cerca CERCA
Lunedì 02 Agosto 2021
Aggiornato: 08:25
Temi caldi

contagio

Variante Delta, Ecdc: "Contagi su di oltre 4 volte entro 8 agosto"

"Un forte aumento dei contagi da coronavirus Sars-CoV-2, legato alla diffusione della variante Delta, è atteso nelle prossime settimane dall'Ecdc, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie. Nel suo ultimo rapporto di sorveglianza, l'agenzia con sede a Stoccolma prevede che il numero di casi nello Spazio economico europeo (i 27 Paesi Ue più Norvegia, Islanda e Liechtenstein) salirà a 622,9 nuove infezioni ogni 100mila abitanti nella prima settimana di agosto: oltre 4 volte...

Speranza, 'Contagi risalgono nonostante le vaccinazioni'

"Dobbiamo essere consapevoli che la pandemia non è finita. Lo testimoniano i numeri di altri Paesi europei e del mondo che vedono i contagi salire nonostante l'alto tasso di vaccinazione". E' quanto ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenuto con un videomessaggio all'incontro 'Battere il cancro è possibile. L'opportunità per l'Italia ', organizzato a Roma dalla rivista 'Fortune'. Il ministro invita, quindi, alla "massima attenzione, massima cautela, massima prudenza". E a "c...

Variante Delta e Kappa in Italia, aumentano i contagi

Variante Delta e Kappa del coronavirus, aumentano i contagi in Italia. A sottolinearlo è l'Iss nel report redatto con il ministero della Salute sui dati del monitoraggio relativi al periodo 21-27 giugno. "Sebbene in assoluto i nuovi casi di siano in diminuzione - scrive infatti l'Iss nella bozza del report -, la proporzione di casi di infezione da virus Sars-Cov-2 causati da varianti Delta e Kappa è in aumento in Italia. La maggior parte di questi casi è attribuibile a focolai circoscritti riport...

Variante Delta, casi quadruplicati in Italia: dai sintomi ai vaccini cosa sappiamo

La variante Delta avanza in Italia, con i contagi che passano dal 4,2% del totale delle infezioni di maggio al 16,8% di giugno. Ma due dosi di vaccino forniscono comunque una forte protezione contro il mutante. Secondo una circolare del ministero della Salute la variante è del 40-60% più trasmissibile rispetto alla Alpha e può essere associata a un rischio più elevato di ospedalizzazione. A livello di sintomi la variante indiana pare essere più impattante sull'organismo. Tosse, raffreddore, mal d...

Covid, scoperti nuovi anticorpi in grado di inibire l'infezione

Riconoscono la proteina Spike e sono capaci di interferire nella sua interazione con il recettore Ace2 sulle cellule delle vie respiratorie: anticorpi umani in grado di inibire l'infezione da coronavirus sono stati generati nei laboratori del Ceinge-Biotecnologie avanzate di Napoli ad opera dei ricercatori della task force Covid-19, progetto finanziato dalla Regione Campania. Un traguardo importante nella diagnostica e nella terapia del Covid-19 raggiunto, in particolare, dal team guidato da Clau...

Variante indiana, in Gb 'segnali di una terza ondata'

Nel Regno Unito ci sono i primi segnali di una terza ondata di contagi da Coronavirus. E' il monito lanciato dal professor Ravi Gupta dell'Università di Cambridge, consulente del governo nella lotta alla pandemia. Per Gupta, sebbene il numero dei nuovi casi di contagio sia "relativamente basso", la variante indiana ha provocato una "crescita esponenziale" delle nuove infezioni. Per questo, ha detto l'esperto parlando ai microfoni della Bbc, lo stop a tutte le restrizioni anti Covid, previsto per ...

alternate text

Arrivano in Italia i test domestici per rilevare l’infezione da coronavirus

Bolzano, 17/05/2021 - Anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità insiste molto sul fatto che, per contrastare l’epidemia da Covid 19, sarebbe fondamentale sottoporre a test tutti gli individui che, anche in assenza comunque di sintomi specifici, potrebbero avere l’infezione. Tutto questo servirebbe ad isolare queste persone, se hanno contratto il virus, e allo stesso tempo per tracciare i contatti che questi individui risultati positivi hanno avuto fino a due giorni precedenti. In questo modo s...

Studio italiano, anticorpi Covid durano 8 mesi dopo infezione

"Gli anticorpi neutralizzanti contro Sars-CoV-2 persistono nel sangue per almeno otto mesi dopo l’infezione". E' quanto evidenzia una ricerca condotta dall'Irccs San Raffaele di Milano in collaborazione con l’Istituto superiore di Sanità. Secondo lo studio, "gli anticorpi neutralizzanti persistono nei pazienti fino ad almeno otto mesi dopo la diagnosi di Covid-19, indipendentemente dalla gravità della malattia, dall’età dei pazienti o dalla presenza di altre patologie. Non solo - evidenziano i ri...

alternate text

Covid, infettivologo Iacobello: "Ottimista per estate, siciliani superino diffidenza a vaccinarsi"

"La curva dei contagi in Sicilia non e’ esattamente in netta discesa e stenta a prendere una decisa flessione verso il basso. Non bisogna farci sopraffare dal pessimismo ma ci aspettavamo un risultato migliore negli ultimi sette giorni ed invece ‘combattiamo’ con una curva che stenta ad abbassarsi. Dobbiamo stare molto vigili". Lo afferma il Dottor Carmelo Iacobello, direttore dell'Uoc di Malattie Infettive dell'ospedale Cannizzaro di Catania, che intervistato dall’AdnKronos in vista del prossimo...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza