la seduta di Piazza Affari oggi si è chiusa in solido territorio positivo. In particolare sul Ftse Mib, che ha chiuso la seduta a 24.546,5 punti (+1,22%), spiccano i balzi messi a segno da Saipem (+8,71%), Banca Generali (+4,16%) e Pirelli (+3,45%).

Borsa: i cinque titoli migliori del Ftse Mib, in vetta Saipem

Saipem è il titolo migliore di Piazza Affari e guida i rialzi dei primi cinque migliori titoli della seduta di Borsa, per lo più azioni del risparmio gestito. Il titolo del gruppo energetico avanza del 5,68% a 5,47 euro. Il secondo posto nella top five spetta ad Azimut holding (+2,79%) a 19,7 euro, il terzo a Banca Generali, che scambia a 32,09 euro (+2,66%). Subito dopo spicca Pirelli, che guadagna il 2,19% a 4,52 euro. Al quinto posto c'è Banca Mediolanum (+1,84%) a 7,30 euro.

alternate text

Piazza Affari torna sopra 24 mila, bene le banche

Chiusura nei pressi dei massimi intraday per Piazza Affari, spinta dal comparto energetico e dai titoli bancari. Tra i primi segnaliamo il +3,75% di Eni ed il +1,82% di Tenaris (Saipem ha invece terminato con un -3,15%) mentre tra gli istituti di credito spicca il +2,8% di Bper Banca ed il +1,94% di Banco Bpm (su entrambi i titoli gli analisti di Jefferies hanno incrementato il prezzo obiettivo).

alternate text

Borsa, Piazza Affari positiva nonostante i dividendi

Nonostante il freno innescato dalla distribuzione dei dividendi, stimato ad un -1,45%, Piazza Affari ha terminato la prima seduta della settimana sopra la parità. Segno più anche per le altre borse europee, nonostante da Francoforte continuino ad arrivare segnali di un rialzo dei tassi nel meeting in calendario a luglio (e per i “falchi” la stretta dovrebbe attestarsi allo 0,5%).

alternate text

Piazza Affari ritraccia, spread torna sopra i 200 punti

In deciso rialzo per gran parte della seduta, in corrispondenza della chiusura degli scambi i listini europei hanno praticamente azzerato i guadagni. A sostenere gli acquisti nella prima parte è stata la decisione delle autorità cinesi di ridurre i saggi sui prestiti a 5 anni mentre nel corso del pomeriggio la debolezza di Wall Street ha consigliato, anche in vista del weekend, una maggiore prudenza.

alternate text

Piazza Affari in rosso, i cinque titoli peggiori

Tenaris guida la pattuglia dei cinque titoli peggiori del Ftse Mib di Piazza Affari. Il titolo del gruppo dei tubi per l'industria petrolifera segna uno scivolone del 3,87% a 14,89 euro. Male anche Amplifon, in flessione del 3,26% a 31,49 euro, e scivolano Ferrari (-2,96% a 171,80 euro), Moncler (-2,95% a 42,41 euro) e Campari (-2,93% a 9,54 euro), che chiude la classifica dei cinque titoli peggiori del listino principale.

alternate text

Banche contrastate, Piazza Affari chiude in rosso

Chiusura di giornata nei pressi dei minimi intraday per le borse europee, penalizzate dai toni da “falco” utilizzati da Jerome Powell. Secondo il n.1 della Federal Reserve, in mancanza di segnali “chiari e convincenti” di un rallentamento dei prezzi, la banca centrale si vedrà costretta ad intensificare la normalizzazione delle condizioni monetarie. Sull'azionario milanese, dove il Ftse Mib si è fermato a 24.085,82 punti (-0,89%), spicca il buon andamento di UniCredit (+2,05%) mentre Intesa Sanpa...

alternate text

I cinque titoli migliori del Ftse Mib, corrono Prysmian e Iveco

A metà seduta Prysmian si aggiudica la maglia rosa del Ftse Mib e guida la classifica dei titoli migliori del listino. Sull'indice principale di Piazza Affari il gruppo dei cavi per le telecomunicazioni e l'energia segna un balzo del 3,57% a 29,30 euro, seguito da Iveco, in progresso del 3,08% a 5,76 euro. Unicredit sale dell'1,93% a 9,95 euro, dopo le indiscrezioni comparse sul Financial Times su contatti con per una possibile fusione con la tedesca Commerzbank, accantonati a causa dello scoppio...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza