cerca CERCA
Sabato 10 Aprile 2021
Aggiornato: 20:37
Temi caldi

conte italia viva

alternate text

Recovery, trattativa in salita: per Iv bozza da chiarire

L'appuntamento è alle 18 con i capidelegazione e i responsabili Recovery delle forze di maggioranza. Ma la riunione con il premier Giuseppe Conte parte in salita. Se Pd e M5S hanno giudicato positivamente la bozza del piano elaborata da Roberto Gualtieri e Enzo Amendola dopo gli incontri con i partiti, Italia Viva nutre più di una perplessità. Quelle 13 pagine del documento non sono considerate esaustive. "E' quanto meno criptico, c'è molto da chiarire. Come si possono descrivere 200 miliardi in ...

alternate text

Italia Viva, fonti: "Urgente che Conte lasci delega ai servizi"

Dopo quello che è accaduto ieri a Washington per Italia Viva è sempre "più urgente" che il premier Giuseppe Conte lasci la delega ai Servizi. Lo sottolineano fonti Iv ricordando che Matteo Renzi chiese al presidente del Consiglio di riferire al Copasir dopo la vicenda del presunto coinvolgimento dell'Italia sul Russiagate e evidenziando come ieri, nel commentare l'assalto al congresso Usa, il premier non abbia citato Trump. Una 'mancanza' sottolineata da più esponenti Iv e indirettamente dallo st...

alternate text

Recovery, bozza non scioglie nodo governance: il testo

Dopo aver apportato le ultime limature, la nuova bozza del Recovery plan è stata inviata alle forze di maggioranza. E' quanto si apprende da fonti di governo. Il documento con le linee di indirizzo per il piano nazionale di ripresa e resilienza non affronta il nodo della governance, uno dei punti che più ha creato tensioni e fibrillazioni nel governo. Nel testo, di appena 13 pagine oltre alle tabelle con i nuovi saldi, sul punto della cabina di regia è scritto solo che "la presentazione del PNRR ...

alternate text

Recovery, bozza dal Mef in giornata: ancora nessun confronto con Iv

Dovrebbe arrivare in giornata dal Mef a Palazzo Chigi la bozza del Recovery con le osservazioni dei partiti. Bozza che sarà sul tavolo del Cdm, si apprende da fonti di maggioranza, "nei prossimi giorni". Sembra esclusa quindi una riunione nella giornata di domani. Potrebbe però esserci un passaggio con le delegazioni dei partiti - sempre su Recovery - prima del Cdm. Un'ipotesi. Al momento non c'è nulla di fissato.

alternate text

Renzi: "Ho fatto uno sforzo per non sfiduciare Bonafede"

"Mi sono dovuto controllare ben bene per non votare la sfiducia a Bonafede". Così il leader di Iv Matteo Renzi, ospite di 'Quarta Repubblica' su Rete 4. "Noi - ha spiegato l'ex premier - abbiamo fatto accordi e compromessi tante volte, la politica è anche compromesso, quindi i compromessi vanno fatti, chi dice che non li ha mai fatti mente, vi prende in giro. Il punto è quando un compromesso non è più accettabile. Sulla giustizia, lei citava Bonafede, ebbene io mi sono dovuto controllare ben bene...

alternate text

Governo, Renzi: "Da Conte finora non abbiamo ottenuto nulla"

"Il tema è l'Italia e perché l'Italia funzioni ho messo una serie di punti e Conte finora non ci ha risposto. Non sopporto la solita narrazione per cui dico una cosa e mi devono attaccare tutti, i punti li ho messi nero su bianco e non ce n'è per nessuno. Su questi temi non sto facendo una battaglia personale, non me ne frega dei miei sondaggi, volete odiarmi? Odiatemi ma su questi punti abbiamo ragione". Così il leader di Iv Matteo Renzi, ospite di 'Quarta Repubblica' su Rete 4, ribadendo più vo...

alternate text

Governo, Faraone: "Contrari a crisi, ma senza chiarezza assurdo andare avanti"

"È una verifica di merito quella in atto nel governo: se alla luce del confronto di domani troveremo soluzioni alle questioni poste, saremo felicissimi di andare avanti". Lo ha detto il senatore di Italia Viva Davide Faraone, ospite di 'Agorà'. "Italia Viva è contraria a una crisi di governo. Ma ci vuole un momento di chiarezza con Conte, in caso contrario assurdo andare avanti. Detto ciò: ieri abbiamo approvato un decreto Ristori importantissimo e nei prossimi giorni ci sarà la legge di bilancio...

alternate text

Governo, Renzi: "Ministre Italia Viva pronte a lasciare"

"Stiamo facendo una battaglia per le idee, non per le poltrone, all'incontro verranno anche le ministre, che sono pronte a rimettere il mandato, se serve". Così il leader di Italia Viva Matteo Renzi sull'incontro già slittato con il premier Giuseppe Conte, nella consueta Enews. "Perché chi dice che noi facciamo confusione per avere mezza poltrona in più deve prendere atto che noi siamo l’unico partito che è pronto a rinunciare alle poltrone, non a chiederle", sottolinea l'ex premier.

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza