cerca CERCA
Domenica 25 Luglio 2021
Aggiornato: 22:55
Temi caldi

Stefano Cucchi

alternate text

Cucchi, la sorella Ilaria: "Mio pensiero va a Stefano e ai miei genitori"

"Il nostro pensiero va ai procuratori Giuseppe Pignatone, Michele Prestipino e Giovanni Musarò, dopo tante umiliazioni è per merito loro che siamo qui. La giustizia funziona con magistrati seri, capaci e onesti. Non servono riforme". Lo dice Fabio Anselmo, avvocato di parte civile, dopo la sentenza della corte d'assise d'appello di Roma che ha inasprito la pena di un anno a due carabinieri riconoscendo l'omicidio preterintenzionale.

alternate text

Giovanardi: "Cucchi morì per imperizia medici ma due carabinieri condannati"

"E' evidente che se i Carabinieri hanno percosso Cucchi dovranno pagare per questo reato ma non per omicidio preterintenzionale". Così il senatore di Idea Carlo Giovanardi, dopo che sono state rese note le motivazioni della sentenza pronunciata nel novembre del 2019 dalla Corte di Assise di Appello di Roma, sottoscritte dal Presidente Tommaso Picazio, che hanno dichiarato estinto il reato per prescrizione ma nel contempo hanno riconosciuto responsabili di omicidio colposo di Stefano Cucchi alcuni...

alternate text

Ilaria Cucchi e processo appello: "Giornata emozionante"

“Oggi è stata un giornata molto emozionante, commovente. Ripenso a Stefano, agli ultimi giorni della sua vita, alla sua sofferenza, alla maniera in cui è stato lasciato solo. Forse mai avrebbe potuto immaginare che un giorno, a distanza di più di 11 anni, sarebbero state dette delle parole per chiedere che venga fatta giustizia fino in fondo per la sua morte”. Così Ilaria Cucchi al termine dell’udienza nel processo davanti alla Corte d’Assise d’Appello per la morte di Stefano Cucchi, arrestato il...

alternate text

Una via per Stefano Cucchi in Calabria, il sindaco: "Un messaggio per i giovani"

Via Stefano Cucchi. Da ieri nel centro del paese calabrese di Cinquefrondi, in provincia di Reggio Calabria, c'è una strada intitolata al geometra romano morto in seguito a un pestaggio dei carabinieri, quasi 11 anni fa, mentre si trovava in custodia cautelare. A darne notizia con un post su Facebook è stata la sorella di Stefano, Ilaria Cucchi: "Una via intitolata a Stefano. Grazie Michele Conia. Grazie Comune di Cinquefrondi. Vi voglio bene".

alternate text

Ilaria Cucchi: "Rispetto per Arma ma lupo non perde vizio"

“Ho sempre nutrito e continuo a nutrire profondo rispetto per L’Arma dei Carabinieri. Ritengo lo meriti assolutamente. Oggi però, di fronte ai nuovi fatti, alzo le braccia. Abbiamo un Cucchi Quater. Il lupo perde il pelo ma non il vizio”. Lo scrive su Fb la sorella di Stefano Cucchi, Ilaria, commentando le parole del pm Giovanni Musarò che oggi in aula ha denunciato come stia proseguendo l’inquinamento delle prove nell’ambito del processo sui depistaggi.

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza