cerca CERCA
Giovedì 04 Marzo 2021
Aggiornato: 22:41
Temi caldi

coronavirus italia contagi

alternate text
Covid Italia

Crisanti: "Contagi reali? 30mila al giorno stima ragionevole"

La stima del report dei servizi segreti italiani, secondo cui i contagi da coronavirus reali in Italia sarebbero circa il doppio di quelli rilevati, sarebbe "ragionevole". Lo ha detto a Buongiorno su Sky TG24 Andrea Crisanti, direttore del dipartimento di Microbiologia dell’Università di Padova: "Secondo questa lettura dovremmo viaggiare intorno ai 30mila casi al giorno che è ragionevole, considerando anche il numero di decessi che abbiamo. Le persone che vengono a mancare infatti sono circa l’1...

alternate text

Covid, Viola: "Bene la scienza, meno i suoi divulgatori tv"

"Sogno di diventare inutile". Lo dice l''immunologa Antonella Viola, al Fatto Quotidiano. Arriva la pandemia. Un evento inatteso. "Non per chi fa il mio lavoro. Nel 2050 si pensa che la prima causa di morte saranno le malattie infettive. Andrea Crisanti non era convinto del fatto che potesse arrivare così presto un vaccino. Ne ho discusso spesso con lui, non ero d'accordo. Quindi vi siete confrontati. Spesso. Siamo pure andati a cena insieme per parlare di quello che stavamo vivendo, anche mediat...

alternate text

Covid, Brusaferro: "Rischi reali, costretti al rigore"

"Se la situazione" coronavirus in Italia "non fosse stata molto seria certo non avremmo mantenuto una linea così rigorosa. I dati non mentono". Lo ha detto Silvio Brusaferro presidente dell'Istituto superiore di Sanità, componente del Comitato tecnico scientifico, al Corriere della Sera. "Se non ci fossero state tante evidenze che indicano chiaramente un rischio di ripresa dell'epidemia non ci sarebbe stata la necessità di insistere con queste restrizioni in un periodo tradizionalmente caro a tut...

alternate text

Covid e Natale, Galli: "Se continua così, aumento casi da metà gennaio

"Se continuiamo a vedere quello che abbiamo visto nel fine settimana, il potenziale aumento dei contagi è una certezza". Lo afferma all'Adnkronos Salute Massimo Galli, primario infettivologo dell'ospedale Sacco di Milano e docente all'università Statale cittadina. Che aggiunge: "L'aumento lo vedremo da metà gennaio in poi".

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza