cerca CERCA
Mercoledì 03 Marzo 2021
Aggiornato: 19:39
Temi caldi

coronavirus notizie

alternate text

Covid, epidemiologa Salmaso: "Verso un gennaio difficile e critico"

"C'è un rischio concreto che si manifesti in tutta Europa, e quindi anche in Italia, una terza ondata di Covid-19. L'aumento della circolazione del virus, la presenza di una variante più contagiosa e i contatti durante le vacanze, che inevitabilmente ci sono stati, ci stanno portando verso un gennaio difficile e critico". Lo sottolinea all'Adnkronos Salute Stefania Salmaso, epidemiologa e componente del Comitato scientifico per i vaccini Covid dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa), facendo il ...

alternate text

Covid Italia, 257 medici morti: 78 uccisi da seconda ondata

Salgono ancora i medici morti in Italia: 257 durante la pandemia di Covid-19, di cui 78 solo nella seconda ondata epidemica. Lo segnala la Federazione nazionale Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri, informando del decesso di Antonino Cataldo medico di famiglia e presidente del collegio dei revisori dei conti della sezione Fimmg, la Federazione italiana dei medici di famiglia, di Pordenone.

alternate text

Covid, epidemiologo Forastiere: "Terza ondata serio pericolo, non invenzione"

Una terza ondata di coronavirus in arrivo? "I numeri ci dicono che il virus circola ancor e finché non si arriva a zero contagi o molto vicini allo zero non possiamo stare tranquilli. E' chiaro che non ci possono essere deroghe alle misure messe in campo dal Governo, la minaccia di una terza ondata a gennaio è seria e pericolosa e non è un'invenzione giornalistica". Lo afferma all'Adnkronos Salute l'epidemiologo Francesco Forastiere, professore all'Imperial Collage di Londra e direttore scientifi...

alternate text

Covid, Galli: "Si potevano evitare 20mila morti"

"Abbiamo avuto 20mila morti che avremmo potuto evitare". Sono le parole del professor Massimo Galli, responsabile di malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano, ad Agorà. "Se si riesce a stabilire una tendenza favorevole significa che le misure danno risultati. Ma questo non significa che dobbiamo abbassare la guardia, per non ripetere gli errori fatti in estate. Abbiamo avuto 20mila morti che avremmo potuto evitare", evidenzia, affermando che "la sicurezza di tutti comincia dai comportamen...

alternate text

Covid Francia, nuovi contagi in calo: 12.459 in 24 ore

In Francia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 12.459 nuovi casi di contagio da coronavirus, e 396 decessi. Il bilancio totale delle vittime della pandemia sale così a 51.914, secondo quanto annunciato questa sera dalle autorità sanitarie del Paese. Le nuove infezioni sono in calo rispetto a ieri, quando i positivi erano stati 13.563. Negli ultimi 7 giorni, i ricoveri sono stati 10.172, 1557 dei quali in rianimazione.

alternate text

Covid, nuovo test svela gravità

In arrivo un nuovo test del sangue che svela la severità di Covid-19. Abionic Sa, una società svizzera di Medtech con sede a Losanna, ha sviluppato il punteggio cSofa, una nuova misura per valutare la severità di Covid-19. Lo score (Covid Sequential Organ Failure Assessment) "misura la probabilità di deterioramento clinico nei pazienti affetti da Covid-19, consentendo il triage e l'assegnazione al reparto o alle unità di terapia intensiva al momento del ricovero e durante la degenza dei pazienti....

alternate text

Covid, italiana a Wuhan: "Epidemia sotto controllo, ma seguiamo le regole"

"Qui a Wuhan l’epidemia è sotto controllo da mesi, ma tutti seguono le regole di distanziamento, nessuno si è posto il problema di non mettersi la mascherina perché ha il diritto di farlo: siamo stati scottati dall’esperienza, e nessuno vuole tornare ad una situazione già vissuta”. Sara Platto, professore associato alla Jianghan University di Wuhan, descrive così la ritrovata ‘normalità’ nella città che per prima al mondo è stata investita dall’epidemia di coronavirus, alla quale ha fatto fronte ...

alternate text

Covid, "610 Usca in Italia su 1.200 previste"

"La medicina territoriale va potenziata. In Italia sono state fatte 610 Usca sulle 1200 previste, in alcune regioni le hanno anche cancellate, il risultato è che nelle regioni dove non ci sono le Usca c’è il tasso di ospedalizzazione più alto". Lo ha detto Antonio Magi, presidente dell’Ordine dei medici di Roma, intervenuto ai microfoni della trasmissione 'L’Italia s’è desta', su Radio Cusano Campus.

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza