cerca CERCA
Venerdì 12 Agosto 2022
Aggiornato: 00:03
Temi caldi

cambiamenti climatici

alternate text

E' donna l'82% degli sfollati dei disastri ambientali

Secondo uno studio realizzato dall’Icsr per conto della piattaforma Ener2Crowd.com, a pagare il costo del cambiamento climatico sono soprattutto le donne: esse rappresentano infatti l’82% degli sfollati dei disastri ambientali a livello globale e risultano, più spesso degli uomini, vittime delle calamità naturali. "Già negli Anni Sessanta del secolo scorso erano le donne a guidare le prime proteste ecologiche" osserva Niccolò Sovico, ceo, ideatore e co-fondatore di Ener2Crowd.com, la prima piatta...

alternate text

Eventi meteo estremi, per la scienza è colpa dell'uomo

Secondo il report di Climate Brief, che ha analizzato 504 studi dedicati a singoli eventi estremi, il 71% è stato causato o aggravato proprio dall'azione umana. Caldo record? Certe temperature estreme sarebbero impossibili senza la nostra influenza

Ambiente: music for the planet, al via raccolta fondi con Elisa

Nuovi alberi messi a dimora in tante aree del Belpaese. Questo l’obiettivo scelto dalla cantante Elisa per la raccolta fondi lanciata dall’artista insieme a Music Innovation Hub, AWorld e Legambiente nell’ambito di Music For The Planet, il progetto per un futuro più sostenibile che unisce musica, ecologia e cittadini contro gli effetti dei cambiamenti climatici. Elisa, proprio in qualità di advocate/champion della campagna delle Nazioni Unite sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Un Sdg Action...

alternate text

Istat, rapporto Bes: "Nel biennio 2020-21 persone meno preoccupate per clima"

Gli effetti dei cambiamenti climatici e dell’aumento dell’effetto serra rappresentano uno dei problemi ambientali che preoccupano maggiormente le persone. Tuttavia, se fino al 2019 la percentuale di persone di 14 anni e più che ritengono che questo sia uno dei problemi ambientali principali era in costante crescita, nel biennio 2020-2021 si registra un’inversione di tendenza che riguarda tutto il territorio (dal 71% del 2019 al 66,5% del 2021). E' quanto emerge dalla nona edizione del Rapporto su...

Ucraina: Spagnuolo (ricercatrice Ipcc), 'la guerra ferma anche la ricerca'

"Una società in guerra ha meno capacità di adattarsi al cambiamento climatico perché ha meno risorse. Il conflitto limita la possibilità di una società di poter rispondere al cambiamento climatico, di adattarsi adottando quelle misure che possono facilitare adattamento e mitigazione, che richiedono risorse economiche, umane, know how. In situazioni di conflitto, tutto questo viene meno". Così all'AdnKronos Francesca Spagnuolo, ricercatrice tra gli autori dell'ultimo Report dell'Ipcc (Gruppo inter...

Ambiente: Anbi, 'emergenza Po, si stanno insabbiando le idrovore'

Arriva dall’Emilia Romagna l’ennesima conferma dell’andamento ormai 'torrentizio', assunto dalle portate del fiume Po, conseguenza del cambiamento climatico: il susseguirsi dei periodi di magra (invernale ed estiva) sta provocando l’insabbiamento degli impianti idrovori di Boretto, nel reggiano. E' quanto comunica in una nota l'dell’Associazione nazionale dei consorzi per la gestione e la tutela del territorio e delle acque irrigue (Anbi). Complici il drastico calo di portata del Grande Fiume e l...

Meritocrazia Italia: 'trasporti e ambiente, una sfida globale per una logistica sostenibile'

"Una sfida globale per una logistica sostenibile. In ogni Società, la qualità della vita dipende anche dalla capacità di predisporre un sistema di trasporti efficiente e accessibile. Allo stesso tempo, però, i trasporti rappresentano una delle principali fonti di pressione ambientale, contribuendo ai cambiamenti climatici, all’inquinamento atmosferico e acustico, al consumo energetico, all’impermeabilizzazione dei terreni e al consumo di suolo agricolo. Alcune tra le principali cause della framme...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza