cerca CERCA
Lunedì 19 Aprile 2021
Aggiornato: 19:49
Temi caldi

cancro

alternate text

Tumori, al via campagna 'Mielo-Spieghi' su neoplasie mieloproliferative

Diagnosi difficili che spesso avvengono per caso, trattamenti iniziati con anni di ritardo e rischi per i pazienti, che vivono in una condizione di isolamento. Poi è arrivata Covid-19. In un quadro problematico già prima della pandemia, l'emergenza ha portato a un ulteriore crollo. Secondo i dati di una ricerca Iqvia, tra marzo e giugno 2020 si è registrato un calo di circa il 21% nelle nuove diagnosi per patologie onco-ematologiche, a cui si è aggiunto un ulteriore 17% di diagnosi in meno tra se...

alternate text

Salute, esperti: 'Generazione zero tabacco? Impossibile con stretta su nuovi prodotti'

"Il piano contro il cancro annunciato dalla Commissione Ue nei giorni scorsi ha obiettivi molto ambiziosi. L'abbattimento della percentuale dei fumatori dal 25% di oggi (circa il 22% in Italia) al 5% nel 2040, per creare 'una generazione zero tabacco', è lodevole. Ma ridurre significativamente il numero di morti per tumore con una stretta su sigarette elettroniche e tabacco riscaldato è utopistico e irrealizzabile". Non usa mezzi termini Fabio Beatrice, professore presso la Facoltà di Medicina e ...

alternate text

Tumori, Petrella: 'Per Covid pochi screening e -2mila nuove diagnosi al seno'

Ben 1,4 milione di screening in meno contro il cancro e 2mila nuove diagnosi di tumore a seno in meno dall’inizio del 2020. È il bollettino di guerra generato dall’emergenza sanitaria da Covid-19, "che riporta l’Italia indietro di 40 anni riguardo la diagnosi precoce dei tumori, in particolare quello al seno, che aveva raggiunto alte percentuali di guarigione grazie alla diagnosi tempestiva". L’allarme è di Giuseppe Petrella, oncologo e già professore ordinario di Chirurgia Generale all’Universit...

alternate text

Pink Positive, sito per informazioni affidabili su tumori contro rischi 'doctor web'

"Il tempo della comunicazione tra medico e paziente è tempo di cura" secondo la legge 219 del 22 dicembre 2017, eppure 1 italiano su 3 cerca in rete le risposte ai dubbi sulla propria salute, trovandosi di fronte a informazioni contraddittorie, spesso imprecise o fuorvianti, e ciò può diventare pericoloso soprattutto quando si parla di malattie oncologiche. Per contribuire a ridurre i rischi della disinformazione, in occasione della Giornata mondiale contro il cancro, Daiichi Sankyo Italia lancia...

alternate text

Neuromed, nuovo tipo analisi Pet 'spia' più precisa di evoluzione del tumore al polmone

Nel tumore del polmone non a piccole cellule, che rappresenta dall’85 al 90% di tutti i tumori polmonari maligni, il tasso di replicazione cellulare è direttamente correlato con la formazione di metastasi. L’intensità con cui le cellule tumorali si riproducono, pertanto, è un parametro molto importante per le decisioni terapeutiche. Un’innovativa tecnica di esame computerizzato delle immagini prodotte dalla Pet ad alta risoluzione potrebbe ora permettere di valutare questo parametro, raggiungendo...

alternate text

Tumori, Neuromed: una lattuga velenosa aiuta a potenziare cure glioblastoma

È nota come lattuga selvatica, e non è adatta al consumo alimentare perché tossica. Ma questa pianta - nome scientifico Lactuca virosa, dove 'virosa' sta, appunto, per velenosa - contiene una molecola che potrebbe costituire un aiuto supplementare nelle terapie antitumorali contro il glioblastoma. Sono i risultati di una ricerca diretta da Antonella Arcella, del Laboratorio di Neuropatologia molecolare dell’Unità di Neuropatologia dell’Irccs Neuromed di Pozzilli, e pubblicata su 'Molecules'. Nel ...

alternate text

Menarini, ok Ue a terapia contro neoplasia ematologica rara

La Commissione europea ha approvato Elzonris* (tagraxofusp) come monoterapia per il trattamento in prima linea di pazienti adulti affetti da neoplasia a cellule dendritiche plasmacitoidi blastiche (Bpdcn), una neoplasia ematologica rara e aggressiva con prognosi severa. Lo annuncia Menarini, sottolineando che la decisione fa seguito al parere positivo adottato dal comitato tecnico Chmp dell'Agenzia europea del farmaco Ema a novembre 2020, e si basa sul più ampio studio prospettico mai condotto in...

alternate text

Tumori, +14% cancro seno da 2015, test genomici in Lea e no chemio inutili

I nuovi casi di tumore del seno in Italia sono aumentati del 14% in 5 anni, da 47.900 nel 2015 a quasi 55mila nel 2020. E oggi più di 834mila donne vivono dopo la diagnosi, con una sopravvivenza a 5 anni che raggiunge l'87%. I test genomici sono uno strumento utile per il clinico, perché consentono di identificare le pazienti in cui la chemioterapia è inappropriata, evitando tossicità non necessarie e risparmiando risorse. Nel nostro Paese, però, queste analisi sono gratuite solo in Lombardia, To...

alternate text

Melanoma, a Pascale Napoli immunoterapia a 4.000 pazienti da 2010

In 10 anni, in Italia, le persone vive dopo la diagnosi di melanoma sono aumentate di quasi il 70%: erano 100.910 nel 2010, sono 169.900 nel 2020. E nel 2020 sono stimati 14.900 nuovi casi, con un incremento del 20% in 12 mesi, ma le opportunità di trattamento sono sempre più efficaci, grazie ad armi come l'immunoterapia che stimola il sistema immunitario contro il cancro. L'Istituto Pascale di Napoli è tra i primi centri a livello mondiale nella cura di questa neoplasia, con oltre 4.000 pazienti...

alternate text

Nasce 'Molise Art', polo tecnologico Gemelli per lotta al cancro

Un vero e proprio cuore ipertecnologico, immerso nella bellezza dell’arte per garantire le migliori cure ai pazienti colpiti da patologie oncologiche. Si tratta di 'Molise ART', il nuovo centro di radioterapia oncologica inaugurato oggi a Campobasso presso il Gemelli Molise e diretto da Francesco Deodato che - sulla scia di quanto già realizzato negli spazi del Gemelli Art di Roma - alla tecnologia dei macchinari di ultima generazione affianca un progetto artistico per accompagnare i pazienti in ...

alternate text

Coronavirus, Ail: "I tumori del sangue non vanno in lockdown"

"Oltre il 70% delle persone con una diagnosi di tumore del sangue oggi guarisce. Ma questi pazienti, se sono in trattamento, devono continuare ad andare nei centri di ematologia e negli ospedali, perché il tumore non va in lockdown. La seconda ondata del virus fa più paura, il rischio di morire a seguito del contagio preoccupa molti ma l’interruzione volontaria dei trattamenti sarebbe una condanna a morte perché la malattia galoppa e non lascia scampo". Sergio Amadori, presidente nazionale dall'A...

alternate text

Covid, saltano screening tumori: "Otto mesi di attesa per una diagnosi"

Un milione e 400mila screening oncologici saltati, con il rischio di dover attendere 8 mesi per una diagnosi di cancro. Torna a puntare i riflettori sulle difficoltà di chi soffre di malattie diverse dall'infezione da Sars-CoV-2 Rosaria Iardino, presidente della Fondazione The Bridge. "Occorre ricordare - afferma - che esistono persone che hanno patologie non Covid che sembrano sparite dal radar del ministero della Salute e dalle Regioni. I bollettini Covid sono quotidiani - rileva Iardino - ment...

alternate text

"Covid mi ha tolto cure anticancro", il Pascale di Napoli raccoglie appello 26enne

"Cara Martina, vieni al Pascale che ti curiamo noi". L'Istituto nazionale dei tumori "Fondazione Pascale" di Napoli risponde all'appello lanciato da Martina Luoni, 26enne milanese, malata di cancro, che su Instagram ha denunciato la difficoltà ad essere curata nella sua regione nel giorno in cui le è arrivata la notizia che il suo intervento è stato annullato causa Covid.

alternate text

Coronavirus, Ail: 'Più a rischio malati con tumore sangue'

Tempi non facili, questi, per le persone con un tumore del sangue. I pazienti ematologici che contraggono l’infezione rischiano molto, sia per le conseguenze dirette del virus sia per la mortalità, più alta del 5-6% rispetto alla popolazione sana e ad altre categorie di malati. Cosa rischiano i pazienti con neoplasie ematologiche in tempi di pandemia, la sfida di fronteggiare le nuove infezioni in ematologia e il trattamento delle malattie del sangue nel 2020, sono alcuni dei temi che verranno ap...

alternate text

Tumori, Farmindustria: "4.600 molecole in sviluppo, 7 su 10 personalizzate"

"Stiamo raccogliendo i frutti della ricerca in tecnologie innovative. Abbiamo una pipeline di circa 7.000 farmaci in sviluppo di cui 4.600 circa sono in oncologia, e negli ultimi 10 anni sono aumentati del 63% i prodotti oncologici nella fase finale di sperimentazione, a tal punto che l'oncologia è diventata la prima area in R&S. Oggi stiamo lavorando su 40 target di tipo diverso e molte sono terapie personalizzate: il 30% di tutte quelle autorizzate e il 40% di quelle in sviluppo. Per l'oncologi...

I risultati del test ISET® mostrano un sostanziale miglioramento nella diagnosi precoce del cancro alla prostata grazie all'individuazione di cellule tumorali circolanti con elevato PSA

PARIS, 28 ottobre 2020 /PRNewswire/ -- Rarecells Inc. (USA), azienda leader nella biopsia liquida, è lieta di annunciare che i ricercatori del National Institute of Integrative Medicine di Melbourne, Australia, hanno ottenuto dei risultati straordinari in un gruppo di pazienti australiani di sesso maschile sottoposti al test ISET® per la diagnosi precoce del cancro alla prostata tramite l'identificatione di cellule tumorali circolanti (CTC) con elevato PSA (antigene prostatico specifico).

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza