cerca CERCA
Sabato 31 Luglio 2021
Aggiornato: 09:48
Temi caldi

camorra

alternate text

Cold case camorra risolto dopo 21 anni con Dna

La svolta per individuare gli autori dell'omicidio di Luca Famiano ucciso nel 1996 è arrivata dai più recenti progressi tecnologici nel campo della genetica forense. Quattro gli arrestati su richiesta della Dda di Napoli

alternate text

Camorra, duro colpo al clan Mascitelli: 21 arresti

Duro colpo al clan Mascitelli. Questa mattina i carabinieri della Compagnia di Castello di Cisterna hanno arrestato 21 persone in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Napoli, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia partenopea. Gli arrestati, vicini al gruppo camorristico facente capo a Bruno Mascitelli 'O’ Canotto', già ritenuto contiguo al clan Sarno del quartiere Ponticelli di Napoli e dei paesi dell’Area Vesuviana, sono gravemente indizia...

alternate text

Camorra, blitz carabinieri: 28 arresti

Blitz dei carabinieri del comando provinciale di Roma, nel Lazio, in Campania e in Veneto, per eseguire un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip del Tribunale di Roma, su richiesta della locale Direzione distrettuale antimafia, che dispone l’arresto per 28 persone ritenute appartenenti a un’organizzazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e, a vario titolo, di estorsione, detenzione e porto illegale di armi, lesioni personali gravissime, tentato omicidio, trasferimento fr...

alternate text

Cosentino assolto in appello dopo nove anni

La decisione dei giudici della corte di Appello di Napoli sull'ex sottosegretario all'Economia del governo Berlusconi. L'avvocato di Cosentino: "Assolutamente soddisfatti, ci siamo abbracciati". Cosentino all'Adnkronos: "9 anni di inferno, finalmente è finita"

alternate text

Camorra, ucciso per foto con Lavezzi: confermati 2 ergastoli

La Corte d'assise di appello di Napoli ha confermato la condanna all'ergastolo per Arcangelo Abete e Raffaele Aprea, esponenti del clan degli scissionisti e ritenuti rispettivamente mandante ed esecutore materiale dell'omicidio di Gianluca Cimminiello, tatuatore ucciso davanti al suo negozio a Casavatore (Napoli) il 2 febbraio 2010. Secondo quanto ricostruito dalle indagini, Cimminiello aveva pubblicato una foto con l'allora calciatore del Napoli Esequiel Lavezzi il quale mostrava un tatuaggio ap...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza