cerca CERCA
Domenica 13 Giugno 2021
Aggiornato: 13:54
Temi caldi

assassinio

Rapina Cuneo, tabaccaio Birolo: "Spero che gioielliere non venga indagato per omicidio"

"Voglio esprimere tanta solidarietà al gioielliere che ha ucciso i due malviventi stanotte. Il consiglio che gli posso dare è che deve avere pazienza e spero che con l'aiuto della famiglia e soprattutto della giustizia riesca a superare questi attimi molto difficili: infatti il mio augurio è che gli organi di competenza siano dalla parte sua, ovvero la vittima che ha subito il reato". Queste le parole all'Adnkronos di Franco Birolo, tabaccaio che nel 2012 uccise un ladro introdottosi nel suo nego...

alternate text

Omicidio fidanzati, in 5 biglietti tutte le fasi dell'orrore

Nei cinque bigliettini manoscritti trovati sul piazzale prospiciente il condominio di via Montello a Lecce, dove è avvenuto il delitto, viene descritto il cronoprogramma di tutte le fasi dell'orrore che Antonio De Marco, autore reo confesso dell'omicidio di Daniele De Santis e Eleonora Manta, avvenuto lunedì 21 settembre a Lecce, era intenzionato a mettere in atto. Su uno dei biglietti smarriti dall'universitario strappati da un piccolo block notes, è scritto "appena entrato: legare tutti; accend...

alternate text

Spari dopo una lite, giovane ucciso a Soleminis

.L’ennesima lite tra allevatori con terreni confinanti ha portato stasera all’omicidio di Simone Cogoni, 44 anni, a Soleminis, in provincia di Cagliari, ferito a morte da alcuni colpi di arma da fuoco. L’assassino, un 40enne, è ricercato dai carabinieri della stazione di Dolianova (Cagliari), che sono intervenuti sul posto insieme al 118, trovando in fin di vita Cogoni. Inutili i tentativi di rianimarlo, l’uomo è morto poco dopo. Subito sono partite le indagini e la caccia all’omicida.

alternate text

Palermo, a 5 anni da omicidio confessa e fa ritrovare il corpo

A distanza di cinque anni confessa il delitto di una donna e si presenta dai carabinieri. Indica anche il luogo in cui ha nascosto il cadavere della vittima. E subito dopo scatta il fermo. E' accaduto la notte scorsa a Palermo dove i militari della Compagnia San Lorenzo hanno eseguito un fermo di indiziato di delitto, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palermo, nei confronti di D.T, 47enne palermitano, con l'accusa di omicidio ed occultamento di cadavere.

alternate text

Omicidio Cerciello, Varriale: "Ci siamo qualificati"

Così il collega del vicebrigadiere dei carabinieri morto sotto le coltellate di Finnegan Elder nel corso della nuova udienza del processo che vede imputato anche il californiano Gabriel Natale Hjorth: "Eravamo a 3-4 metri". E sottolinea: "Scelta di non portare pistola mia esclusiva responsabilità". "Non ho visto i due americani subire maltrattamenti", ha aggiunto Varriale

alternate text

Omicidio Vannini, la madre: "Da Federico Ciontoli dichiarazione vergognosa"

Quella di Federico Ciontoli in aula "è stata una dichiarazione vergognosa, nemmeno una parola per Marco". Così Marina Conte, la mamma di Marco Vannini, dopo la dichiarazione spontanea di Federico, figlio di Antonio Ciontoli, nel corso del processo d'Appello Bis per la morte del ventenne ucciso da un colpo di pistola nella notte tra il 17 e il 18 maggio 2015 mentre era a casa della fidanzata a Ladispoli, sul litorale romano.

alternate text

Omicidio Cerciello, verbale depositato in udienza: "Il pusher era un informatore"

Al processo per l’omicidio del vicebrigadiere dei Carabinieri Mario Cerciello Rega è stato depositato oggi il verbale con le dichiarazioni in cui un militare dell’Arma, lo scorso settembre, afferma che il presunto pusher di Trastevere, I.P., che avrebbe dovuto consegnare droga ai due americani Finegan Lee Elder e Christian Natale Hjorth, era un informatore.

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza