cerca CERCA
Mercoledì 28 Settembre 2022
Aggiornato: 00:06
Temi caldi

coronavirus Veneto

alternate text

Zaia: "Crisanti? Purosangue scalcia, non è un brocco..."

"Replico da amante dei cavalli. Le dico che i purosangue sgroppano, i brocchi no... Io ho dei purosangue, che sono gli scienziati che sono attorno a me, compreso il professor Crisanti". Luca Zaia, governatore del Veneto, a Cartabianca risponde così alle domande sulle schermaglie dialettiche con il professor Andrea Crisanti, per mesi cardine del sistema che il Veneto ha sviluppato per contrastare la diffusione del coronavirus. "E' inevitabile che i purosangue tirino qualche sgroppata, l'importante...

alternate text

Covid, Zaia: "Ecco piano del Veneto con artiglieria pesante"

"La prossima settimana presentiamo il piano di sanità pubblica, per l'autunno-inverno 2020-2021. Noi, come Veneto, schieriamo l'artiglieria pesante contro coronavirus. Poi se non arriva terremo le munizioni a riposo, meglio così. Ma siamo pronti ad allestire le terapie intensive, le subintensive, le macchine per i tamponi". Sono le parole di Luca Zaia, governatore del Veneto, a Cartabianca. "Non bisogna abbassare la guardia, si dirà che è finita quando è finita, quando avremo i vaccini, quando av...

alternate text

Crisanti: "Zaia si fida di chi dice che virus è morto"

"Questo è il risultato della scelta di Zaia di affidarsi a persone che dicono che il virus è morto. E intanto gli ospedali tornano a riempirsi". Lo dice l'epidemiologo Andrea Crisanti, capo del Comitato Tecnico scientifico del Veneto a 'Globalist'. "Si sta dando la colpa agli immigrati – dice – ma ci sono anche tantissimi italiani contagiati". "A un certo punto – spiega Crisanti al quotidiano – le esigenze politiche hanno prevalso sulle indicazioni della scienza. Era necessaria una comunicazione ...

alternate text

Zaia: "Più controlli per chi viene dall'estero"

"Dobbiamo avere il massimo di controlli dal punto di vista sanitario per chi arriva da altri paesi, compresi i nostri connazionali, i nostri imprenditori, che rientrano magari per un viaggio di lavoro". Lo ha chiesto il presidente del Veneto, Luca Zaia, oggi a Tg Sky 24.

alternate text

Zaia: "Se riparte il contagio, colpe anche del governo"

"Dopo l'ultimo decreto chi scappa dalla quarantena non commette più un reato. Visto che non siamo tutti disciplinati come giapponesi e che aleggia sul Covid una certa aria complottista e negazionista, chiedo che il Governo si dia una mossa. Delle due, l'una: o l'isolamento fiduciario è una passeggiata o siamo seri e allora bisogna fare delle scelte forti". Lo dice il governatore del Veneto, Luca Zaia, a La Stampa.

alternate text

Zaia: "Ci portiamo il virus da fuori"

"La novità, non irrilevante, è che abbiamo 118 stranieri coinvolti in focolai in Veneto. Ci portiamo quindi, il virus da fuori. Ed è quindi fondamentale, senza creare allarmismi, stabilire regole di reciprocità con gli altri Paesi, questo per tutelare la salute dei cittadini italiani e stranieri". Lo ha detto il presidente del Veneto Luca Zaia nel punto stampa. Zaia ha spiegato che ad esempio "c'è il bollino rosso per i paesi del Nord Africa dove ci sono focolai importanti e la novità è quella de...

alternate text

Zaia: "Tso da usare in casi estremi"

"Non ho mai annunciato restrizioni rispetto alla libertà dei cittadini, né nessun nuovo lockdown, nè tantomeno chiusura di attività. L'ordinanza di lunedì prevederà misure più efficaci per l'isolamento fiduciario per i positivi e per i contatti stretti". Lo ha tenuto a sottolineare il presidente del Veneto Luca Zaia oggi nel corso del punto stampa.

alternate text

Veneto, come nasce il focolaio: la ricostruzione di Zaia

Una trasferta di lavoro in Serbia, un ricovero rifiutato. Luca Zaia illustra la dinamica che rischia di creare un nuovo focolaio di Covid in Veneto. A livello regionale "ci sono 5 positivi: 3 a Vicenza, 1 a Padova e 1 a Verona. Inoltre, 52 isolamenti fiduciari a Vicenza e 37 a Verona".

alternate text

Contagio riparte, Zaia sbotta: "Da lunedì nuove regole più dure"

"Abbiamo una categoria di irresponsabili. Sta accadendo quello che vi avevo preannunciato. Siamo passati da rischio basso a rischio elevato. Non so a chi fare i complimenti... Lunedì presenterò una nuova ordinanza per inasprire le regole". Luca Zaia non esclude un inasprimento delle misure per ridurre i rischi di una ripresa dell'epidemia in Veneto. Il governatore sbotta per l'aumento dell'indice Rt, che dallo 0,43 è salito all'1,63. "Non voglio terrorizzare i veneti, ma in questo punto stampa ab...

alternate text

Zaia: "Durante il lockdown non dormivo per il panico"

"Durante il lockdown l’insonnia di cui soffro si era accentuata: colpa del panico. Mi ero organizzato anche l’isolamento in un’altra casa, nel caso fossi risultato positivo". Lo racconta Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, a "Gente", in edicola da venerdì 3 luglio. La sua gestione dell’emergenza è stata presa ad esempio. La sua vita, però, cambiò: "Partivo da casa alle 5 del mattino e rientravo a sera. Nessun contatto se non con mia moglie e i più stretti collaboratori".

alternate text

Zaia: "Dati non buoni in Veneto, non stringetevi la mano"

"Ai cittadini dico di fare attenzione: si ricomincia a stringere le mani, evitatelo. Sono stati registrati altri 8 casi positivi e 35 persone in isolamento. Per non sono dati buoni, non è un momento di vanto. La sanità del Veneto ha consegnato una regione in ordine dopo 3 mesi di lockdown. A differenza di febbraio e marzo, abbiamo le spiagge piene. L'assembramento viene spontaneo, io non ho nulla contro i comportamenti umani". Sono le parole del governatore del Veneto, Luca Zaia.

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza