cerca CERCA
Lunedì 17 Maggio 2021
Aggiornato: 00:31
Temi caldi

Wwf

alternate text

Wwf: il Pianeta divorato, 'sulla tavola' il 70% di biodiversità

Stiamo 'divorando' il Pianeta: il modo con cui ci alimentiamo ha causato, finora, la perdita del 70% di biodiversità terrestre e del 50% di quella d’acqua dolce. E' quanto emerge dal report Wwf 'Invertire la rotta: il potere riparatore delle diete amiche del Pianeta', una ricerca scientifica condotta sulle diete di 147 Paesi di tutto il mondo che mostra gli impatti che i diversi regimi alimentari e scelte di consumo provocano su ambiente, biodiversità, suolo e clima e anche sulla nostra salute.

alternate text

One Planet School, on line la nuova piattaforma di e-learning Wwf

Una piattaforma di apprendimento e conoscenza permanente, innovativa e gratuita, rivolta a chiunque voglia approfondire i meccanismi che regolano il Pianeta che ci ospita e sostiene ma anche i comportamenti che lo stanno mettendo in crisi. Si chiama One Planet School ed è stata progetta da Wwf Italia.

alternate text

Ambiente: Urban Nature, 120 appuntamenti dedicati alla natura in città

Esplorazioni in bici, a piedi, in canoa di parchi, fiumi e giardini nascosti d’Italia. Domenica 4 ottobre torna Urban Nature, la festa della natura in città realizzata dal Wwf, che per la sua quarta edizione prevede oltre 120 iniziative nelle principali città italiane, dove animerà parchi e giardini, coinvolgendo cittadini, associazioni e scuole in eventi di citizen science e citizen conservation.

alternate text

Ambiente: effetto natura sui bambini, aumenta QI, benessere e salute

Il contatto con la natura compensa, nei bambini e nei ragazzi, molti dei disturbi legati al confinamento in spazi urbani, e soprattutto in luoghi chiusi, e influisce sullo sviluppo cerebrale ed emotivo in maniera positiva, aumentando anche il Q.I. Raccogliendo le evidenze scientifiche e pedagogiche più recenti il Wwf ha stilato i 10 fattori che vengono migliorati o sviluppati dal contatto con la natura: nel loro complesso hanno un effetto positivo che va ben di là della semplice ‘boccata d’aria’....

alternate text

In Italia solo il 40% dei corsi d’acqua è in buono stato ecologico

In Italia solo il 40% dei corsi d’acqua è in buono stato ecologico come richiesto dalla direttiva Quadro Acque e nonostante l’urgente necessità di riqualificarli si continua a danneggiarli. A lanciare l'allarme è il Wwf Italia che nel dossier 'Sos fiumi. Manutenzione idraulica o gestione fluviale?' documenta e denuncia il diffuso e indiscriminato attacco 'legalizzato' ai nostri fiumi.

alternate text

Rotocalco n. 39 del 23 settembre 2020

Come è andata l’estate 2020? Mascherine in classe, rischiamo 270 tonnellate di plastica disperse in natura. Arriva a Roma #cambiagesto: la campagna contro l’inquinamento da mozziconi di sigarette. Cultura: A Genova 'La sfera tra i due mondi', mostra diffusa nel cuore della città. Porta Pia, per i 150 anni nuova illuminazione artistica di Roma Capitale e Acea

alternate text

Scuola: Wwf, a fine anno rischiamo 68 mln di mascherine disperse

A fine anno scolastico rischiamo di fare i conti con 68 milioni di mascherine disperse, se non gestite correttamente: praticamente 270 tonnellate di plastica che finiscono in natura, l'equivalente di 100mila bottigliette al giorno. E' la denuncia del Wwf nel giorno in cui la campanella di scuola torna a suonare per molti studenti italiani che da oggi, in diverse regioni, tornano in classe dopo lo stop imposto dall’emergenza sanitaria legata al Covid-19.

alternate text

Animali selvatici, persi quasi 2/3 delle popolazioni globali

Se fossero legate ad azioni quotate in Borsa, farebbero tremare i polsi ai mercati finanziari globali: le curve pericolosamente negative che emergono dall’analisi Wwf sul Pianeta Vivente ‘parlano’ invece di gorilla, orsi, pappagalli, tartarughe e storioni, tutti elementi fondamentali degli ecosistemi grazie ai quali l'umanità vive. Il Living Planet Report, lanciato oggi dal Wwf al livello internazionale in cui si misura la riduzione delle popolazioni globali di mammiferi, uccelli, anfibi, rettili...

alternate text

Il 4 ottobre torna Urban Nature in tutta Italia

Ampliare la conoscenza sulla natura in città e promuovere la partecipazione attiva, aggregare e attivare la comunità per scoprire e curare le aree verdi di cui spesso ignoriamo l’esistenza, coinvolgere le tante realtà civiche impegnate nella gestione di aree verdi, parchi urbani, orti sociali e giardini condivisi. Tutto questo è Urban Nature, la Festa della Natura in Città targata Wwf, giunta alla sua IV Edizione, che ogni anno anima parchi e giardini della principali città italiane coinvolgendo ...

alternate text

Deforestazione e incendi: l'Amazzonia verso l’estinzione

Nel 2020 gli incendi nell'Amazzonia brasiliana superano di oltre il 52% la media decennale, e di quasi un quarto (del 24%) quelli degli ultimi tre anni. Nel mese di luglio, l'Istituto brasiliano di ricerca spaziale ha registrato nella sola Amazzonia brasiliana un aumento del 28% del numero di incendi rispetto allo stesso periodo del 2019 (6.803 incendi registrati rispetto ai 5.318 roghi di luglio 2019), principalmente causati dall'impennata dei livelli di deforestazione illegale.

alternate text

Mare: Wwf, straordinario avvistamento di zifi nell'alto Tirreno

Avvistamento straordinario di un gruppo di sei zifi, i cetacei più rari da incontrare in Mediterraneo. Ad incontrarli, in più occasioni, i ricercatori del Wwf affiancati da turisti e appassionati, a bordo del veliero Mahayana in navigazione nell'alto Tirreno, nell'ambito del progetto Vele del Panda.

alternate text

Parte il 'Self Tour Plastic Free' del Wwf

Pulizia fai da te: piccoli gruppi familiari, in coppia o in solitaria. La formula proposta dal Wwf per chi voglia rendere più belle e pulite le nostre spiagge questa estate è il Self Tour Plastic Free nata nell’ambito della Campagna GenerAzioneMare. L’iniziativa è dedicata a tutti coloro che desiderano impegnarsi anche per poco tempo mentre si trascorre una giornata al mare.

alternate text

Global Tiger Day, tigri in aumento in 5 Paesi

Il numero delle tigri libere in natura è in aumento in cinque Paesi: Bhutan, Cina, India, Nepal e Russia, nonostante una terribile crisi provocata da trappole letali nel sudest asiatico stia continuando a minacciare gran parte della popolazione di questi importanti felini.

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza