cerca CERCA
Lunedì 14 Giugno 2021
Aggiornato: 21:13
Temi caldi

borsa europea

alternate text

Borse europee chiudono in progresso, Milano +0,31%

Chiusura in progresso per le Borse europee, con Milano che termina gli scambi a 25.718 punti (+0,31%). Più decisi i rialzi per le consorelle: Parigi sale a 6.601 punti (Cac +0,83%), mentre a Francoforte il Dax segna 15.689 punti (+0,76%) e a Londra il Ftse 100 archivia la seduta a 7.134 punti (+0,64%).

Ftse Mib chiude la settimana in positivo

Le borse europee hanno chiuso in positivo una settimana all’insegna della volatilità. Due sedute consecutive di rimbalzo dei listini a Wall Street hanno permesso ai mercati europei di chiudere la settimana con il segno più. In particolare, a Piazza Affari, il Ftse Mib si è fermato a 24.766,09 punti, +1,14% rispetto al dato precedente.

alternate text

Ftse Mib in rosso in chiusura di settimana

Chiusura di settimana all’insegna della prudenza per le borse europee, zavorrate dalle indicazioni arrivate dalla Cina, dove ad aprile gli indici relativi il sentiment dei direttori degli acquisti hanno fatto registrare un rallentamento.

alternate text

Ftse Mib e spread poco mossi in chiusura di ottava

Chiusura di settimana all’insegna della prudenza per le borse europee, ieri rinfrancate dal meeting della Banca Centrale Europea e dal via libera al piano di stimoli elaborato dall’amministrazione Biden. Sul paniere principale di Piazza Affari, che ha terminato poco mosso a 24.113,22 (-0,03%), spicca la performance delle azioni Telecom Italia, salite nell’ultima seduta dell’ottava del 3,26%. Nel confermare la valutazione “buy”, gli analisti di BofA Securities hanno incrementato il prezzo obiettiv...

alternate text

Piazza Affari chiude in rosso, sale a 113 pb lo spread Btp-Bund

Chiusura sotto la parità per le borse europee in attesa di novità dal fronte politico statunitense e di aggiornamenti relativi la diffusione di virus e vaccini. Per quanto riguarda il nostro Paese, riflettori puntati su Palazzo Chigi, dove questa sera è in calendario un Consiglio dei ministri che, chiamato a dare il via libera al Recovery Plan, potrebbe essere ricordato come quello in cui è stata avviata la crisi di governo con il ritiro dei ministri di Italia Viva.

alternate text

Ftse Mib debole, spread in aumento

Dopo una prima parte sopra la parità, le borse europee hanno terminato la settimana all’insegna della prudenza. In attesa dell’approvazione del famigerato piano di aiuti fiscali negli Stati Uniti, a ridurre l’appetito per il rischio ci hanno pensato i rumor relativi le nuove tensioni sull’asse Washington-Pechino. Secondo indiscrezioni, l’amministrazione statunitense starebbe per annunciare nuove misure contro aziende cinesi.

alternate text

Borsa: Piazza Affari chiude in positivo

Il nuovo piano fiscale negli Stati Uniti e i rialzi registrati nel comparto bancario hanno permesso alle borse europee di chiudere la prima seduta della settimana in deciso rialzo.

alternate text

Borsa: Ftse Mib debole, bene il comparto oil

Seduta di consolidamento per le borse europee che, dopo un novembre da record hanno ripreso fiato in una giornata scandita dalle indicazioni positive arrivate dal fronte vaccini. Le autorità britanniche hanno dato il via libera alla somministrazione del vaccino anti-Covid e l’ok da parte dell’europea Ema dovrebbe arrivare entro la fine dell’anno.

alternate text

Borsa: Le utilities permettono a Piazza Affari di limitare le perdite

Seduta all’insegna della debolezza per le borse europee che, dopo i recenti guadagni, nella seduta odierna sono tornate a fare i conti con l’andamento dei contagi. “Il pacchetto Next Generation deve diventare operativo senza indugio”, ha detto Christine Lagarde nel corso di una testimonianza davanti al Parlamento europeo. Questo perché “le risorse aggiuntive del pacchetto possono facilitare politiche fiscali espansive, in particolare nei Paesi dell’area con un margine di bilancio limitato”.

alternate text

Borsa: Piazza Affari chiude debole una settimana da record

Quando ormai la vittoria di Biden nelle elezioni statunitensi si fa sempre più probabile, le borse europee chiudono la settimana poco mosse dopo i rally registrati nelle ultime sedute. Dai dati macroeconomici più importanti del mese, quelli relativi l’andamento del mercato del lavoro statunitense, sono emerse indicazioni migliori delle stime.

alternate text

Borsa: Piazza Affari sale con Biden, indicazioni positive dalle trimestrali

Il vantaggio di Biden, al momento lo sfidante è a 264 collegi sui 270 necessari per trasferirsi alla Casa Bianca, spinge le borse europee. Anche se probabilmente avrebbero motivi per festeggiare anche la conferma di Trump, i mercati da sempre preferiscono il certo all’incerto, l’affermazione del candidato democratico potrebbe portare a nuovi massici piani di spesa.

alternate text

Borsa: Milano chiude l'ottava in rialzo, Banco Bpm sotto i riflettori

Grazie ad un miglioramento nella seconda parte, le borse europee hanno chiuso in parità una settimana da incubo. A livello europeo, l’Euro Stoxx 50 nelle ultime cinque sedute ha perso il 7,5 per cento mentre a Piazza Affari il paniere delle blue chip tra lunedì e venerdì è sceso di 7 punti percentuali. Nonostante la correzione e le indicazioni positive arrivate dai conti societari, l’incertezza sui listini resta elevata.

alternate text

Borsa: Piazza Affari in rialzo, attesa per S&P

Dati macro e banche spingono al rialzo le borse europee nell’ultima seduta dell’ottava. Per quanto riguarda le indicazioni macroeconomiche spicca in particolare l’andamento del Pmi (l’indice che misura il sentiment dei direttori degli acquisti) manifatturiero di Eurolandia, salito ad ottobre a 54,4 punti (grazie ai 58 punti del dato tedesco).

alternate text

Borsa: Piazza Affari chiude piatta, Pirelli ed Fca in evidenza

Seduta altalenante per le borse europee che, dopo un tentativo di recupero a metà seduta, hanno chiuso con il segno meno anche in scia dell’avvio negativo di Wall Street. Tra le altre cause che hanno favorito la cautela troviamo il boom dei contagi in Europa, le tensioni legate alla Brexit e quelle relative il nuovo piano di stimoli da parte delle autorità statunitensi.

alternate text

Borsa: Milano in rialzo, bancari in evidenza

Nonostante le nuove misure di contenimento della pandemia, le borse europee hanno terminato poco mosse spinte dall’ottimismo sul vaccino e dalla possibilità che il Congresso statunitense riesca ad approvare in tempi brevi un nuovo pacchetto di stimoli.

alternate text

Borsa: le banche spingono Piazza Affari

Le borse europee chiudono negative nel gran giorno della Banca Centrale Europea. Dal meeting dell’istituto con sede a Francoforte non sono emerse grandi novità nella gestione della politica monetaria di Eurolandia: l’istituto guidato da Christine Lagarde ha confermato il costo del denaro e lo shopping di titoli ad un ritmo di 20 miliardi mensili fino a dicembre.

alternate text

Borsa: bancari ed energetici spingono Milano in rosso

Chiusi ieri per festività, i listini statunitensi oggi hanno iniziato la settimana con il segno meno. In scia le borse europee che dopo i guadagni di ieri, oggi si sono trovate a fare i conti con la debolezza del greggio, con le tensioni sull’asse Washington-Pechino e con la prudenza in vista del meeting della Banca Centrale Europea di giovedì.

alternate text

Borsa: Ftse Mib tonico in avvio di ottava, rally di Eni

Avvio di settimana decisamente positivo per le borse europee che, mettendo da parte le tensioni sull’asse Washington-Pechino, hanno preferito puntare sull’ottimismo relativo un vaccino per il Covid-19. Buone nuove dal fronte pandemia sono arrivate anche dai numeri sui nuovi contagi negli Stati Uniti, in calo del 22% rispetto a due settimane fa.

alternate text

Borsa: Milano chiude con il segno più, assicurativi sotto i riflettori

Partite negative, le borse europee hanno terminato sopra la parità una seduta particolarmente volatile. Ad agevolare la risalita dei listini sono state anche le parole di Klaas Knot, membro del board della Banca Centrale Europea e governatore della banca centrale olandese. Secondo il funzionario, ci sono una serie di indicatori economici che ci dicono che la ripresa della Zona Euro è ormai iniziata.

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza