cerca CERCA
Domenica 25 Luglio 2021
Aggiornato: 16:50
Temi caldi

condanna

alternate text

Omicidio Pamela, motivazioni condanna: ''Capacità criminale Oseghale di allarmante spessore"

"La particolare efferatezza dei reati compiuti Innocent Oseghale e la totale insensibilità dimostrata nella loro commissione denotano una capacità criminale di allarmante spessore. Così come la condotta di depistaggio perseguita fin da subito e mantenuta anche nel corso delle indagini, attraverso versioni diverse adattate allo sviluppo delle indagini, la condotta di vita dell'imputato, che vive dei proventi della illecita attività di spaccio di sostanze stupefacenti e che non risulta essersi mai ...

alternate text

Caravita: "Mio figlio ha reagito male e si è rovinato la vita"

"Mio figlio ha reagito male e purtroppo si è rovinato la vita da solo. Le conseguenze le sta pagando tutta la famiglia. Spero che mio figlio abbia capito che, anche a difendersi, a volte si sbaglia". Lo afferma Franco Caravita, storico capo degli ultrà dell’Inter, contattato dall'Adnkronos, dopo che il figlio Alessandro, 21 anni, è stato condannato dal Tribunale di Milano a sei anni di carcere per tentato omicidio. Il giovane era finito in carcere dopo che, nella notte tra il 5 e il 6 giugno scor...

alternate text

Caso Saguto: duro colpo al 'cerchio magico', 8 anni e mezzo all'ex giudice/Adnkronos

(dall'inviata Elvira Terranova)- "Colpevole dei reati a lei ascritti" anche se i capi di imputazione sono stati ridimensionati. Dopo quasi cinque ore di camera di consiglio, il Tribunale di Caltanissetta ha condannato l'ex giudice Silvana Saguto a otto anni e mezzo di reclusione, dimezzando quasi la pena chiesta dalla Procura nissena al termine della requisitoria. I pm Claudia Pasciuti e Maurizio Bonaccorso avevano chiesto la condanna a 15 anni e 4 mesi di carcere. Cade il reato di associazione p...

alternate text

No Tav, arrestata Dana Lauriola

Dana Lauriola, storica attivista No Tav, è stata arrestata nella sua abitazione di Bussoleno, in Valsusa. Per lei nei giorni scorsi erano state respinte le misure alternative al carcere a cui era stata condannata a due anni per fatti risalenti al marzo 2012.

alternate text

Thyssen, uno dei due manager è in carcere in Germania

Uno dei due manager tedeschi della ThyssenKrupp condannati dalla giustizia italiana è in carcere in Germania. La notizia arriva dai media tedeschi, che avrebbero ricevuto la notizia dalla procuratrice di Essen, Annette Milk. Lo rende noto il direttore di 'Sicurezza e Lavoro', Massimiliano Quirico che lo scorso 26 giugno con la sindaca di Torino, Chiara Appendino, aveva accompagnato una delegazione di familiari delle sette vittime a Palazzo Chigi per incontrare il premier Conte e il ministro della...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza