cerca CERCA
Venerdì 30 Luglio 2021
Aggiornato: 00:17
Temi caldi

adulto

Moderna, 'vaccini Covid efficaci 3 anni contro malattia grave'

I vaccini mRNA, Pfizer e Moderna, proteggono gli adulti da gravi decorsi del Covid per un periodo fino a tre anni, mentre per circa 16 mesi la loro efficacia consente di evitare anche lievi casi di malattia provocati dal coronavirus. A sostenerlo è la task force scientifica della Confederazione svizzera, in un documento pubblicato oggi.

alternate text

Vaccini, campagna per operatori sanitari all'Aou Federico II di Napoli

Una campagna di vaccinazione per gli operatori sanitari dell’Azienda ospedaliera universitaria Federico II di Napoli per prevenire le infezioni nell’adulto, che prevede la somministrazione del vaccino contro difterite, tetano, pertosse oltre a quello anti-influenzale. E’ la virtuosa iniziativa messa in atto dall’Azienda Ospedaliera partenopea che ha riscontrato un ottimo successo.

alternate text

Italiani e gioco d'azzardo, indagine Swg presentata a convegno Formiche

Il gioco negli adulti rievoca l’innocenza perduta, si struttura in disciplina e sfida regole, nel giocare secondo le regole, ma quando si intreccia con il denaro, perdendo la sua innocenza. E’ l’incipit della ricerca “Da grandi si gioca” realizzata da SWG sul rapporto tra adulti italiani e gioco e presentata alla tavola rotonda “Il gioco buono: un alleato contro l’illegalità”, organizzata da Formiche.

alternate text

Happy ageing, accelerare su tutte le vaccinazioni

"L’Italia ha fatto grandi progressi nell’ambito delle coperture vaccinali, ma ancora molto c’è da fare: quella che sta cominciando sarà la prima vera stagione influenzale nel periodo della pandemia, oggi più che mai occorre spingere sull’acceleratore delle immunizzazioni, a partire dalle categorie a maggior rischio. Perché ciò avvenga con successo serve che le istituzioni nazionali e regionali remino nella stessa direzione: ci sono almeno 8 azioni che si possono intraprendere e che possono davver...

alternate text

Ok in Italia a terapia per malattia residua minima in leucemia acuta

Da oggi i pazienti italiani con leucemia linfoblastica acuta (Lla) da precursori delle cellule B, forma aggressiva di leucemia che colpisce bambini e adulti, hanno nuove opportunità per beneficiare di periodi sempre più lunghi liberi da malattia, fino alla sua possibile eradicazione completa. L'Aifa, Agenzia italiana del farmaco, ha approvato due estensioni delle indicazioni di Blincyto* (blinatumomab), farmaco che si avvale dell’avanzata piattaforma immuno-oncologica BiTE* (Bispecific T-cell Eng...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza