cerca CERCA
Martedì 05 Luglio 2022
Aggiornato: 15:14
Temi caldi

Uilm

alternate text

Via a gigafactory Stellantis in 2026, a regime in 2030

Partirà nel 2026 la gigafactory di Termoli che marcerà a pieno regime nel 2030 con 2.000 occupati. E' questo il ruolino di marcia delineato oggi da Stellantis nel corso di un incontro con i sindacati nel quale il gruppo automotive ha confermato il piano di progressiva trasformazione dello stabilimento di Termoli da fabbrica di motori e di cambi in stabilimento di batterie per auto elettriche. La trasformazione come noto avverrà attraverso la costituzione di una joint venture, la Acc formata dall...

alternate text

Ex Ilva: Stato al 60% solo nel 2024, ira sindacati, Giorgetti ci convochi

Lo Stato salirà al 60% in Acciaierie d'Italia solo nel 2024. Per i prossimi 2 anni dunque resterà al 38%. La decisione, nell'aria da alcuni mesi, è stata formalizzata solo oggi con il doppio accordo firmato a Milano tra Ilva ed Acciaierie d'Italia, per la proroga dell’affitto dei complessi aziendali di Ilva in As, e poi tra Arcelor Mittal ed Invitalia con cui è stato riscritto il contratto che ridefinisce l'investimento e il patto parasociale già siglato nel dicembre del 2020, al termine di una l...

alternate text

Ex Ilva: Acciaierie-sindacati non trova accordo su cigs, no intesa su numeri e produzione

Si è chiusa con un mancato accordo la procedura per la richiesta di cigs per 12 mesi da parte di Acciaierie d'Italia: azienda e sindacati infatti, non hanno trovato la quadra sul numero totale di lavoratori da far rientrare sotto l'ombrello degli ammortizzatori sociali fino al termine del 2022. Troppi i 3 mila annunciati dal Gruppo nelle settimane scorse, ma insufficienti anche i 2.750 dell'ultima mediazione che Acciaierie ha offerto in sede di trattativa. Ma a spaccare il tavolo, in realtà, dopo...

alternate text

Sciopero e manifestazione il 10 novembre a Ex Ilva e Jsw di Piombino

Fim, Fiom e Uilm hanno proclamato uno sciopero generale nei gruppi Acciaierie d'Italia (ex Ilva) e Acciaierie Piombino - Jsw per il 10 novembre. I sindacati, in particolare, chiedono la definizione di un piano nazionale della siderurgia, investimenti e salvaguardia dell'occupazione.

alternate text

Whirlpool: Mise stringe tempi, il 23 nuovo round e focus su hub mobilità

E' diventata una corsa contro il tempo la vertenza sul sito Whirlpool di Napoli che la multinazionale ha chiuso il luglio scorso avviando la procedura di licenziamento collettivo per 350 lavoratori. I 75 giorni previsti dalla legge per un accordo tra impresa e sindacati scadranno infatti il 29 settembre prossimo. E oggi, dall'incontro al ministero del Lavoro, è arrivata l'ennesima doccia fredda per Fim Fiom Uilm ma anche per il Mise che puntava a convincere la multinazionale del bianco a congelar...

alternate text

Accordo su rinnovo contratto metalmeccanici, salario +112 euro

Accordo raggiunto tra Federmeccanica, Assistal e Fim Fiom Uilm sul rinnovo del contratto dei metalmeccanici: in busta paga andranno a regime aumenti di 112 euro sui minimi mentre la vigenza contrattuale sarà allungata di oltre 1 anno, fino al giugno 2024. Si chiude così dopo 15 mesi di trattative, uno sciopero generale di categoria e un 'allungo' travagliato alla ricerca dell'intesa finale che si è trascinato per tre lunghi giorni, il rinnovo di uno dei contratti più importanti del settore indust...

alternate text

Metalmeccanici, Federmeccanica-sindacati al lavoro su salario, per ora distanze

Nuova proposta di Federmeccanica sul salario al tavolo di confronto per il rinnovo del contratto con Fim Fiom Uilm ripreso oggi con l'intento dichiarato di chiudere la trattativa a stretto giro di posta: le aziende hanno aperto ad un aumento di salario a 3 cifre come chiesto dai sindacati ma hanno rivendicato l'allugamento di 1 anno, al 2024 dunque, della vigenza contrattuale. Una controfferta che la Uilm di Rocco Palombella ha però bocciato come "insufficiente" al termine del lunghissimo round d...

alternate text

Federmeccanica-sindacati ai ferri corti su salario, si rompe trattativa

Si rompe il tavolo di trattativa tra Federmeccanica e Fim Fiom Uilm sul rinnovo del contratto dei metalmeccanici. Un epilogo quasi scontato alla luce delle profonde differenze sul rinnovo ma soprattutto sugli incrementi salariali da erogare ai lavoratori che avevano già scavato un solco profondo tra imprenditori e sindacati ben prima del round di oggi. Alla richiesta di aumenti in busta paga che andassero al di sopra del semplice recupero dell'inflazione (poca) ribadita nel corso del negoziato da...

alternate text

Palombella: "situazione ex Ilva drammatica, Governo ci convochi con urgenza"

"Abbiamo continuato a chiedere al Governo di essere convocati. La situazione dell'ex Ilva resta drammatica e questo indipendentemente della questione dell'emergenza Covid-19. Aspettavamo una convocazione dopo qualche giorno in seguito all'incontro del 9 giugno: ormai sono passati 2 mesi senza che il governo si sia fatto sentire". Ad affermarlo all'Adnkronos è Rocco Palombella, il segretario generale della Uilm facendo il punto sulla situazione Ex Ilva. "Al governo non solo chiediamo un incontro u...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza