cerca CERCA
Domenica 04 Dicembre 2022
Aggiornato: 23:30
Temi caldi

corte costituzionale

alternate text

Consulta, riduzione vitalizi ex senatori: inammissibili questioni legittimità sollevate da Consiglio garanzia Senato

La nuova disciplina dei vitalizi degli ex senatori (ridotti per effetto dell’applicazione del regime contributivo anche ai trattamenti maturati prima del 2012 e già in godimento) e la sua compatibilità con i principi generali in materia di previdenza, stabiliti dalla Costituzione, non può essere sindacata dalla Corte costituzionale. La rideterminazione dei vitalizi è infatti disposta con un regolamento minore del Senato (la deliberazione del Consiglio di Presidenza del Senato del 16 ottobre 2018...

Consulta, test Covid solo in farmacia e non in parafarmacia

La decisione di consentire soltanto alle farmacie, e non anche alle parafarmacie, di effettuare tamponi rapidi antigenici e test sierologici Covid rientra nella sfera della discrezionalità legislativa e non è una scelta irragionevole. E' quanto ha affermato la Corte costituzionale con la sentenza n. 171, depositata l’8 luglio (redattore Filippo Patroni Griffi), dichiarando non fondate le questioni sollevate dal Tar Marche sull'articolo 1, commi 418 e 419, della legge n. 178 del 2020, con riferime...

Consulta: Ne bis in idem e doppio binario, prima pronuncia illegittimità costituzionale

Non può essere cominciato o proseguito un processo penale a carico di una persona che sia già stata sanzionata in via amministrativa per la medesima violazione dei diritti d’autore. Lo ha stabilito la Corte costituzionale con la sentenza n.149, depositata oggi (redattore Francesco Viganò), accogliendo, per la prima volta, una questione sollevata dal Tribunale di Verona sull’articolo 649 del codice di procedura penale, sotto il profilo del suo contrasto con il diritto al ne bis in idem così come ...

alternate text

Consulta, Gargallo: "Moltiplicazione cognomi potrà complicare vita cittadini"

"Temo che la moltiplicazione dei cognomi all'infinito possa complicare la vita dei cittadini, creare confusione e problemi. Del resto in Sicilia fino agli anni '30 del Novecento era uso prendere anche il cognome della madre. Una tradizione cha la dominazione spagnola aveva lasciato in eredità alla Sicilia". Così all'Adnkronos Federico Gargallo di Castel Lentini Priolo, sulla possibilità da parte delle madri, grazie alla sentenza della Corte Costituzionale, di poter trasmettere il proprio cognome ...

alternate text

Torregiani: "Pensione a mafiosi e terroristi? Non provo rabbia ma rammarico"

 "Non provo rabbia, ma disappunto sì, quasi rammarico nel vedere in qualche modo modificare articoli sempre e solo per ‘alcuni’, che invece per i veri problemi sociali vissuti da altri non vengono mai toccati". Così all’AdnKronos Alberto Torregiani, figlio di Pierluigi, l’orefice ucciso nel 1979 dai terroristi dei Pac, commenta quanto reso noto ieri dall’Inps, vale a dire che, sulla base di una sentenza della Corte Costituzionale che ha dichiarato illegittimo l'articolo della legge 92 del 2012 ...

alternate text

Sardegna, Consulta salva riforma Province. Solinas: "Affermazione dell'autonomia"

La Corte costituzionale ha dichiarato inammissibile il ricorso del Governo contro la legge regionale per la riforma degli Enti locali. La legge 7 del 2021 ha ridisegnato la mappa della Sardegna che passa a due Città metropolitane (Cagliari e Sassari) e sei Province (Nord-est, Nuoro, Ogliastra, Oristano, Medio Campidano e Sulcis-Iglesiente. Questa decisione della Consulta arriva dopo la recente scelta del Consiglio dei ministri di rinunciare al ricorso contro la legge regionale che regolava il com...

**Quirinale: Baldassarre, 'taglio parlamentari non comporta decadenza Mattarella'**

"No, assolutamente no, il taglio dei parlamentari non comporta assolutamente, l’anno prossimo, né le dimissioni né la decadenza del presidente della Repubblica appena eletto. Il Capo dello Stato può rimanere 7 anni. Non c’è alcun dubbio giuridico". Così all'AdnKronos il presidente emerito della Corte Costituzionale Antonio Baldassarre.

Carceri: Ocf, 'bene Consulta su contatti legali-detenuti, no compromissione diritto difesa'

"Merita il plauso la decisione della Consulta che elimina la censura sulle lettere tra i detenuti al 41 bis e i loro avvocati" Lo sottolinea in una nota l'Organismo congressuale forense, a commento della sentenza della Corte costituzionale depositata ieri, secondo cui rientra nel diritto di difesa anche il diritto di comunicare in modo riservato con il proprio avvocato, anche se il detenuto è ristretto in regime di carcere duro. Viceversa, ci si troverebbe in presenza di una irragionevole comprom...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza