cerca CERCA
Domenica 14 Agosto 2022
Aggiornato: 21:29
Temi caldi

cambiamento climatico

alternate text

Luglio 2022, tra i 3 più caldi mai registrati

Quasi 0,4 °C al di sopra della media per il periodo di riferimento tra il 1991 e il 2020, leggermente più fresco di luglio 2019 e leggermente più caldo di luglio 2016. Lo rileva Copernicus Climate Change Service.

alternate text
MERCATI

Vino e spirits: un 2022 carico di incertezza

Poca chiarezza riguardo al futuro e un importante instabilità nel mercato del vino, influenzano il consumo e le modalità di acquisto degli italiani. Rilancio, internalizzazione e reputazione, le parole chiave per la ripartenza.

alternate text

La comunità scientifica sottovaluta una catastrofe climatica?

Undici scienziati stanno chiedendo al Gruppo intergovernativo di esperti sul cambiamento climatico delle Nazioni Unite, l'autorevole organizzazione mondiale per la scienza del clima, di redigere un rapporto scientifico speciale sul “cambiamento climatico catastrofico" per "mettere a fuoco quanto è in gioco in uno scenario disastroso". Nel loro articolo pubblicato lunedì sui Proceedings of the National Academy of Sciences, sollevano l'idea dell'estinzione umana e del collasso della società mondial...

alternate text

Cia incontra Patuanelli, "Agenda agricola guidi prossima legislatura"

In attesa di tornare al voto il prossimo 25 settembre, l’agricoltura italiana continuerà a sobbarcarsi altri due mesi di incertezze ed emergenze, oltremodo stretta tra rincari ed effetti di guerra e cambiamenti climatici, che stanno già costando miliardi di euro. È l’allarme lanciato da Cia-Agricoltori Italiani nella riunione del suo Consiglio direttivo alla presenza del ministro Stefano Patuanelli. Occorrono, infatti, risoluzioni cruciali, dall’estensione del credito d’imposta per il gasolio agr...

alternate text
MALTEMPO IN OLTREPÒ

Oltrepò Pavese, danni ingenti alla viticoltura

A meno di un mese dalla vendemmia, raffiche di vento, pioggia, smottamenti e la temutissima grandine hanno colpito soprattutto la Valle Versa con devastazione dei vigneti.

alternate text

Ambiente, Piunti (Conou): “Economia circolare fondamentale per lotta al cambiamento climatico”

“In Italia rigeneriamo il 98% dell’olio minerale. Noi crediamo che l’economia circolare, al di la di quella dell’olio, sia fondamentale nella battaglia per la lotta al cambiamento climatico. Non basta fare delle energie rinnovabili, bisogna anche smettere di saccheggiare il pianeta, prelevando nuovi materiali”. Queste le parole di Riccardo Piunti, presidente Conou, a margine del talk ‘Riflettori sull’ambiente’, tenutosi all’Isola Tiberina.

alternate text

Clima, "a rischio l'orso polare"

L'allarme lanciato da Marco Casula, tecnico dell’Istituto di Scienze Polari del Cnr: "La causa di questa fragilità, che rende l’orso polare così vulnerabile, è stata nei decenni passati una caccia sconsiderata da parte dell’uomo ma oggi è soprattutto il cambiamento climatico a metterlo in serio pericolo"

alternate text

Il cambiamento climatico mette a rischio le infrastrutture

L'interruzione temporanea dell'utilizzo di una pista dell'aeroporto londinese di Luton (nella foto), è stata decisa lunedì scorso, dopo che il caldo torrido, oltre i 38°C, ha provocato il sollevamento di una porzione dell'asfalto. Gli esperti hanno spiegato come questo sia un esempio delle sfide che gli aeroporti, e in generale le infrastrutture civili, dovranno affrontare per rendere le loro infrastrutture resilienti ai cambiamenti climatici. Quella registrata nel Regno Unito è al momento la peg...

alternate text

Gli orsi polari cercano di sopravvivere con i rifiuti

Mentre il loro habitat scompare gradualmente per effetto del cambiamento climatico, gli orsi polari si rivolgono sempre di più ai rifiuti come fonte di cibo. E’ quanto emerge da un report dell'Università dell'Alberta, che ha seguito il movimento degli orsi in alcune discariche a cielo aperto in Alaska e nel Nord del Canada. Questo comportamento è rischioso per la sicurezza delle persone e per la salute degli orsi, che insieme agli scarti di cibo finiscono per mangiarne anche gli involucri. La pla...

alternate text

Paesi ricchi in ritardo contro il cambiamento climatico

Per la maggior parte delle principali nazioni inquinanti, promettere di combattere il cambiamento climatico è molto più facile che farlo davvero. E’ quanto emerge da uno studio del “New Climate Institute” che analizza gli obiettivi e le politiche climatiche delle nazioni rispetto agli obiettivi dell'Accordo di Parigi del 2015, sottolineando che tra sottoscrivere un accordo e poi rispettarlo c’è una grande differenza. Infatti tra i 10 maggiori emettitori di CO2, solo l'Unione Europea ha adottato p...

alternate text

L'UE vuole una flotta antincendio

L'Unione europea sta trattando con alcuni produttori per acquistare aerei antincendio, con l'obiettivo di combattere l'aumento del rischio di gravi incendi boschivi, come quelli che stanno imperversando in Europa meridionale. E’ quanto emerge dalle dichiarazioni del commissario UE per la gestione delle Crisi Janez Lenarcic che ha spiegato come la situazione climatica sia in parte il motivo dell’investimento. Infatti i cambiamenti climatici aumentano il numero di incendi e ondate di calore, e le c...

alternate text

Belgio, più azioni per il clima

Il governo belga ha promesso di fare di più per affrontare il cambiamento climatico. In occasione del primo anniversario delle devastanti inondazioni che hanno ucciso 39 persone, il primo ministro De Croo ha affermato che il disastro ha stimolato un'azione forte e decisa delle istituzioni per scongiurare altri eventi estremi. L'anno scorso i climatologi hanno scoperto che le inondazioni sono state rese più probabili almeno per il 20% dai cambiamenti climatici: infatti per ogni grado di riscaldame...

alternate text

In Svizzera il primo hotel a zero stelle

Le notti insonni sono comuni per soggiorna in questa struttura, ma per i suoi creatori non è un problema. Anzi: l'istallazione dei fratelli artisti svizzeri Riklin ha proprio questo scopo. Si intitola "Hotel a zero stelle" ed è in pratica un letto matrimoniale montato su una piattaforma, senza pareti né soffitto, per di più montata sul ciglio di una strada trafficata. L'intenzione è quella di far riflettere gli ospiti sui problemi del mondo come il cambiamento climatico, la guerra e ispirarli ad ...

alternate text

Il Niger vittima di una carestia frutto della crisi climatica

Il Niger è vittima dei cambiamenti climatici. Le piogge sempre più irregolari e le stagioni secche più lunghe fanno sì che molte zone del Paese non abbiano avuto un buon raccolto da più di dieci anni. Le temperature stanno aumentando 1,5 volte più velocemente rispetto al resto del mondo, portando a una siccità che sta erodendo il 14% di terra coltivabile. Solo l'anno scorso si è registrato un calo del 39% nella produzione di cereali. Per il 2022 si prevede che 4,4 milioni di persone, il 18% d...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza