cerca CERCA
Giovedì 02 Dicembre 2021
Aggiornato: 22:25
Temi caldi

Utilitalia

alternate text

Utilitalia, economia circolare rappresenta cambio di paradigma

"L’economia circolare non riguarda solo le politiche di gestione dei rifiuti, ma rappresenta un cambio di paradigma in cui è prioritario l’uso efficiente delle risorse e l’allungamento della vita dei prodotti, per facilitare il loro riuso e il loro riciclaggio". Così Filippo Brandolini, vicepresidente vicario di Utilitalia, intervenuto al convegno 'Il ruolo del programma nazionale di gestione dei rifiuti nella transizione ecologica' organizzato dal Comitato tecnico scientifico di Ecomondo in coll...

alternate text

Fase 3: Utilitalia, ecco le proposte per il rilancio economico del Paese

Garantire l’operatività dei servizi essenziali e snellire i procedimenti autorizzativi per interventi urgenti, avviando poi le azioni necessarie a favorire il percorso di rilancio tramite la realizzazione di nuove opere infrastrutturali. Sono i temi centrali intorno ai quali si sviluppa il documento “Il contributo delle Utilities al rilancio economico del Paese”, realizzato da Utilitalia (la federazione delle imprese idriche, ambientali ed energetiche) in collaborazione con la fondazione Utilitat...

alternate text

Rifiuti: Utilitalia, ‘l’economia circolare ha bisogno di una strategia nazionale’

"L’economia circolare si fa con un sistema integrato” e per raggiungere i target fissati al 2035 dalle direttive sull’economia circolare (riciclo complessivo al 65% e smaltimento in discarica fino ad un massimo del 10%), “servirebbero circa una trentina di impianti per l’organico e 4 termovalorizzatori. Un fabbisogno impiantistico che riguarda soprattutto il centro sud". Così all’Adnkronos, Filippo Brandolini, vicepresidente Utilitalia, in merito al dibattito sul fabbisogno impiantistico del nost...

alternate text

Rifiuti: associazioni e sindacati, 'nuova legge per l’economia circolare'

Una nuova legge per i rifiuti che abbia l’obiettivo di accelerare il passaggio all’economia circolare, spingendo da un lato l’innovazione e consolidando il sistema industriale e dall’altro riuscendo a recuperare gli squilibri di gestione in alcune zone del Paese, in particolare colmare il divario tra Nord e Sud. E’ questo il cuore del 'Memorandum-Avviso comune' con cui congiuntamente Utilitalia, Fise Assoambiente, Confindustria Cisambiente, Legacoop produzione e servizi, Agci servizi, Confcoopera...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza