cerca CERCA
Mercoledì 04 Agosto 2021
Aggiornato: 13:25
Temi caldi

accusa

alternate text

Difesa Lombardo: "Capo d'imputazione mostruoso, non c'è prova del patto politico-mafioso"

(dall'inviata Elvira Terranova) - Un capo di imputazione ritenuto "mostruoso" in un processo in cui "il mendacio è clamoroso e inquietante" e in cui "non c'è la prova del patto politico-mafioso" tra l'ex Presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo e i boss catanesi. Lombardo è stato accusato da "dichiaranti non attendibili", come "quel falsificatore di Tuzzolino, smentito in aula da tutti i testi". Mentre l'ex Governatore "ha sempre contrastato i boss" e la sua a lotta ai mammasantissim...

alternate text

**Usa: Barr contro Trump, 'no a indagini speciali su figlio Biden e elezioni**

Il ministro della Giustizia Usa William Barr rompe definitivamente con Donald Trump e afferma che "non ci sono ragioni" per nominare un procuratore speciale che sovrintenda all'indagine in corso su Hunter Biden e per lanciare un'inchiesta sulle accuse di frodi elettorali denunciate dal presidente Usa. Nel corso di una conferenza stampa nella quale ha annunciato l'incriminazione di un ex agente dell'intelligence libica per la strage di Lockerbie del 1988, Barr ha spiegato di non ritenere che vi si...

alternate text

Caso Saguto: Pm Paci, 'prove granitiche su consegna trolley con 20 mila euro all'ex giudice'

"Ci sono prove granitiche" sulla consegna del trolley con 20 mila euro all'ex giudice Silvana Saguto da parte dell'ex amministratore giudiziario Gaetano Cappellano Seminara. “Dunque, in assenza di motivazioni della sentenza, non è possibile dedurre il dato consegnato ieri sera dalla difesa Saguto” secondo cui “sarebbe, invece, caduta l’imputazione sull’episodio della consegna dei 20 mila euro in un trolley”. “È un dato che non appartiene al dispositivo di sentenza. Essendo capi di imputazione a c...

alternate text

Caso Saguto: domani sentenza per l'ex giudice e il 'cerchio magico', chiesti 15 anni/Adnkronos

Tre anni di processo, decine e decine di testimoni, oltre cento udienze. Domani, all'aula bunker del carcere Malaspina di Caltanissetta, verrà messa la parola fine, almeno in primo grado, nel processo che ha sconquassato l'antimafia siciliana. Il principale imputato è Silvana Saguto, l'ex Presidente della sezione Misure di prevenzione di Palermo, nel frattempo radiata dalla magistratura che, secondo l'accusa "era a capo di un sistema perverso e tentacolare" di gestione dei beni sequestrati. Un si...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza