cerca CERCA
Giovedì 30 Giugno 2022
Aggiornato: 09:01
Temi caldi

Pmi

alternate text

Pnrr, Biti (Aldai-Federmanager), "E' chiave per la ripartenza"

Il quadro economico è certamente preoccupante, ma l’ottimismo rimane d’obbligo e ai manager non fa difetto. Bisogna guardare all’attuazione del Pnrr come fattore decisivo per il rilancio del Paese: le prospettive sono buone, ma il fattore decisivo sarà il contributo che i manager, ancora una volta dopo la pandemia, sapranno dare alla sua implementazione nell’economia reale. Più manager, quindi, e soprattutto nelle pmi dove il livello di managerializzazione è ancora molto basso.

alternate text

PNRR, da Gruppo Bcc Iccrea plafond di 2,5 mld per accompagnare Pmi

Nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, il Gruppo Bcc Iccrea con le sue 122 Banche di Credito Cooperativo aderenti ha predisposto un plafond di 2,5 miliardi di euro per accompagnare, nell’orizzonte temporale del Pnrr, le micro e Piccole e Medie Imprese (mPMI) nei loro progetti di sviluppo e affiancarle nel percorso di accesso alle risorse del recovery plan. Al fine di arricchire l’offerta sul fronte Pnrr, il Gruppo Bcc Iccrea ha inoltre perfezionato un accordo quadro con Fin Serv...

alternate text

Arval mobility observatory, aziende restano fiduciose su futuro proprie flotte

In un contesto caratterizzato da molteplici preoccupazioni che impattano il settore automotive, dal Barometro 2022, la consueta indagine sull’andamento del settore delle flotte e della mobilità condotta da Arval mobility observatory, il centro studi che analizza e prevede le tendenze nel mondo della mobilità, emergono alcune conferme sulla resilienza del comparto, che rappresentano le basi da cui partire per riconfigurare quello che sarà il ruolo della mobilità di domani.

alternate text

MISE: l'avvocato Coviello sulla registrazione di marchi e brevetti

Milano, 19 maggio 2022 – Ammontano a più di duemila le richieste di finanziamento presentate dalle piccole e medie imprese italiane nell'ambito del progetto che prevedeva l'apertura di un bando per accedere ai contributi Brevetti+, Disegni+, Marchi+ e Marchi collettivi e di certificazione.

alternate text

Brugola (Oeb): "Per rilanciare Paese governo punti su pmi e turismo"

Puntare sulle due carte vincenti dell'economia italiana: le piccole e medie imprese e il turismo. Da una parte intervenendo sul cuneo fiscale e sull'eccesso di burocrazia e dall'altra migliorando l'offerta e i servizi e potenziando le infrastrutture. Interventi mirati, perché fra debito pubblico elevato e risorse limitate "i margini di manovra per chi governa e per chi andrà al governo sono ridotti", dice all'Adnkronos Jody Brugola, presidente di Oeb, Officine Egidio Brugola, impresa quasi centen...

alternate text

Marco Gusella, Brand Or Die: il Bestseller su come trasformare una PMI in un brand di successo

Milano, 19.04.2022 - Secondo uno studio condotto dall’Università degli Studi di Padova, le Piccole e Medie Imprese italiane che hanno adottato tecnologie 4.0 hanno visto aumentare la propria produttività lavorativa del 7% annuo rispetto alle imprese non adottanti. Ciò denota quindi un effetto “shock” positivo che dimostra quanto l’adozione di nuove tecnologie sia fondamentale in ottica di competitività.

alternate text

Ucraina, Galassi (Api): "Da guerra effetti devastanti su pmi italiane"

"C’è molta preoccupazione rispetto alle conseguenze economiche" della guerra in Ucraina "che colpiranno l’Italia e le piccole e medie imprese, già messe duramente alla prova". Lo afferma Paolo Galassi, presidente di Api, l'associazione delle piccole e medie industrie. "Gli imprenditori hanno tenuto duro durante due anni di pandemia globale, hanno investito, si sono riorganizzati, ma, negli ultimi mesi, hanno dovuto rimboccarsi nuovamente le maniche per far fronte a un aumento esorbitante dei cost...

alternate text

PMI, far fronte alla crisi grazie alla cessione del credito fiscale

Milano, 11/02/2022 - In Italia esistono circa 26mila piccole e medie imprese che posseggono circa 500mila euro cadauna di crediti tributari in bilancio. Tuttavia, queste faticano moltissimo a trovare un supporto adeguato soprattutto nella gestione documentale per trovare strumenti di credito alternativo.

alternate text

Indagine Confapi, impatto bolletta luce per imprese 25 mld in 2022

La piccola e media industria privata è preoccupata, in un momento che dovrebbe essere di ripresa economica, dei forti rialzi dei beni energetici; da un'indagine di Confapi, ipotizzando un consumo industriale di elettricità (Pmi e grandi imprese) di circa 211TWh (-5% rispetto ai consumi 2019) e un aggravio medio dell’elettricità stimato in €120/MWh rispetto al 2019 (prezzo medio dell’elettricità è stato pari a €60/MWh), emerge infatti che l’impatto economico della bolletta luce sul sistema industr...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza