cerca CERCA
Sabato 18 Settembre 2021
Aggiornato: 18:06
Temi caldi

comunicazione Covid

alternate text

Forum Comunicazione: Cocuzza (ITEL Telecomunicazioni S.r.l.), "C'è bisogno di una nuova etica"

"Nessuno si salva da solo e se c’è una lezione che abbiamo imparato in questi 15 mesi di crisi pandemica, probabilmente è proprio questo. Il messaggio più dirompente, più distruttivo ma anche il più indelebile che questa sfida ci ha consegnato è proprio questo perché, abbiamo ridefinito, ridisegnato e cancellato in alcuni casi gli equilibri, i paradigmi, le regole economiche e sociali e culturali ma soprattutto antropologiche. Ebbene allora c’è forse bisogno di una nuova etica, di un nuovo umanes...

alternate text

Forum Comunicazione: Abet (Pirelli), "La speranza è che si riesca a rimanere leggeri"

"Io penso che la cosa che rimarrà di questo periodo sia la capacità di sperimentare, abbiamo fatto tutti tante cose per la prima volta, la nostra creatività, la fantasia, la nostra flessibilità sono state messe alla prova. Questo periodo ci ha obbligato a cambiare, gestire il cambiamento accelerando moltissimo, a prenderci dei rischi e a muoverci al buio perché nessuno di noi poteva dire, io so come si fa perché ci sono già passato. Siamo riusciti a fare a meno di moltissime sovrastrutture. La sp...

alternate text

Forum Comunicazione: Serafini (Glovo Italia), "Tecnologia ottimo strumento di empowerment"

“La tecnologia può essere un ottimo strumento di empowerment, di potenziamento per tutte quelle categorie, persone, aziende, settori produttivi che sono stati colpiti da una crisi, che si tratti di una crisi di consumo, di impatto di tecnologia o in una crisi in questo caso sanitaria. La tecnologia può essere un ottimo strumento per agevolare e incentivare lo sviluppo economico. O accompagnare la persona, l’azienda o il settore produttivo colpito verso una transizione tecnologica o produttiva. Se...

alternate text

Forum Comunicazione: Baldini (Weber Shandwick Italia), "Ripartire uscendo da competizione ultimi 30 anni"

"Mi piace parlare di questa ripartenza costruttiva perché significa poter parlare di ciò che costruisce. Per me oggi ciò che costruisce è ciò che unisce, e per unire occorre dare molta più attenzione alle parole, al loro significato. Oggi siamo sommersi da tantissime parole spesso poche parole utilizzate in tantissimi ambiti, e queste parole dovrebbero iniziare ad avere un significato più vicino a quelli che sono i valori delle persone, soprattutto i giovani che hanno grandi aspettative di concre...

alternate text

Forum Comunicazione: Mollica (FMA Hub), "Per pianificare futuro non guardare dati passato"

"Abbiamo imparato che per pianificare il futuro non basta guardare i dati del passato. Saranno sempre più importanti le strategie adottate e la propensione all’innovazione. Mi aspetto una fase progettuale molto viva. Per la ripartenza non è più tempo di dichiarazioni di intenti ma le aziende dovranno mantenere il focus come reazione di impatto positivo sulle persone e sul territorio. Sarà importante, riattivare l’industria degli eventi, l’engagement multipiattaforma, sicuramente digital ma finalm...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza