cerca CERCA
Giovedì 26 Maggio 2022
Aggiornato: 15:40
Temi caldi

agenti della scorta

Ancri a Matera per 30 anni strage Capaci, omaggio a vittime innocenti

Il 23 maggio del 1992 nei pressi di Capaci, con un attentato di stampo terroristico-mafioso, vennero uccisi il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro. La strage causò anche il ferimento di 23 persone fra le quali gli agenti Paolo Capuzza, Angelo Corbo, Gaspare Cervello e l'autista giudiziario Giuseppe Costanza. L’Associazione nazionale insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Ancri) ha sce...

alternate text

Strage Borsellino, l'agente sopravvissuto: "I depistaggi continuano"

Dietro la strage di via D'Amelio, in cui morirono il giudice Paolo Borsellino e cinque agenti della scorta "non c'era solo la mafia". "Sicuramente c'è qualcuno che ancora adesso cerca di tirare bene i fili. I depistaggi, purtroppo, continuano. E la volontà di qualcuno, anche nelle istituzioni, non permette di arrivare fino alla verità dei fatti. Dopo 29 anni". Antonio Vullo è l'unico agente di scorta sopravvissuto nella strage di Via D'Amelio. C'era quella domenica pomeriggio, quando alle 16.58 t...

alternate text

Le lacrime del poliziotto: "Mai indottrinato il pentito Scarantino"

(Dall'inviata Elvira Terranova) - Ribadisce con forza, fino quasi a gridarlo tra le lacrime, di non avere mai indottrinato l'ex pentito Vincenzo Scarantino prima degli interrogatori. Di non avere "mai dato" all'ex picciotto della Guadagna "dei suggerimenti" o "di avere scritto appunti sui verbali". E di "non avere mai indagato sulla strage di Via D'Amelio". Anche se non esclude, tra qualche 'non ricordo', che alcuni appunti sui verbali potrebbero essere suoi. Una deposizione fiume, a tratti dramm...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza