cerca CERCA
Mercoledì 07 Dicembre 2022
Aggiornato: 13:20
Temi caldi

aifa

alternate text

Sclerosi multipla, approvato peginterferone beta-1a intramuscolo. Adatto anche a “popolazioni speciali”

L’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha approvato la via di somministrazione intramuscolare di peginterferone beta-1a per il trattamento della Sclerosi Multipla Recidivante-Remittente (SMRR). L’iniezione intramuscolare del farmaco offre un profilo di efficacia e sicurezza ampiamente consolidato con una frequenza di somministrazione ridotta rispetto ad altre terapie iniettive. Il farmaco è adatto anche a donne in gravidanza e allattamento.

Farmindustria, 'regole nuove, risorse adeguate e Aifa a misura cittadini'

Al Governo che verrà "chiediamo un finanziamento adeguato alla spesa farmaceutica, soprattutto ospedaliera, andando a superare i limiti della governance del passato; una cabina di regia che sia nelle mani della presidenza del Consiglio con i ministeri competenti, Salute, Mef e Mise; regole nuove sull'innovazione e un'agenzia regolatoria Aifa che sia a misura di cittadino, e quindi tuteli il diritto all'innovazione con accesso rapido e omogeneo fra le regioni". Questo l'appello rivolto al nuovo es...

alternate text

Farmaci: Minisola (Sapienza), 'nuova terapia rende ossa più resistenti'

"L'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha riconosciuto la rimborsabilità di romosozumab", anticorpo monoclonale che "entra nell'armamentario terapeutico dei medici e sicuramente rappresenterà, quando utilizzato, un nuovo farmaco per cercare di aumentare la resistenza scheletrica delle ossa delle pazienti osteoporotiche e di prevenire le fatture". Così Salvatore Minisola, ordinario di Medicina interna all'Università Sapienza di Roma, alla XXII edizione del Congresso nazionale Siommms (Società ital...

Aifa, '3mila prodotti carenti, 500 in più da giugno 2021'

"Il numero di carenze" di farmaci "sta aumentando: tra il giugno 2021 e oggi, le Aic (Autorizzazioni all'immissione in commercio) nella lista dei farmaci carenti, che l'Agenzia italiana del farmaco pubblica in trasparenza nel suo sito, sono passate da circa 2.500 a quasi 3.000, con una deriva regolare. Va però sottolineato che invece l'elenco dei farmaci carenti 'critici' - quelli per i quali, in assenza di analoghi, Aifa autorizza l'importazione - è rimasto sostanzialmente invariato: la percentu...

Tumori, ok Aifa a nuova terapia per cancro prostata metastatico

Via libera dell'Agenzia italiana del farmaco a un nuovo trattamento contro il tumore alla prostata metastatico, una terapia 'figlia' del progetto Titan che l'università Sapienza di Roma ha coordinato per l'Italia, con Alessandro Sciarra del Dipartimento Materno-infantile e Scienze urologiche. Gli scienziati che hanno partecipato alla ricerca, un programma multicentrico internazionale oggetto di diverse pubblicazioni sul 'New England Journal of Medicine', hanno dimostrato i vantaggi di una terapia...

alternate text

Farmaci, abbassata soglia colesterolo cattivo per uso cure prevenzione cuore

La missione è: abbassare il più possibile il colesterolo 'cattivo' (Ldl-C) per proteggere i pazienti ad alto rischio cardiovascolare. Va in questa direzione la decisione, voluta in sinergia dalle società scientifiche di riferimento e dall'Agenzia italiana del farmaco Aifa, di abbassare la soglia del colesterolo Ldl da 100 a 70 mg/dL per l'utilizzo in prevenzione secondaria degli inibitori di Pcsk9, trattamento che è appunto finalizzato a 'tagliare' i livelli di colesterolo cattivo, in chiave salv...

alternate text

AIFA approva la rimborsabilità di ofatumumab

L’Agenzia Italiana del Farmaco ha dato il via libera alla rimborsabilità di ofatumumab, primo trattamento ad alta efficacia a domicilio mirato alle cellule B indicato per adulti con sclerosi multipla recidivante remittente in cui il paziente presenta riacutizzazioni seguite da periodi con sintomi più lievi o assenti. Un’approvazione importante che testimonia l’impegno di Novartis nello sviluppo di terapie innovative in grado di rispondere alle esigenze ancora insoddisfatte sia della classe medica...

alternate text

Nota 97: luci e ombre ad un anno dalla sua applicazione

Roma, 23 marzo 2022 - Il problema della gestione delle cronicità è stato messo a dura prova durante il periodo pandemico, il quale ha evidenziato anche la necessità di ampliare i servizi sanitari a scenari diversi, implementando la cosiddetta prossimità delle cure. Per fare questo devono essere valorizzate tutte le tecnologie (farmaci e device) che facilitano la presa in carico territoriale del paziente con patologie croniche. La pandemia ci ha poi insegnato che c’è sì un problema di sostenibilit...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza